Articoli

L’organizzazione cancella il Day 2 al Var: poca sicurezza

Decisione drastica, ma che trova di comune accordo tutti i piloti, quella presa dall’organizzazione del Rally du Var durante la seconda giornata di gara, che di fatto cancella il Day 2. Dopo aver provato a resistere alle intemperie facendo disputare la prima prova speciale di giornata, la direzione gara ha accolto le richieste provenienti da numerosi concorrenti ed addetti ai lavori cancellando le rimanenti sei prove speciali in programma nella giornata di sabato 23 novembre.

La direzione gara cancella il Day 2 al Var. I concorrenti rientreranno in parco chiuso. Una decisione sul proseguo della gara verrà presa più tardi con l’evolversi della condizioni meteo. La seconda tappa era partita con la conquista della testa della classifica da parte del nove volte Campione del Mondo Sebastian Loeb che, sui 15,15 chilometri di “Gonfaron 1″, aveva firmato lo scratch staccando di 27,8” Gryazin.

L’alsaziano, per l’occasione navigato da Laurène Godey, aveva dichiarato già nella giornata di ieri che le condizioni dell’asfalto, tremendamente provato dai violenti acquazzoni, non garantivano le condizioni minime di sicurezza, soprattuto in considerazione del fatto che alle vetture di classe Wrc Plus non è considerato montare pneumatici da bagnato (es: Pirelli “Cinturato”).