Articoli

CIRX, Maggiora: Bonini, Castoral e Canzian nel round 4

Non è mancato proprio nulla a Maggiora Offroad Arena, prova del CIRX, con sorpassi, duelli, incidenti (sempre senza alcun danno per i piloti) e anche qualche piccola polemica, subito rientrata: insomma, il Round 4 ha confermato la grande spettacolarità del Rallycross.

RX5/Super1600

Ancora una vittoria per Matteo Bonini, sempre più a suo agio sulla sua Hyundai i20: il pilota che già ieri si è aggiudicato il Round 3 si è ripetuto con il tempo di 4’40”577. Seconda posizione per il compagno di team Davide Riccio, che ha ingaggiato dei bei duelli con Bonini. Terzo e primo della Super 1600 Marco Valazza (Ford Fiesta), al secondo podio di stagione.

STC

Ha lasciato solo le briciole agli avversari: Roman Castoral ha nuovamente imposto la sua legge e al volante della sua Opel Astra OPC ha vinto la finale (dopo aver trionfato in tutte le Q) con il tempo di 5’07’940. Sempre più performante Matteo Valazza (Citroen AX), che si è piazzato in seconda posizione, mentre conquista per la prima volta il podio il tedesco Andreas Huhn (Fiat Grande Punto), terzo.

Kartcross

Prima meritata vittoria per Riccardo Canzian (Speedcar Xtreme) che si è imposto in una combattutissima finale in 4’34”084. Seconda posizione, a soli 0”404, per Simone Firenze (Semog Bravo Sport), che ritorna ancora sul podio dopo al terza piazza di ieri. Incredibile il terzo posto di Marco Berniga: qualificatosi per il rotto della cuffia in finale, il pilota del Planet Kart Cross K3, è riuscito a sorpassare Marcello Gallo – che era stato complessivamente il migliore nelle Q – all’ultima curva, andandosi a prendere un insperato podio.
Risultati completi su http://www.cronometristi.net/public/risultati/ALTRI/NAZ/MAGGIORA(NO)0606202101/index.asp

Prossimo appuntamento a Castelletto di Branduzzo

Dopo il tour de force di questo weekend ora ci sarà un momento di pausa ora per i partecipanti al Campionato Italiano Rallycross: il prossimo appuntamento sarà infatti il 31 luglio/1 agosto al Castelletto Circuit di Castelletto di Branduzzo (PV): una prova che sarà sicuramente interessante visto che avrà coefficiente 1,5 e sarà anche valida per il Campionato Austriaco e per il Campionato FIA CEZ (Central European Zone).

CIRX: porte aperte fino ad esaurimento posti a Maggiora

Sabato 5 e domenica 6 giugno spettacolo raddoppiato a Maggiora Offroad Arena. Sarà un weekend decisamente intenso per piloti, auto e organizzatori: con ben due Round del Campionato Italiano Rallycross. Si correrà nel circuito in assetto Reverse, mentre domenica 6 si tornerà al percorso classico. Ci si aspetta una grande battaglia: molte delle classifiche di categoria sono ancora piuttosto “corte” e dopo questo weekend potrebbero esserci dei grandi cambiamenti.

RX5: Ricci inseguito da Riccio. E Camporese

Al comando con 23 punti troviamo Luigi Ricci (Hyundai i20) vincitore dell’unica prova di categoria finora disputata. A 19 punti troviamo Roberto Camporese (Citroen DS3 – N5) e Davide Riccio (Hyundai i20), fermato da una foratura nella finale del Round 2 dopo aver vinto 3 Q. Quarta, con 16 punti, la specialista del drift Arianna Corallo (VW Polo – N5).

Super1600: Volland über alles

Ha già un vantaggio di 14 punti sul secondo in classifica il (finora) dominatore assoluto delle Super1600, Nils Volland che con la sua Audi A1 ha già totalizzato 54 punti. Secondo, con 40 punti, segue Silvano Ruga (Renault Clio), a podio nell’ultima prova, mentre il funambolico Paolo “Popy” Barbieri e la sua piccola C2 sono al momento in terza posizione a quota 33.

STC: Davanti c’è “Frenk”, gli altri sono vicini

Grazie alla sua costanza Franco “Frenk” Fusi (Renault Clio) è al comando della classifica con 37 punti, tallonato a soli due punti da un arrembante Matteo Valazza (Citroen Saxo). Terzo, a quota 31, Mattia Nicolini, apparso in crescita nell’ultima gara con la sua Citroen AX.

Kartcross: Gallo al comando ma Berniga lo tallona

Ha mantenuto il comando della classifica Marcello Gallo (Lifelive TN5) con 68 punti, ma Marco Berniga (Planet Kart Cross K3), dopo la vittoria al Castelletto Circuit è lì, a soli 4 punti. I due hanno scavato un piccolo solco rispetto agli inseguitori: il terzo, Matteo Grieco (GMN Kart Cross) è infatti a quota 47. Quarto posto a 46 punti per il compagno di squadra di Gallo, il belga Kobe Pauwels, che è anche al comando del Trofeo ACISPORT RX Unfer 18.

