Articoli

CIR, Luca Rossetti critico sulla prestazione del Rally Due Valli

Fino alla seconda speciale del sabato, la Citroën C3 R5 di Luca Rossetti si trovava in quarta posizione, subito a ridosso dei primi tre concorrenti, a distanze tra loro molto ravvicinate, ma per il pilota friulano la gara si è compromessa nella PS6 “Santissima Trinità 1” a causa di una doppia foratura che lo ha costretto a fermarsi per la sostituzione degli pneumatici, perdendo così quasi 4 minuti.

La classifica Campionato Piloti ora vede Luca Rossetti in quarta posizione mentre nella classifica Costruttori, Citroën è scesa in seconda posizione. Su questo punto, non ha tardato la riflessione di Rox: “Un risultato che non è all’altezza delle aspettative mie e di tutto il team”.

“Conosco bene questi tracciati e sapevo di poter contare sull’affidabilità della mia C3 R5, oltre che sulle prestazioni degli pneumatici Pirelli ma purtroppo non siamo riusciti ad essere così competitivi come ci immaginavamo alla vigilia e poi la gara è stata ulteriormente complicata e compromessa dalle forature. Il Campionato è comunque ancora aperto e manca l’ultimo appuntamento su terra a fine novembre. Voglio concentrarmi ora per prepararmi in modo da affrontarlo al meglio e battermi come ho sempre fatto con grande impegno e determinazione”.

Cir 2019: Luca Rossetti è il pilota Citroen Italia per la C3 R5

Citroen Italia ha fatto la sua scelta, che grazie al cosiddetto “gioco degli scarti” ricade su Luca Rossetti. In predicato per il volante della C3 R5, la debuttante che segna il ritorno della filiale italiana del Costruttore francese nei rally, c’erano Giandomenico Basso, Luca Rossetti e Umberto Scandola, che si era offerto anche di rilevare il programma sportivo Citroen dalla FPF Sport di Paolo Fabrizio Fabbri. Scartato il pilota veronese appiedato da Skoda Italia, che adesso ha intenzione di ripiegare sul Campionato Italiano Rally Terra, restavano sulla graticola il talento veneto e il campione di origine friulana e di adozione valtellinese.

C’è stato un momento, verso metà gennaio, in cui Basso era il più quotato per diventare pilota ufficiale Citroen Italia e Rossetti si stava particolarmente avvicinando alla Hyundai, dove vanta la grande amicizia e stima dell’ingegnere Andrea Adamo, da poco a capo del reparto sportivo di Hyundai Motorsport, dove ha sostituito Michel Nandan. Ma poi, evidentemente, Citroen deve aver deciso che, chiusa l’epoca Peugeot-Andreucci, potesse essere giusto aprire quella Citroen-Rossetti. Il team schiererà una Citroen C3 R5 per cercare di vincere subito il titolo tricolore rally. Per fare ciò, la divisione italiana della Casa francese si appoggerà alla struttura di Fabrizio Fabbri, che nelle ultime stagioni ha aiutato Peugeot Sport Italia a vincere i titoli Cir, a più riprese.

Non è tutto, perché Citroen Italia avrà come partner Pirelli: la Casa milanese che ha fornito le gomme a Peugeot Sport Italia ed è stata parte fondamentale nei successi del Leone Rampante nel Campionato Italiano Rally. L’esordio avverrà nel fine settimana che andrà dal 22 al 24 marzo, in cui sarà disputato il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, primo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2019.

Pordenonese, del 24 marzo 1976, Luca è vincitore del Campionato Italiano Rally nel 2008 e tre volte campione europeo rally, 2008, 2010 e 2011. ‘Rox’ vanta quattro successi parziali nell’Intercontinental Rally Challenge e sette nel Campionato Europeo, dove ha stabilito il record di tre successi. Nel 2009, Rossetti partecipa alla cinquantatreesima edizione del Coppa Valtellina, che vince su Fiat Punto Super 2000 navigato dal valtellinese Mirko Franzi.

Nel Campionato del Mondo Rally, il pilota friulano ha partecipato a sei gare tra il 2004 e il 2005, ottenendo un tredicesimo posto come miglior piazzamento. Nel 2012 ha conquistato il Campionato Turco Rally, navigato come sempre da Matteo Chiarcossi, sulla Skoda Fabia Super 2000. Nel 2017 vince l’International Rally Cup vincendo tutte le prove. Ad ottobre partecipa al Rally Due Valli, ultima prova del Campionato Italiano Rally, vincendo su Skoda Fabia R5. Nel 2018 si ripete vincendo l’International Rally Cup, sempre su Skoda Fabia R5, poi vincendo di nuovo il Rally Due Valli con la Hyundai i20 R5.