Articoli

Grande rimonta al Rally di Portovecchio per Tichaud-Garcia

Anno nuovo, vita vecchia. Maranello Corse apre il 2019 nello stesso modo nel quale aveva concluso un 2018 ricco di soddisfazioni: con una vittoria. A portare il primo oro di classe alla scuderia modenese è l’equipaggio corso composto dal trentenne Jean Paul Tichaud e dal navigatore Jean Christophe Garcia, assurto ad inatteso protagonista del Rally di Portovecchio, prova valida per la Coppa di Francia.

A bordo di una Renault Clio S1600 preparata dalla lucchese MM Motorsport, il pilota di Portovecchio – alla seconda gara in carriera ed all’esordio su questo tipo di vettura – sorprende tutti con una prestazione spettacolare. L’inizio della gara sprint (otto prove per 37 chilometri cronometrati e 156 totali) è ad handicap: la prova inaugurale vede Tichaud incassare un distacco significativo, condizionato dalla totale mancanza di conoscenza della vettura, mentre nella seconda ed ultima frazione di sabato l’equipaggio subisce una trentina di secondi di ritardo a causa di una foratura.

La prima giornata di gara si chiude con un quarantasettesimo posto assoluto ed in coda alla classe di appartenenza. Scenario che stroncherebbe tanti equipaggi, ma non i due giovani i corsi; i quali, grazie anche al fondamentale supporto tattico e tecnico di MM Motorsport, sfoderano una domenica da leoni, prodigandosi in una poderosa rimonta a suon di tempi sempre più veloci – alla fine, la Clio S1600 entra anche tra i dieci migliori – che li porta al diciottesimo posto assoluto e sul gradino centrale di classe.

Quest’acuto di respiro internazionale mette le ali alle già alte motivazioni dei componenti di Maranello Corse in vista di una stagione che si preannuncia molto intensa: in questo scorcio finale d’inverno, si stanno definendo i programmi agonistici dei portacolori e nelle prossime settimane scopriremo su quali fronti sarà impegnata l’attivissima scuderia modenese.