Porte Aperte!

Finalmente potrà tornare il pubblico: per la prima volta dal 2019 gli appassionati potranno infatti assistere dal vivo alle gare del Tricolore RX. L’accesso sarà ovviamente regolamentato in base alle procedure ANTICOVID e ridotto rispetto alla capienza normale (max 1.000 persone), ma si tratta comunque di un segnale estremamente importante! Da sabato 29 maggio sarà aperta la prevendita sul sito www.rxitalia.com; la prevendita on line sarà attiva fino al 4 giugno, i biglietti si potranno eventualmente anche acquistare direttamente a Maggiora Offroad Arena il 5/6 giugno fino a esaurimento posti.

Dal 5 giugno 2021 in edicola. Non lo trovi? Prenotalo tramite il tuo edicolante di fiducia!

Copertina RS e oltre giugno 2021

Le N5 sbarcano nel Rallycross Tricolore

Il Campionato Italiano Rallycross ACI Sport si arricchisce di una nuova categoria: si tratta della N5, che vedrà coinvolte vetture caratterizzate da ottime performance e basso costo. Le vetture N5 sono automobili a 4 ruote motrici vicine per prestazioni a una R5, ma con un costo di acquisto e uso ridotto di circa il 50% rispetto a questa categoria.

Su scocche di una qualsiasi vettura di serie a 4 posti vengono montati telaietti universali omologati che ospitano una meccanica e una ciclistica comune. Sono auto più lente di circa 1,5 sec/km rispetto alle R5, ma ne simulano in modo sorprendente il comportamento e il piacere di guida. Le vetture della categoria N5 sono tanto propedeutiche per i giovani quanto appaganti per i gentleman drivers.

L’importatore unico in Italia delle vetture N5 e dei relativi ricambi è la Dedo Engineering srl, che ha creato la prima N5 Factory in Piemonte, a Basaluzzo (AL), in collaborazione con il costruttore spagnolo RMC.

“È sempre una soddisfazione veder nascere una nuova categoria – commenta il presidente di Sport Club Maggiora, Promoter del Tricolore RX, Riccardo Fasola – è il segnale del crescente interesse nei confronti del Campionato; tra l’altro per le sue caratteristiche la categoria N5 risponde perfettamente agli obiettivi di SCM e della Commissione Off road & Cross Country Aci Sport presieduta da Gianluca Marotta, ovvero favorire la diffusione del Motorsport, e del Rallycross in particolare, in modo sempre più capillare”.

Modifiche al calendario

• 4/5 aprile Round 1 – Maggiora Offroad Arena – Maggiora (NO)
• 8/9 maggio Round 2 – Castelletto Circuit – Castelletto di Branduzzo (PV)
• 5 giugno Round 3 – Maggiora Reverse – Maggiora (NO)
• 6 giugno Round 4 – Maggiora Offroad Arena – Maggiora (NO)
• 31 luglio/1 agosto Round 5 – Castelletto Circuit – Castelletto di Branduzzo (PV) – Coefficiente 1,5 – Valido anche per Campionato Austriaco e FIA CEZ (Central European Zone)
• 4/5 settembre Round 6 – Ittiri Rally Arena – Ittiri (SS)
• 2/3 ottobre Round 7 – Wachauring – Melk (Austria) – Coefficiente 2 – Valido anche per Campionato Austriaco e FIA CEZ (Central European Zone)
• 30/31 ottobre Round 8 – Maggiora Offroad Arena – Maggiora (NO) – Coefficiente 2 – Valido anche per FIA CEZ (Central European Zone)

CIRX 2020: Cobbe, Firenze, Susta e Castoral campioni

Anche la giornata conclusiva di questo weekend del CIRX 2020 si è risolta in un grande spettacolo. Il Round 4 del Campionato Italiano Rallycross Toyo Tires, disputatosi a Maggiora Offroad Arena e valido anche per il Campionato FIA CEZ, non ha tradito le attese. In questa giornata si è deciso anche il Campionato. Infatti, l’ultima prova prevista a Ittiri a dicembre sarà al 99% cancellata, a causa della ripresa della pandemia Covid-19. A breve sarà presentato il calendario 2021: ovviamente tutto dipenderà comunque dagli sviluppi della pandemia Covid-19, la speranza è sia possibile disputare le 7 prove previste già quest’anno.

Supercar

La giornata è vissuta sul duello tra Luciano Cobbe, portacolori di Meteco Corse, e Ivan Carmellino: alla fine l’ha spuntata Luciano Cobbe con la sua Kia Ria, primo in 4’34”560. Ivan Carmellino, che era secondo, è stato tradito nei giri finali dalla sua Fiat Grande Punto e non ha terminato la prova, così come è capitato a Michele Andolina, autore comunque di una buona prova. Con questa vittoria Cobbe si laurea campione italiano Rallycross nella categoria Supercar.

