Articoli

Premio Rally Automobile Club Lucca Copiloti ad Alessio Pellegrini

E’ Alessio Pellegrini il vincitore, nella classifica dedicata ai copiloti, del Premio Rally Automobile Club Lucca. Un primato, quello conquistato dal codriver pistoiese che – sulle strade de Il Ciocchetto Event di fine dicembre – si è concretizzato sul gradino più alto del podio assoluto della serie andando ad affiancare Alessandro Bravi, già matematicamente campione tra i piloti ad una gara dalla conclusione della kermesse promossa dall’istituzione automobilistica lucchese.

Una classifica finale, quella dedicata ai primi conduttori, che ha elevato Alessio Lucchesi alle spalle del vincitore garfagnino. Al volante della Rover Mg ZR 105, Lucchesi ha confermato la bontà della sua programmazione stagionale conquistando un secondo posto di classe A5 sulle prove speciali proposte dall’ultima manche, all’interno della tenuta “Il Ciocco” di Castelvecchio Pascoli.

Chilometri che si sono rivelati decisivi nell’assegnazione della terza piazza, con Stefano Martinelli che – al volante della Suzuki Swift – ha concretizzato il sorpasso su Luciana Bandini, assente nell’appuntamento conclusivo ma vincitrice del titolo femminile tra i piloti.

La serie, giunta alla sua quindicesima edizione, ha confermato le peculiarità che l’hanno da sempre contraddistinta in ambito nazionale: grande incertezza in termini di classifica ed elevata competitività, elementi confermati dall’ultimo appuntamento in programma. Una vittoria, quella di Alessio Pellegrini tra i copiloti, maturata con un distacco minimo su Cinzia Maddaleni, costretta al ritiro, nella nona prova speciale, sulla Peugeot 106 di Alessandro Bravi ma assoluta protagonista nella classifica femminile navigatori. Un titolo “rosa” conquistato regolando l’inseguitrice Sabrina Cintolesi, terza a “Il Ciocchetto Event” su Renault Clio R3C. Sul podio finale della categoria, alle spalle di Alessio Pellegrini e Cinzia Maddaleni – seconda tra i copiloti – si è elevato in terza posizione Giuseppe Bernardi, a margine di un acceso confronto con Simone Marchi, “fuori dal podio” con il minimo scarto.

Nel confronto dedicato agli Under 25, a primeggiare tra i piloti è Christopher Lucchesi, protagonista di una stagione di “respiro” nazionale. Una situazione di classifica che, fin dalle prime fasi, ha visto contrapposto al driver di Bagni di Lucca un altro giovane esponente della provincia, Lorenzo Matteelli, con Tania Bernardi unica rappresentante della categoria Under 25 copiloti.

Grande, la soddisfazione espressa dal direttore di Automobile Club Lucca Luca Sangiorgio, a conclusione di una quindicesima edizione della serie contraddistinta da otto appuntamenti di elevato tasso tecnico: “Il Premio Rally Automobile Club Lucca, grazie alla continuità garantita dalle sue quindici edizioni, è riuscito a consolidare quella posizione rilevante che da anni ricopre nel mondo del motorsport. Nonostante i problemi che hanno caratterizzato il 2020, la nostra serie ha confermato il proprio fascino, valorizzando i campioni della nostra provincia ma, soprattutto, alimentando le ambizioni di piloti e navigatori emergenti. Proprio in virtù di questo, Automobile Club Lucca continuerà a sostenere questo valido strumento di promozione sportiva”.

“Sono soddisfatto di come i nostri licenziati abbiano partecipato a questa difficile stagione di gare – il commento di Massimiliano Bosi, fiduciario Aci Lucca – un impegno diverso, reso complicato dalla situazione della pandemia. Voglio esprimere la mia personale gratitudine a tutti coloro che hanno collaborato nella gestione di questo 15° Premio Rally, un lavoro costante e dietro le quinte che ci ha permesso di essere pronti per la prossima edizione.”

Augusto Favero e Nicola Perrone migliori rallisti lucchesi

Sono Augusto Favero e Nicola Perrone i vincitori del 14° Premio Rally Automobile Club Lucca. Un epilogo, quello evidenziato nelle classifiche finali, che ha confermato quelle peculiarità che – fin dalla prima edizione – contraddistinguono la proposta dell’istituzione automobilistica riservata ai possessori di licenza Aci Sport della provincia.

Intensità ed assoluta incertezza fino alla sua gara conclusiva, il “Ciocchetto Event” di fine dicembre. Per Augusto Favero, la soddisfazione di apporre la propria firma sull’albo d’oro della kermesse, succedendo al pilota campione in carica Dario Bertolacci. Una vittoria concretizzata al volante della Peugeot 106 di classe N1, vettura che – da anni – caratterizza le sue programmazioni sportive.

In seconda posizione, distante due soli punti dal vertice, un assoluto interprete del panorama rallistico nazionale, Luca Panzani, già campione nell’edizione 2012 della kermesse. Un “ruolino di marcia” altamente redditizio, quello del driver lucchese, essendo stato articolato su quattro soli appuntamenti. Sul terzo gradino del podio, Andrea Taddei, protagonista al vertice della classifica assoluta nelle fasi iniziali della serie.

