Articoli

Dominio di Fofò Di Benedetto al Rally dei Templi

Per la settima volta in carriera, la terza consecutiva, Alfonso Di Benedetto trionfa fra le velocissime strade agrigentine, navigato per l’occasione da Ivan Rosato, a bordo della performante Skoda Fabia R5 della factory piemontese Erreffe Rally Team. Una gara dominata sin dall’inizio, dove il veloce canicattinese si è imposto in tutte le prove speciali in programma. Sul secondo gradino del podio l’altra coppia agrigentina formata da Dino Nucci e Antonio Gelardi sulla Mitsubishi Lancer Evo IX in versione N4.

Svettando in tutte le otto prove speciali in programma e passato al comando sin dal prologo del sabato, Alfonso “Fofò” Di Benedetto si è aggiudicato, per il terzo anno consecutivo, il Rally dei Templi, appuntamento valido per la Coppa Aci Sport 8^ zona andato in scena nell’Agrigentino. Il portacolori della scuderia Project Team, presentatosi al via su Skoda Fabia R5 dell’Erreffe Rally Team ha dominato l’edizione 2019 della gara di casa (così come nel 2018, per inciso), surclassando gli avversari ed incrementando il vantaggio ad ogni passaggio.

Il trionfo annunciato del recordman isolano, già tra i protagonisti del Rally Piancavallo di due settimane addietro, non è mai stato in discussione fino al taglio del traguardo nella sua Canicattì. «Sono doppiamente felice per questo tris e per celebrarlo davanti al mio pubblico, anzi direi il ‘nostro’, considerato che a partire da mio nonno e poi con mio padre e mio fratello, abbiamo sempre portato in alto i colori motoristici della nostra città. Non è stata comunque una passeggiata» – ha dichiarato Di Benedetto – «perché bisognava mantenere la giusta concentrazione e il manto stradale si presentava più scivoloso del solito».

Completano il podio i giovani Alberto e Angelo Costanza su Peugeot 106 di classe A6, battendo al fotofinish gli ottimi Salvatore Lo Cascio e Michele Castelli per soli nove decimi di secondo. Fra le autostoriche, vittoria in solitaria dell’equipaggio formato da Michele Buggea e Calogero Vitello sulla Porsche 911 di 2° Raggruppamento. La gara, organizzata dal A.C. Agrigento, vede all’arrivo solo 35 equipaggi dei 57 partenti, confermandosi fra le più difficili del panorama rallystico siciliano.

Coppa Rally di Zona: iscrizioni chiuse al Rally dei Templi

Iscrizioni chiuse alla gara organizzata dall’Automobile Club Agrigento che l’1 e il 2 giugno sarà il quarto round del Trofeo Rally Sicilia e prova della Coppa Rally di Zona. Spicca il nome dell’ agrigentino Alfonso Di Benedetto, poi Lo Cascio, Cacciatore e Nucci.

Grande fermento per l’atmosfera in crescente attesa ad Agrigento, Aragona e Canicattì, i tre comuni capofila, partner di ACI Agrigento, che hanno supportato il sodalizio nell’organizzare una gara storica definita “Mundialito di Sicilia”. Un territorio che da sempre ha amato e ammirato rally, vivendoli da protagonista, grazie ad un pubblico competente e appassionato.

Start nel bellissimo Lungomare Falcone e Borsellino di San Leone e traguardo a Canicattì in Viale Regina Margherita. Il via sabato 1 alle 17.00, due passaggi sulla PS Cianciana, poi riordino notturno ad Agrigento. Domenica 14 aprile si riprende alle 8, altri 6 crono, 3 passaggi sulla “Aragonao” ed altrettanti sulla “Monteaperto” e l’arrivo con la premiazione nel centro di Canicattì alle 17.40. Sabato 1 una zona assistenza sarà a Cianciana, mentre la domenica il parco assistenza sarà ad Agrigento in via Ugo La Malfa come i riordinamenti. Ad Agrigento saranno ubicati anche il centro servizi e la Direzione Gara.

Quindi, solo domenica nel tardo pomeriggio si conoscerà chi iscriverà il proprio nome nell’albo d’Oro della gara, dopo che nel 2018 la vittoria fu per l’equipaggio agrigentino Fofò Di Benedetto e Roberto Longo su Ford Fiesta R5. Sul podio salirono il pilota di casa Pietro Gandolfo navigato da Giuseppe Buscemi su Ford Fiesta e Ivan Brusca con Midulla su Peugeot 106.

Il Rally dei Templi a giugno e in notturna

Con l’immutata e vincente formula dello scorso anno che ha visto la disputa di gran parte della gara in notturna, l’edizione 2019 del Rally dei Templi anticiperà la sfida sulle strade agrigentine ad inizio giugno. La storica gara organizzata dall’Automobile Club Agrigento quest’anno, infatti, scatterà sabato 1 giugno dal lungomare di San Leone per concludersi l’indomani a Canicattì, coinvolta come sede d’arrivo per la prima volta.

“Abbiamo movimentato un poco la gara dividendola in due fasi, la prima in notturna e con due passaggi sulla prova di Cianciana, ed una seconda che ruoterà sui tre passaggi delle prove di Aragona e Montaperto – sono le parole del presidente dell’A.C., avvocato Salvatore Bellanca – con infine l’arrivo a Canicattì, città che ha dato tanto all’automobilismo agrigentino”.

Tecnicamente la gara, studiata ed allestita nei minimi particolari dai componenti della Commissione Sportiva dell’A.C. Agrigento, si presenta con un percorso ritoccato in alcune prove: la confermata Cianciana, allungata a 13 chilometri e che aprirà le ostilità in notturna, la classica Montaperto, che è stata portata a 7,2 km, e la riproposta Aragona (4,5 km), che sarà ripetuta per tre volte al pari della Montaperto. I passaggi sulle P.S. saranno in totale otto per un totale 61,1 km di prove speciali su 390 di percorso totale.

Il via, alle ore 17 dell’1 giugno sarà dato dal Lungomare Falcone di San Leone, la frazione balneare di Agrigento , mentre l’arrivo della gara, fissato alle 17,40 di domenica 2 giugno, sarà ubicato a Canicattì. Due diversi i parchi assistenza, il primo ospitato a Cianciana, ed il secondo in piazzale Ugo La Malfa ad Agrigento. Alle confermate validità per La Coppa di Zona, per il Trofeo di Zona Autostoriche e per il Campionato Siciliano si è quest’anno aggiunta la titolarità per il Trofeo Rally Clio R3 Open.

Le iscrizioni al rally agrigentino si sono già aperte e si chiuderanno il 24 maggio: le cartine del percorso e la sono già disponibili sul sito e sulla pagina facebook dedicata. Le verifiche sportive ante-gara si svolgeranno sabato 1 presso il Centro Commerciale Città dei Templi. Le ultime due edizioni del Rally dei Templi sono state vinte dal duo Fofò Di Benedetetto-Longo con la Fiesta R5, mentre lo scorso anno tra le Autostoriche si impose la Porsche 911 dei fratelli La Franca.