Super1600

Colpo doppio per Jiri Susta (Skoda Fabia), che vince la gara e conquista il titolo di campione italiano di categoria dopo una giornata davvero ricca di emozioni e colpi di scena. Seconda posizione per il francese Damien Meunier (Renault Twingo), autore di una prova gagliarda, mentre terzo si è classificato l’ungherese Andrei Vajda.

SuperTouring

Senza avversari: Roman Castoral conferma il suo “clean sheet” e vince anche tutte le gare del Round 4, compresa la finale. Ovviamente il pilota ceco e la sua Opel Astra OPC si sono laureati anche campioni italiani nella categoria STC -. Ottima la prova dei fratelli Nicolini, con Marco secondo con la sua Peugeot 205 e Mattia terzo con la sua Citroen AX. Nella categoria STC + vittoria, con percorso netto, per il polacco Damian Litwinowicz (Honda Civic), davanti ad Alberto Palestrini (Renault Super 5) e Karl Schadenohofer (Vw Golf). Grazie in particolare ai risultati dei round 1 e 2 Palestrini è il nuovo campione italiano di categoria.

Kartcross

Weekend indimenticabile per Simone Firenze: due settimane fa il suo kart Semog Bravo e la sua officina erano sotto il fango e l’acqua dell’alluvione che ha colpito il Nord Italia. Oggi si è laureato campione italiano dopo una prova maiuscola, che fa il paio con quella di ieri. Gli avversari, a partire da Nicolas Giacomotti (Kep 2), ancora una volta secondo, sono rimasti lontani. Il terzo gradino del podio è andato a un ottimo Matteo Grieco (GMN Kart Cross).

CIRX: a Maggiora emozioni a non finire con il Rallycross

È successo veramente di tutto nel Round 3 del Campionato Italiano Rallycross ACI Sport powered by Toyo Tires, disputatosi oggi a Maggiora Offroad Arena e valido anche per il Campionato FIA CEZ: capottamenti, duelli, toccate, squalifiche e improvvisi colpi di scena hanno caratterizzato la giornata, in tutte le categorie.

Supercar

Veni, vidi, vici: il polacco, il polacco Zbignew Staniszewski (Ford Fiesta) ha vinto nella categoria regina dopo emozionanti duelli, in alcuni casi al limite del regolamento, con gli altri piloti in gara: 4’37”741 il suo tempo in finale sui 6 giri previsti. Staniszewski, che si è aggiudicato con questa vittoria anche la classifica generale del Campionato FIA CEZ, ha preceduto di 1”323 Luciano Cobbe (Kia Rio), che fa un passettino in avanti in proiezione campionato, e di 4”843 Ivan Carmellino (Fiat Grande Punto).

CIRX: a Maggiora emozioni a non finire con il Rallycross
CIRX: a Maggiora emozioni a non finire con il Rallycross

Super1600

Doppietta francese con Valentin Comte primo con la sua Renault Twingo in 4’49”736, davanti, per soli 0”964 al connazionale Damien Maunieur, anche lui su una Twingo. In terza posizione il giovane Jiri Susta (Skoda Fabia), staccato però di 5”932. Susta, con questo piazzamento, passa al comando della categoria, ma Comte, se continuerà a essere performante come oggi, potrebbe rivelarsi un brutto cliente per il giovane pilota ceco.

SuperTouring

Ancora un monologo del ceco Roman Castoral e della sua Opel Astra OPC nella STC -; dopo aver vinto tutte le Q Castoral si è aggiudicato anche la finale in 5’02”123. Buona la prestazione di Vladimir Marko, secondo con la sua VW Polo in 5’07”104, e ottima quella di Marco Nicolini, ancora sul podio con la sua Peugeot 205 con il tempo di 5’12”265. Nella STC+ il polacco Damian Litwinowicz ha vinto, dopo aver dimostrato un ottimo affiatamento con la sua Honda Civic, in 4’53”824. Ben 9”, esattamente 9”457, il distacco rifilato a un pilota forte come l’austriaco Karl Schadenofer (VW Golf).

Kartcross

Sembrava spacciato: con il motore rotto non sembravano esserci più speranze per Simone Firenze (Semog Bravo). Invece il mergozzese, dopo essersi qualificato per il rotto della cuffia alle semifinali, ha vinto alla grande la finale con il tempo di 4’37”311. Seconda posizione, a 2”608, per un bravissimo Nicolas Giacomotti (Kep 2), mentre sul terzo gradino del podio è salito Filippo Bossetti (GMN Kart Cross) con il tempo di 4’40”714. Con questa vittoria Firenze sale a quota 85 pt in classifica generale davanti ai fratelli Maicol (80) e Nicolas Giacomotti (73).