Per il giovane pilota della Mediavalle, la soddisfazione di aver centrato la vittoria tra i piloti Under 25. Nella classifica femminile la vittoria è andata a Luciana Bandini, esponente nel panorama nazionale che ha costruito il successo al volante della Renault Clio Williams, prevalendo nel confronto con la principale competitor Giulia Serafini.

A primeggiare nella classifica riservata ai copiloti è stato Nicola Perrone, compartecipe della programmazione sportiva di Augusto Favero. Assente sulle strade dell’appuntamento conclusivo del “Ciocchetto Event”, il navigatore pistoiese ha basato il successo sulla partecipazione alle restanti gare in programma, prevalendo – con quattro lunghezze di vantaggio – su Michael Salotti, vincitore della classifica Under 25 riservata ai copiloti grazie alla proficua collaborazione in abitacolo con Andrea Taddei, su Peugeot 106 di classe N2.

A chiudere il podio finale, la “primadonna” tra i copiloti Manuela Milli, parte integrante di un progetto regionale condiviso con Luca Pierotti, quarto assoluto a pari merito con Riccardo Meconi nella classifica riservata ai primi conduttori.

Nella cornice dedicata al Premio Rally Automobile Club Lucca Storico, la vittoria è andata a Giovanni Mori, pilota che ha costruito il proprio successo stagionale sulle strade del Rally degli Abeti e della Coppa Ville Lucchesi, palcoscenici dove si è ritagliato un ruolo di primo piano nel 4° Raggruppamento. Un primato mai stato in discussione, quello del pilota lucchese, salito sul gradino più alto di un podio che ha reso protagonisti anche Luca Bertolozzi, secondo e Cristiano Matteucci, terzo classificato.

Tra i copiloti, a festeggiare la vittoria è Massimo Cesaretti, abituale codriver di Giovanni Mori. A completare il podio, in seconda piazza, Walter Ragghianti, protagonista di una performance globale che lo ha visto regolare, seppur di una sola lunghezza, la capofila di 3° Raggruppamento Elisa Filippini.

La cerimonia di premiazione del Premio Rally Automobile Club Lucca avverrà in occasione del Galà del Motorsport, in programma nella serata di sabato 15 febbraio a Montecarlo, in provincia di Lucca.

Premio Rally ACI Lucca: Augusto Favero verso il Rally Il Ciocchetto

Una situazione di classifica ben delineata che, tuttavia, lascia ai chilometri dell’ultimo appuntamento in programma l’onere di poter regalare un colpo di scena. Il Premio Rally Aci Lucca ha archiviato il Rally Day di Pomarance, confronto andato in scena sulle strade della Valdicecina nei giorni 16-17 novembre, confermando come leader Augusto Favero e Nicola Perrone, terzi di classe N1 sui sedili della Peugeot 106.

Un risultato concretizzato su fondi resi ulteriormente impegnativi dalla pioggia caduta incessantemente per l’intero fine settimana, particolare che ha elevato il tasso tecnico della gara regalando ulteriore valore all’obiettivo traguardo.

Dieci, le lunghezze vantate dal capofila sul primo inseguitore nel Premio Rally Aci Lucca, Andrea Taddei, costretto al ritiro sulle strade pisane ma tenuto ancora in gioco – per la conquista del titolo 2019 – dai conteggi relativi agli scarti, che verranno presi in considerazione a conclusione della serie, nella caratteristica cornice del Rally Il Ciocchetto.

Un contesto, quello che punterà i riflettori sulla Mediavalle, che attende risposte anche da Luca Pierotti – assente nell’ultima manche del Premio Rally Aci Lucca – e da Riccardo Meconi, secondo di classe N1 a Pomarance ed a tredici punti dal vertice.

Distanze decisamente più marcate nella classifica riservata ai “navigatori” dove il leader Nicola Perrone – copilota di Augusto Favero – può contare su ben quindici punti di vantaggio nei confronti di Michael Salotti. Una condizione che, in attesa dell’ultima gara in programma, pone il pistoiese nelle migliori condizioni.

Una seria ipoteca sul titolo, quella di Nicola Perrone, favorita dal ritiro del diretto avversario, compartecipe della programmazione sportiva di Andrea Taddei. Terza piazza provvisoria per Manuela Milli, assente a Pomarance ed a quattro lunghezze di ritardo dalla seconda piazza.

Decisamente acceso il confronto per la conquista del titolo “femminile”, con Luciana Bandini chiamata a concretizzare il misurato margine di cinque punti su Giulia Serafini. Per la pilota lucchese, il Rally Day di Pomarance è valso il primato tra le “ladies”, al volante della Renault Clio Williams.

Titolo quasi scontato, tra le copilote, per Manuela Milli, leader nella classifica rosa con trenta punti di vantaggio sull’inseguitrice Sabrina Cintolesi. Nel contesto riservato agli Under 25, primato per l’equipaggio composto da Andrea Taddei e Michael Salotti, entrambi saldamente al comando delle rispettive classifiche.

Il Rally Il Ciocchetto, in programma nei giorni 20-21 dicembre, manderà in archivio la quattordicesima edizione della serie promossa da Automobile Club Lucca, l’ennesima decisa sui chilometri dell’appuntamento conclusivo.