Articoli

Il Rally della Ciociaria animerà la Valle del Liri

La ripresa dopo la pausa vacanziera, propone una nuova edizione del Rally della Ciociaria (21 e 22 settembre 2019). La voglia di rally è tanta, la gara che ripropone lo stesso scenario della passata edizione, con qualche piccola variazione, aprirà le iscrizioni martedì 20 agosto. Quando ormai manca poco al semaforo verde della prima sfida con il cronometro, già si respira forte il sapore di una gara che ha riscoperto e riportato in vita le prove speciali fra le più belle della storia del rally del centro sud che animerà l’intera Valle del Liri.

Sarà ancora una volta la città di Isola del Liri ad ospitare le verifiche tecniche e sportive, unitamente al quartier generale della competizione (direzione gara, segreteria, centro classiche e sala stampa), con partenza e arrivo in Via Roma. La manifestazione organizzata dalla HP Sport con il supporto di tanti appassionati locali, torna dunque alla ribalta con i suoi nove comuni (Isola del Liri, Monte san Giovanni Campano, Arpino, Arce, Santopadre, Fontana Liri, Rocca d’Arce, Veroli) interessati dalla competizione.

“E’ giusto che una manifestazione venga proposta in un territorio che ha una lunga tradizione sportiva e che mette in campo tutte le proprie forze per far sì che tutti possano vivere due belle giornate di sport, apprezzare la bellezza dei luoghi ed assaporarne i prodotti tipici” – affermano in coro i rappresentanti di HP Sport – la nostra manifestazione, per la sua vastità di territorio è soprattutto un ottimo volano per l’economia territoriale”. Il periodo per inviare le richieste di iscrizione terminerà una settimana prima della gara, e dopo pochi giorni si conosceranno i nomi dei protagonisti.

La giornata di sabato 21 settembre sarà molto intensa ed inizierà al mattino con le verifiche sportive e tecniche, seguite dallo shakedown, il test con le vetture da gara. Il Rally scatterà nel tardo pomeriggio di sabato con i concorrenti che affronteranno subito la prova di Monte San Giovanni Campano (da ripetere due volte), prima del riordino notturno. Domenica mattina, gli equipaggi si sfideranno sulle restanti prove speciali: ‘Isola-Arpino’, ‘Fontana Liri’ e la lunga, quanto impegnativa “piesse” della ‘Bagnara’, prova che attraversa ben tre comuni e che può cambiare tutto.

Archiviato il Rally della Ciociaria, la struttura di HP Sport sarà nuovamente impegnata per l’organizzazione della seconda edizione del ‘Rally della Provincia di Frosinone’, gara che si presenterà con molte novità, tra queste la data, infatti la competizione fissata il 9/10 novembre, vista la concomitanza con la partita in casa del Frosinone Calcio con il Chievo Verona subirà una variazione: verrà anticipata al 2/3 novembre quando il Frosinone sarà impegnato fuori casa con il Cittadella, oppure posticipata nel week end del 16/17 novembre, data in cui i campionati di calcio sono fermi per via dell’impegno delle Nazionali.

Rally Terra di Argil: partito il conto alla rovescia

La macchina organizzativa del Rally Terra di Argil, previsto per il 4-5 maggio 2019, è al lavoro da qualche mese. Il movimento automobilistico ciociaro è in fermento per la gara, la prima in provincia di Frosinone. Tante le novità di questa edizione della competizione, diventata con la disputa al primo weekend di maggio un appuntamento fisso di primavera. Cambia il percorso per via del fatto che la gara da quest’anno prende validità per la Coppa Rally di Zona.

Intanto, a Pofi-Cresce la “febbre” per la settima edizione del rally Terra di Argil, gli appassionati attendono la competizione, che si correrà sulle strade ciociare il 3 e 4 maggio prossimi. Il rally, organizzato dall’associazione Rally Game, è il primo che si svolgerà interamente nella provincia di Frosinone. La manifestazione,valida come seconda prova del campionato di zona,oltre che per il Trofeo Rally Lazio e Frosinone Rally Cup si prevede avvincente e combattuto più che mai,ben quattro le vetture R5 iscritte.

Con la chiusura ha preso forma l’elenco dei partecipanti,si parla di vari piloti a bordo di vetture e altri ,al via con vetture performanti pronti a sferrare gli “attacchi”per i piani alti della classifica. Gli organizzatori hanno curato ogni dettaglio,mantenendo alto l’occhio vigile sulla sicurezza,curandone anche i minimi particolari. Il pool di organizzatori si sono avvalsi della super visione Aci Sport del siculo Maurizio Messina, noto copilota di lungo corso in gare del mondiale.

Messina è stato anche vincitore della prima edizione della gara della città dei fiori ciociara, nel 2013, quando con il pugliese Laganà e la Mitsu Evo X si aggiudicarono la competizione regolando Rendina-Pizzuti e Giannetti-Pizzuti anche loro con la vettura dei tre diamanti. Intanto è fissata per giovedi 2 maggio per le ore 19 la presentazione della gara che avverrà presso la biblioteca comunale di Pofi a partire dalle ore 18.