Articoli

Il Rally di Frosinone ultimo appuntamento ciociaro

Con il via alle iscrizioni, si è aperta l’edizione 2019 del rally della Provincia di Frosinone. La gara in programma nei comuni limitrofi al Capoluogo ciociaro si disputerà il prossimo 16 e 17 novembre e sarà l’ultimo appuntamento della stagione sportiva 2019 per quanto concerne i rally nella provincia ciociara.

La seconda edizione della gara si presenta con tante novità, la prima riguarda la tipologia, da rally day si è trasformata in rally nazionale, la seconda è il percorso, rivisto in gran parte. La nuova tipologia, consentirà la partecipazione di auto più performanti e prestazionali, ossia quelle di categoria R5, vetture che si distinguono nei vari campionati nazionali europei in cui i principali costruttori sono impegnati come: Citroen, Skoda, Ford, Peugeot e Hyundai, unitamente a tutte le altre vetture allestite per un rally.

Tre le prove cronometrate inserite nel programma di gara, di cui una da ripetersi due volte al sabato (Ferentino), le restanti due: Arnara e Torrice-Ripi da disputare per ben tre volte nel corso della domenica. Il quartier generale della manifestazione motoristica sarà il Parco Matusa a Frosinone, che ospiterà partenza, arrivo e i vari riordini, compreso quello notturno di sabato 16 novembre e tutte le verifiche sportive ante gara.

Il rally della Provincia di Frosinone si ripresenta con una gara diversa, confermando la sua struttura molto snella. Lo scorso anno fu praticamente un assolo di Antonio Pascale con la Mitsubishi Evo X in coppia con Paolo Francescucci sotto una pioggia incessante che li ha accompagnati per tutta la gara, verifiche comprese. La parte agonistica dell’edizione 2019 della gara si aprirà sabato mattina al Parco Matusa con le verifiche amministrative e tecniche e seguirà nel pomeriggio con la partenza (17:00) sempre dal Parco Matusa, mentre l’arrivo è fissato per le ore 16:30.

La gara che andrà in scena fra meno di un mese avrà un significato particolare, perché, solletica le emozioni di tantissimi rallysti ed appassionati del capoluogo e soprattutto riporta il fascino del rally nel territorio di Ferentino, dopo alcuni anni di stop. La campagna di adesioni alla gara sarà aperta sino al 8 novembre, mentre i motori si accenderanno il 16 e 17 novembre dal Parco Matusa.

Rally Terra di Argil: partito il conto alla rovescia

La macchina organizzativa del Rally Terra di Argil, previsto per il 4-5 maggio 2019, è al lavoro da qualche mese. Il movimento automobilistico ciociaro è in fermento per la gara, la prima in provincia di Frosinone. Tante le novità di questa edizione della competizione, diventata con la disputa al primo weekend di maggio un appuntamento fisso di primavera. Cambia il percorso per via del fatto che la gara da quest’anno prende validità per la Coppa Rally di Zona.

Intanto, a Pofi-Cresce la “febbre” per la settima edizione del rally Terra di Argil, gli appassionati attendono la competizione, che si correrà sulle strade ciociare il 3 e 4 maggio prossimi. Il rally, organizzato dall’associazione Rally Game, è il primo che si svolgerà interamente nella provincia di Frosinone. La manifestazione,valida come seconda prova del campionato di zona,oltre che per il Trofeo Rally Lazio e Frosinone Rally Cup si prevede avvincente e combattuto più che mai,ben quattro le vetture R5 iscritte.

Con la chiusura ha preso forma l’elenco dei partecipanti,si parla di vari piloti a bordo di vetture e altri ,al via con vetture performanti pronti a sferrare gli “attacchi”per i piani alti della classifica. Gli organizzatori hanno curato ogni dettaglio,mantenendo alto l’occhio vigile sulla sicurezza,curandone anche i minimi particolari. Il pool di organizzatori si sono avvalsi della super visione Aci Sport del siculo Maurizio Messina, noto copilota di lungo corso in gare del mondiale.

Messina è stato anche vincitore della prima edizione della gara della città dei fiori ciociara, nel 2013, quando con il pugliese Laganà e la Mitsu Evo X si aggiudicarono la competizione regolando Rendina-Pizzuti e Giannetti-Pizzuti anche loro con la vettura dei tre diamanti. Intanto è fissata per giovedi 2 maggio per le ore 19 la presentazione della gara che avverrà presso la biblioteca comunale di Pofi a partire dalle ore 18.

Rally Città di Formia: otto prove speciali in due province

Articolato in otto prove speciali in due province (Latina e Frosinone), si correrà il 16 e 17 marzo il 1° Rally Città di Formia. Organizzata da Ausonia Corse con il convinto il sostegno degli Enti locali, il rally prevede sabato 16 le verifiche e la partenza dal centro di Formia, seguita da quattro prove speciali con doppia ripetizione dei tratti “Pignataro” ed “Esperia”.

Domenica le restanti quattro prove in territorio pontino sui tratti “Maranola” e “Penitro”. Arrivo della prima vettura sotto la bandiera a scacchi a Formia alle 15:26. Fulcro operativo della manifestazione a Formia con direzione gara, centro classifiche e sala stampa. Per la gara un percorso complessivo di 239,11 chilometri di cui 52,3 dedicati ai crono. Previsti cinque riordini, di cui tre in provincia di Frosinone, e tre parchi assistenza a Formia