Articoli

Mirco Straffi di nuovo in testa al Peugeot Competition

A otto mesi di distanza dallo splendido tris di successi che gli aveva garantito il titolo nella scorsa stagione del Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro, il ventiseienne empolese Mirco Straffi si è ripetuto sfoggiando il quarto asso consecutivo con la vittoria al Rally del Casentino, la gara che ha riaperto l’attività rallistica nazionale inaugurando anche la stagione 2020 del trofeo promozionale del Leone.

In effetti, gran parte dei protagonisti della serie 208 Rally Cup PRO, legata a quella nazionale IRCup Pirelli, hanno offerto prestazioni notevoli, dimostrando ancora una volta la straordinaria competitività e affidabilità delle loro Peugeot 208 R2B, vettura che sta continuando a dominare fra le due ruote motrici a livello nazionale (e non solo) ormai da sette stagioni: al Casentino hanno occupato i primi due posti della graduatoria delle “tutto-avanti” e tutti e 13 gli esemplari al via sono arrivati al traguardo.

Mirco Straffi è stato al comando sin dall’inizio, ma per tutto il rally ha dovuto guardarsi dall’altrettanto scatenato reggiano Alessandro Zorra: al traguardo i due – unici dei trofeisti presenti anche lo scorso anno – erano divisi da soli 20” e hanno concluso entrambi nella Top 20 assoluta.

Terzo posto per Paolo Oriella, molto efficace e costante, che ha preceduto il giovane Cristopher Lucchesi jr. – al via soprattutto per preparare il debutto di fine mese nella 208 Rally Cup TOP legata al CIR così come Davide Nicelli e Fabio Farina.

Proprio il trentino Farina l’ha spuntata per meno di 6” nel duello per il quinto posto sull’alessandrino Mario Cecchini. Buon rodaggio, infine, per il romagnolo Franco Ricciardi e per l’emiliano Giovanni Giaquinto. Prossimo appuntamento per il Peugeot Competition 208 Rally Cup PRO sarà a fine settembre al Rally di Bassano.

Mirco Straffi vince il Trofeo Peugeot 208 Rally Cup Pro

La ricompensa? Ventimila euro e venti pneumatici da competizione Pirelli Pzero RK. Non male veramente. Ma soprattutto la vittoria di gara e titolo del monomarca Peugeot legato al IRC Pirelli è una vera e propria laurea per il venticinquenne pilota empolese Mirco Straffi, che con il navigatore Marco Nesti in tre soli rally ha sbaragliato la nutrita concorrenza capitanata da Michele Rovatti, uno dei più esperti e accreditati protagonisti dei campionati monomarca con le due ruote motrici.

Arrivato all’appuntamento decisivo al comando della classifica, ma con la necessità di scartare, Rovatti non è riuscito a resistere all’attacco di uno Straffi in stato di grazia, che dopo Taro e Casentino ha vinto anche a Bassano sia la classifica di gara che quella della Power Stage.

In Veneto alle spalle di Straffi e subito davanti a Rovatti si è piazzato Alessandro Zorra, che ha così confermato il terzo posto nella classifica finale del Peugeot 208 Rally Cup PRO. Al quarto e quinto posto, le altre due posizioni che valevano un sostanzioso premio finale, si sono piazzati il venticinquenne talento siciliano Alessandro Casella e il ventisettenne svizzero Niki Buhler.

208 Rally Cup PRO classifica provvisoria finale

1. Mirco Straffi – 54 punti utili, 2. Michele Rovatti – 43 (su 59 totali), 3. Alessandro Zorra – 35 (su 45 totali), 4. Alessandro Casella – 28 (34), 5. Niki Buhler – 21 (su 30 totali) 6. Claudio Gubertini – 21, 6., 7. Marcello Nicoli – 16, 8. Dimitri Tomasso – 15, 9. Marco Leonardi – 11, 10. Fabio Zanotti, Nicola Sartor e Mattia Casazza – 6, 13. Williams Zanotto e Fabio Battisti – 5, 15. Giuseppe Gazzetti – 3, 16. Lorenzo Ancillotti – 1.