Articoli

Test di Stefano Strabello al Benacus in vista del Cir R1

I programmi per la stagione 2019 di Stefano Strabello stanno prendendo forma e il pilota veronese si prepara a scendere nuovamente in gara i prossimi 1 e 2 marzo per una uscita test al sedicesimo Benacus Rally, appuntamento valido per la nuova Coppa Aci Sport di Zona 2019. La partecipazione alla classica gara veronese organizzata dal Rally Club Bardolino e dalla Scuderia Car Racing che si svilupperà nei dintorni di Bardolino, sul Lago di Garda, sarà per Strabello il primo capitolo di una nuova intensa sfida sportiva che lo vedrà quest’anno impegnato al volante della nuova Suzuki Swift 1.0 Boosterjet RS di classe R1 preparata dalla Gliese Engineering, l’arma che animerà anche il Campionato Italiano Rally R1.

L’appuntamento sulle sponde del Lago di Garda servirà al portacolori della Destra 4 Squadra Corse, navigato nell’occasione dall’esperto co-driver veronese Mauro Grassi, per prendere le misure alla vettura e iniziare ad individuare i migliori set-up per permettere al motore tre cilindri turbo 1.0 Boosterjet da 112 cavalli e 160 Nm di coppia di esprimere tutto il suo potenziale. Il percorso del 16° Benacus Rally è sicuramente un’ottima palestra per aprire l’impegno agonistico 2019.

La gara scatterà venerdì 1 marzo da Bardolino, nella scenografica cornice del lungolago alle ore 18. I concorrenti affronteranno subito la doppia ripetizione della prova più insidiosa della gara, la PS Lago allungata di poco sopra i 7 chilometri. Dopo il riordino notturno, la gara rientrerà nel vivo sabato 2 marzo con tre prove speciali da ripetersi per tre volte, tutte su asfalto, tra cui i grandi classici di “Lumini” e “Graziani”, quest’ultima di quasi 14 chilometri. L’arrivo sarà nuovamente a Bardolino a partire dalle 18.45.

“Ho già partecipato al Benacus Rally nel 2016, tra l’altro con una vettura simile a questa, e nell’occasione avevo concluso al secondo posto in R1B – dice Stefano Strabello -. La gara quest’anno sarà diversa, le prove sono particolarmente insidiose specialmente quelle nei dintorni di Bardolino che si sviluppano su un tracciato stretto dove è molto facile fare errori. Il mio obiettivo però non sarà assolutamente la classifica, dovrò sfruttare questa gara per scoprire quanti più dettagli e segreti possibili su questa nuova Suzuki Swift 1.0 Boosterjet RS R1 e non vedo l’ora di sedermi finalmente sul sedile di guida per confrontarmi con le prove speciali. È stato un lungo inverno di pianificazione e preparazione, ci sono tanti progetti interessanti che sveleremo nelle prossime settimane e questa partecipazione al Benacus Rally sarà il giusto antipasto per una stagione che spero possa riservarmi molte soddisfazioni”.