Articoli

Ottaviani conquista il Colline di Romagna

Il Rally Colline di Romagna ha avuto un dominatore assoluto che ha impresso un ritmo tale che nessuno è riuscito ad avvicinarsi e che ha così iscritto il suo nome nell’albo d’oro della prestigiosa gara romagnola: Enrico Ottaviani che con Fabio Graffieti alle note si è aggiudicato sei delle sette prove speciali in programma con la Skoda Fabia R5 della scuderia Ponte Giorgi Team.

Alle spalle del pilota di Roncofreddo un regolare Silver Muratori che, con alle note Fausto Muratori, ha esordito nel migliore dei modi con la Ford Fiesta R5 del New Maverik e sempre mantenuto la piazza d’onore. Gara in crescendo per Gianluca Casadei e Christian Isidori che, dopo un passo falso inziale che li ha attardati, ha recuperato fino al cogliere il terzo gradino del podio. Questo ha consentito alla scuderia X Race Sport di aggiudicarsi la speciale classifica di scuderie. 

Maestosa gara dei giovani Grani-Piceno che con la piccola Peugeot 106 hanno colto addirittura la quarta piazza assoluta e che hanno sorpreso per essersi aggiudicati una prova speciale: la quarta (Formignano-Luzzena) approfittando della uscita di strada del leader nelle battute iniziale che gli ha fatto perdere secondi preziosi. Da mettere in evidenza anche il risultato di Giulianelli-Grossi che, sempre con una piccola Peugeot 106 ed oltretutto con la giovane navigatrice al debutto, ha guadagnato la quinta piazza assoluta.

Grande bagarre per la sesta piazza assoluta oltre che per la vittoria della numerosa classe R2B tra Lessi-Billi e Schenetti-Corradi entrambi su Peugeot 208 R2 che si sono dati battaglia in tutta la gara con distacchi risicati al decimo di secondo e che alla fine sono giunti nell’ordine con appena 5/10 di secondo di scarto dopo quasi cinquanta minuti di gara. A proseguire nella classifica gli altri protagonisti della combattuta classe R2B con in evidenza Paronuzzi-Crosilla  alla fine ottavi davanti a Venturi-Cavicchi sempre su Peugeot 208 R2B. Chiudono i top ten Gualandi-Palù al debutto con la Ford Fiesta R5 e mai in gara per una scelta sbagliata di gomme.

Nella gara di regolarità denominata Rallystar della Romagna vittoria per i portacolori della Racing Team Le Fonti Succi-Rocchi che portavano al debutto un BMW M3 il cui allestimento era stato completato poche ore prima della partenza. Il pilota, che usualmente corre nel Rally e che ha partecipato quest’anno, completandola, alla Dakar, si è trovato ben a suo agio anche in questa nuova specialità. Secondo in questa gara il duo Simonetti-Petrini con una A112 Abarth 70 HP e terzo Carrugi-Beraldi invece con una rara Simca Rally 2.

Grande soddisfazione per Gabriele Casadei presidente del Comitato Organizzatore che ha così sintetizzato le due giornate di gara: “Sono molto contento di come si siano svolte le due manifestazioni, ho avuto apprezzamenti sia dai piloti che dal pubblico e dalle Amministrazioni.  Ringrazio oltre che i comuni interessati, in primis Savignano, ma anche gli altri e la Provincia oltre che le Forze dell’Ordine e gli Ufficiali di Gara che hanno svolto in maniera impeccabile il loro prezioso lavoro, ma anche i conduttori presenti, do appuntamento al prossimo anno”.

Rally Colline di Romagna a metà aprile: ecco i dettagli della gara

Dal 14 marzo via alle iscrizioni (chiusura il 5 aprile) per il 29° Rally Colline di Romagna, gara di “nome” e di grande tradizione sulla scena nazionale, il cui nome e marchio sono stati acquisiti da Eventstyle srl, che già dallo scorso anno ne ha curato l’organizzazione. Prevista per il 13 e 14 aprile, sarà il primo appuntamento della Coppa Rally di 5^ zona, valido anche per la “Michelin Zone Rally Cup” ed andrà a proporre un format snellito, pensato per dare la possibilità per chi arriverà da fuori zona di rientrare in orari giusti, oltre ad un percorso di alto livello tecnico, con introdotte alcune interessanti novità.

Le prove speciali sono tutte molto conosciute: la “Sogliano-Ripalta” con il suo percorso tecnico e con un salto spettacolare,  “di spessore”, associato alla Marlonflex di Marco Campori. Con lo slogan “Solo noi sappiamo ammortizzare certi salti” sarà evidentemente premiato il salto più lungo. Vi sarà poi la prova di “Formignano-Luzzena”, proposta in versione rovesciata dallo scorso anno, già vista in questa conformazione alcuni anni fa, sempre molto spettacolare con un percorso di categoria superiore.

