Articoli

International Rally Cup 2021, un Re e Loran

Sono giornate movimentate in casa Loran. Settimane in cui l’appassionatissima team manager (e pilota) Lorella Rinna va più o meno come una pallina da ping-pong. Ma i risultati arrivano e si vedono. Alla corte della società laziale arriva una giovane promessa che da mesi lavora ad un programma concreto e soddisfacente. Un ritorno e una riconferma. Alessandro Re torna nella serie riservata ai rally internazionali non titolati, International Rally Cup 2021, e Loran riconferma la sua collaborazione con HK Racing e Felice Re.

Insomma, Loran mette a segno un nuovo colpo da novanta e con estrema gioia annuncia la ritroveremo anche nell’IrCup 2021 a supporto di un pilota che non ha certo bisogno di presentazioni. Per Alessandro Re è già pronta la Volkswagen Polo GTi R5, che ben conosce. Una bella soddisfazione per Lorella, vera appassionata e instancabile sognatrice, che aveva visto ridimensionarsi il suo staff.

Lorella Rinna si rimette in gioco: al via dell’IRCUP

Con un duplice programma svelato recentemente, di per sé già alquanto impegnativo, al seguito di Giandomenico Basso e Marcello Razzini, Loran è pronta a triplicare gli sforzi per un 2020 che si preannuncia incandescente. La società sportiva laziale, infatti, schiererà ai nastri di partenza dell’IRCup anche la direttrice del team, la simpaticissima Lorella Rinna.

Già campionessa italiana nel 2017, Lorella ha deciso di riallacciare, dopo diverse stagioni di stop, il casco e di rimettersi alla prova nella serie privata riservata ai rally internazionali. L’obiettivo principale sarà quello di scrollarsi di dosso la ruggine e ritrovare il ritmo gara, in previsione di un possibile intensificarsi di uscite future al volante. E ne siamo certi, per quanto è appassionata la Rinna, l’appetito di corse verrà… correndo.

Altra piacevole notizia è la copilota di Lorella. Ad affiancare la direttrice di Loran ci sarà Virginia Lenzi che, malgrado la giovanissima età, gode già di notevole esperienza in territorio nazionale, mentre la scelta circa la vettura è ricaduta su una sempre performante Renault Clio N3. Importante iniziativa quella di Loran, sempre più realtà del mondo dei rally italiani.