Articoli

World RX: Kristofferson cerca la penalità: per 0″194 vince Ekstrom

Il due volte campione del World RX, Johan Kristoffersson, ha spiegato che è stata una mossa quasi voluta quella che ha portato alla penalità ricevuta durante la sua epica battaglia di Holjes con Mattias Ekstrom. La penalità di 5”, inflitta da Kristoffersson per il colpo ai dissuasori vicino alla chicane all’ingresso della sezione del giro jolly gli è costato il secondo posto, regalato a Kevin Hansen, mentre Mattias Ekstrom è andato agevolmente a vincere.

Dopo la gara Kristoffersson ha rivelato di aver cercato una penalità, senza farla scattare appositamente, per uscire dalla mischia. Il campione del mondo della serie iridata del 2017 e del 2018 è arrivato nel secondo round del campionato, dopo aver vinto gli ultimi dieci eventi World RX, pronto a sfidarsi in una battaglia mastodontica con il suo collega campione Ekstrom.

Dopo aver eliminato Robin Larsson all’inizio, Kristoffersson è passato al comando per gran parte dell’evento, ma Ekstrom, che aveva scherzato nel primo giro, gli stava addosso. Il ritmo del pilota Audi ha portato Kristoffersson a fare una scelta coraggiosa nell’ultimo giro. Una scelta tattica.

Determinato a massimizzare il suo ritmo nella sezione jolly nella sua battaglia finale con Ekstrom, ha intenzionalmente colpito il dissuasore mentre entrava. Peccato ne abbia colpiti due, tagliando anche quello dell’uscita e beccando una penalità di cinque secondi dopo la gara. “Mattias era molto vicino”, ha detto Kristoffersson. “Mi dicevano che dovevo davvero spingere, e poi ho fatto un giro in cui ho aumentato un po’ il distacco. Comunque sia è stata una lotta goduriosa”.

EKS si ritira dal Campionato Svedese: Ekstrom dice basta

EKS, la squadra di Mattias Ekstrom, vincitrice del titolo iridato nel Mondiale Rallycross, ha annunciato il ritiro dal campionato svedese rally con effetto immediato. Ekstrom, che ha vinto il campionato del mondo Piloti RX 2016 e che è proprietario della squadra, ha spostato il focus del suo team sulle serie di rally nazionali svedesi all’inizio di quest’anno, mettendo in campo un paio di Skoda Fabia R5 e una Ford Fiesta R2 nella categoria junior.

Tuttavia, l’attuale pandemia di coronavirus ha costretto la squadra a mettere da parte i piani a tempo indeterminato. “Sfortunatamente, il mondo è stato colpito dalla pandemia globale del virus Covid-19, che dall’inizio di marzo ha bloccato le corse e ha avuto un brutto impatto sul settore dei motori e sul suo indotto”, ha dichiarato il team in una nota. “Il mondo sta cambiando e EKS cambierà con lui. Pertanto, EKS si ritira dal campionato svedese rally con un effetto immediato”.

Ekstrom ha confermato che il team sta esplorando nuove opportunità per il futuro. “Mi piacciono molto i rally e mi dà emozioni guidare più veloce che posso su una strada forestale, ma in questo momento la situazione non ci permette di impegnarci come squadra per quello che pensavamo fosse il nostro obiettivo principale quest’anno”, Ha detto Ekstrom.

Ekstrom e il compagno di squadra Thomas Thunstrom hanno concluso al secondo e al terzo posto assoluto nel Rally Vannss in apertura della stagione con due Skoda Fabia, con Adam Westlund che ha completato il trio di vetture EKS con il sesto posto nella classe Junior. Sebbene il suo programma di rally sia stato ridotto, EKS ha confermato che continuerà a preparare e gestire le vetture clienti che volessero continuare a competere nel campionato in modo indipendente e che resterà attivo nel Mondiale RX, fornendo supporto tecnico per l’Audi di JC Raceteknik.