Altra prova sarà la “Montevecchio-San Carlo”, anch’essa fatta correre in senso inverso rispetto al 2018, quindi una “prima assoluta”. Sarà caratterizzata anche da una grande emozione, come quella del passare davanti al cippo che ricorda un grande Campione del ciclismo mondiale, Marco Pantani, cui certamente i rallisti vorranno rendere omaggio. Poi, un finale medio-veloce, molto guidato, di alto livello tecnico, farà andare l’adrenalina alle stelle.

La partenza avrà luogo il sabato da Savignano sul Rubicone, nella prestigiosa Piazza Borghesi, dove sarà ubicato anche il parco chiuso notturno e quello di fine evento. A Cesenatico sarà allestito un gradevole riordino nella centrale piazza Andrea Costa, dove verrà organizzata una foto ricordo per tutti gli equipaggi con un fantastico sfondo sul mare adriatico, il tutto seguito da un buffet a base di pesce.

Il Quartier Generale dell’evento, come lo scorso anno, sarà nella prestigiosa “Sala Galeffi” nel palazzo del Comune di Savignano sul Rubicone, le verifiche sportivericonfermate alla nuova officina Wolkwagen di Bartoletti Katia e f.lli, cosi come le verifiche tecniche, all’officina Renault di Girolamo Bartoletti.Previsto poi un riordino a Montiano, in Piazza Maggiore, al termine del primo giro delle tre prove, mentre il Parco Assistenza sarà allestito, come lo scorso anno nella zona produttiva-industriale a “Case Missiroli” a Cesena.

Sarà istituito il “Trofeo Mondosofa”, con il quale l’omonima azienda di Bertinoro mette in palio, per il vincitore assoluto della gara, una poltrona d’arredamento, consegnata direttamente sul palco d’arrivo. Sabato 6 aprile, il ritiro del road book sarà al bar “delle rose” a Savignano sul Rubicone.Lo scorso anno il successo andò al ligure Alessio Pisi, in coppia con il sammarinese Conti, su una Ford Fiesta R5.

Grande attesa per il Rally Colline di Romagna 2019

Un percorso che ha fatto la storia dei rally italiani, nato nella “terra dei motori” per eccellenza, due prove speciali invertite rispetto a quanto proposto l’anno scorso, abbracciate da un percorso ispirato alla tradizione. Eccolo, il Rally Colline di Romagna edizione 2019, la ventinovesima edizione di una gara che si vuole riportare in alto.

Organizzata dalla Eventstyle per il 13 e 14 aprile, sarà un evento nazionale, valido per la Coppa Rally Zona, della quale sarà la prima prova. C’è grande attesa per questo evento in terra romagnola, che quest’anno sarà caratterizzato dal format di snellito, pensato per dare la possibilità per chi arriverà da fuori zona di rientrare in orari giusti.

Sarà un rally con tre prove speciali di alto livello tecnico e adrenalinico, quanto anche spettacolare, che andrà a riproporre la famosa prova speciale “Sogliano-Ripalta”con il suo percorso tecnico e con un salto spettacolare,  “di spessore”, associato alla Marlonflex di Marco Campori. Con lo slogan “Solo noi sappiamo ammortizzare certi salti” sarà evidentemente premiato il salto più lungo.

Vi sarà poi la “piesse” “Formignano-Luzzena”, in versione rovesciata dallo scorso anno, già vista in questa conformazione alcuni anni fa, sempre molto spettacolare con un percorso di categoria superiore.

Altra prova sarà la “Montevecchio-San Carlo”, anch’essa “rovesciata” rispetto al 2018, proposta quindi per la prima volta nel senso di quest’anno. Avrà un inizio un di sfida importante, con il cippo di un grande Campione del ciclismo mondiale, Marco Pantani, cui certamente i rallisti vorranno rendere omaggio, ed un finale medio-veloce, molto guidato, di alto livello tecnico ed adrenalinico.

La partenza avrà luogo il sabato da Savignano sul Rubicone, nella prestigiosa Piazza Borghesi, dove sarà ubicato anche il parco chiuso notturno e quello di fine evento. A Cesenatico sarà allestito un gradevole riordino nella centrale piazza Andrea Costa, dove verrà organizzata una foto ricordo per tutti gli equipaggi con un fantastico sfondo sul mare adriatico, il tutto seguito da un buffet a base di pesce.

Il Quartier Generale dell’evento, come lo scorso anno, sarà nella prestigiosa “Sala Galeffi” nel palazzo del Comune di Savignano sul Rubicone, le verifiche sportivericonfermate alla nuova officina Wolkwagen di Bartoletti Katia e f.lli, cosi come le verifiche tecniche, all’officina Renault di Girolamo Bartoletti.

Previsto poi un riordino a Montiano, in Piazza Maggiore, al termine del primo giro delle tre prove, mentre il Parco Assistenza sarà allestito, come lo scorso anno nella zona produttiva-industriale a “Case Missiroli” a Cesena. Sabato 6 aprile, il ritiro del road book sarà al bar “delle rose” a Savignano sul Rubicone.