Articoli

Rassegna stampa Spagna 11-18 marzo 2021

Ecco a voi una nuova rassegna stampa, questa volta dedicata ai giornali iberici. Nella settimana che va dall’11 al 18 marzo, i media spagnoli hanno parlato della stagione 2021 dell’S-CER, della nuova collaborazione tra Ares e LifeLive e dell’approdo di Jutta Kleinschmidt nell’Extreme E. Infine, sono stati svelati i programmi stagionali di Gustavo Sosa, Oscar Bueno, Sergi Francolì e Roberto Rozada.

JUTTA KLEINSCHMIDT ACCETTA LA SFIDA ELETTRICA

SoyMotor riporta che nell’Extreme E ci sarà la Jutta Kleinschmidt, vincitrice della Dakar nel 2001. Farà da consulente in questa prima stagione. Inoltre, sarà il pilota di riserva per tutte le squadre e potrà gareggiare nel caso in cui uno dei nove piloti ufficiali non fosse disponibile. Avrà lo stesso ruolo di Timo Scheider, che sarà disponibile nel caso in cui sia necessario coprire eventuali perdite tra i piloti uomini. Kleinschimidt e Gutiérrez che hanno legami molto stretti tra loro, sono le uniche due donne che hanno potuto correre le tappe del rally più impegnativo del mondo. Nel caso della tedesca, ha completamente infranto quella barriera nel 2001 poiché, oltre alle vittorie di tappa, ha ottenuto la vittoria assoluta nella Dakar ed è diventata l’unica donna a farlo fino ad oggi. La tedesca plaude al format della categoria, in cui le donne hanno le stesse opportunità degli uomini. Lei accoglie anche con favore anche le nuove tecnologie che verranno utilizzate durante questa prima edizione. “È incredibile far parte di Extreme E come consulente e anche come pilota. È un ruolo molto eccitante, in cui dovrò mettere a frutto tutta la mia esperienza”, ha detto Kleinschmidt in un comunicato ufficiale. “Sarà anche molto bello sostenere squadre in una categoria che, oltre ad essere rivoluzionaria sotto il profilo ecologico e tecnologico, offre anche le stesse opportunità ad entrambi i sessi. È una grande opportunità per le donne condividere l’abitacolo con gli uomini”.

Per leggere la notizia clicca qui

ARES DIVENTA L’IMPORTATORE UFFICIALE DI LIFELIVE

Iván Ares ha firmato un accordo con la società LifeLive, fondata dai fratelli Thierry e Yannick Neuville, per importare i loro kartcross nella penisola iberica. La notizia è stata svelata da PitLane Motor. La storia di Iván Ares con la categoria dei kartcross è stata strettamente legata al marchio Semog durante le ultime stagioni, partecipando al campionato spagnolo di autocross. A Lleida, il pilota galiziano farà il suo debutto con il suo primo LifeLive TN5, un modello che potremo vedere più spesso quest’anno. Ares avrà questa opportunità perché la Ares Racing sarà il suo distributore per la Spagna e il Portogallo. Questo è il primo team a firmare un contratto del genere con la società belga. L’azienda LifeLive è stata fondata nel 2016 con l’obiettivo di affermarsi professionalmente negli sport motoristici. L’azienda è guidata da Yannick Neuville, che è supportato da suo fratello Thierry Neuville attraverso la sua pluriennale esperienza nel motorsport. I loro kartcross TN5 verranno utilizzati anche per le selezioni del FIA ​​Rally Star 2021.

Per leggere la notizia clicca qui

AL VIA IL SUPER-CER 2021

La Nuova Espana ci ricorda che quattordici rally andranno a comporre il vasto calendario 2021 dell’S-CER, campionato approvato dalla Federazione Spagnola. Il Super-Campionato Spagnolo di Rally (S-CER) sarà avviato in occasione del Rally Sierra Morena, che si svolgerà nei pressi di Córdoba. Nonostante tutto, diversi team e piloti di altissima rilevanza non hanno ancora definito i loro programmi. L’asturiano José Antonio Suárez, chiamato “Rocket“, sarà ancora una volta il favorito. Un altro pretendente è Iván Ares (Hyundai i20 R5), Campione Spagnolo di Rally nel 2017. Molti equipaggi correranno con i colori di Hyundai e Citroën. Il marchio francese, vincitore negli ultimi due anni della serie spagnola e dell’S-CER con Pepe López, cambia pilota ma non vettura. La Citroën C3 R5 del team Sports & You, guidata da José Pedro Fontes, sarà quest’anno affidata al catalano Jan Solans.

Per leggere la notizia clicca qui

GUSTAVO SOSA DELINEA I SUOI PROGRAMMI

A poco a poco arrivano le conferme per il Campionato Spagnolo Rally terra. Per il decimo anno consecutivo, Gustavo Sosa gareggerà ancora una volta nella competizione nazionale su terra. Lui affronterà la serie con una Skoda Fabia R5 EVO. Ariday Bonilla sarà il suo navigatore e andrà al posto di Rogelio Peñate. La vettura sarà gestita dal team cantabrico Race Seven . La loro stagione inizierà al Rally Tierras Altas de Lorca, evento inaugurale della massima serie spagnola su terra. Nello scorso anno il team ha corso solamente in tre eventi.

Per leggere la notizia clicca qui

OSCAR BUENO TORNA NELLA KOBE CHALLENGE

Tre anni dopo il suo ultimo test, Oscar Buebo guiderà di nuovo un veicolo da competizione. L’asturiano sarà al volante di una Toyota Aygo del team Puzzle Motor, con la quale affronterà una nuova edizione del rinomato Kobe Challenge. Bueno conosce già questa competizione dopo averla disputata nel 2016. Quest’anno sarà co-pilotato da Javier Fernández. I colori scelti per la decorazione della Aygo sono stati il ​​verde e il giallo. Questa squadra dovrà essere seguita da vicino, poiché il pilota asturiano sa già cosa significa lottare per il podio e addirittura ottenere vittorie in questo monomarca.

Per leggere la notizia clicca qui

SERGI FRANCOLI PASSA ALLA RENAULT

Il due volte secondo classificato nella Beka Junior R2 (ora convertito in borsa di studio RTS) cercherà la fama nei Campionati Rally Spagnoli, in cui sbarcherà nel 2018 dopo aver vinto il VolantRACC. Il pilota catalano affronterà il suo primo programma lontano dal marchio Peugeot e quest’anno avrà una Renault Clio RSR Rally5. Il grande cambiamento per lui, oltre alla macchina, riguarda il suo navigatore. María Salvo si prenderà una pausa. Francolí ha deciso di scommettere su Axel Coronado, secondo classificato nell’ERC 3 Junior insieme a Pep Bassas la scorsa stagione e campione della Beka Junior R2 nel 2019. “E’ un progetto molto diverso da quello che abbiamo fatto in precedenza. Nuovo marchio, nuova categoria, nuova vettura, nuovo copilota”, ha detto Sergi Francolì. “Sono molto entusiasta, poiché correre con un amico co-pilota è sempre speciale. Il nostro obiettivo principale è quello vincere la coppa e di divertirci insieme. Cercheremo di fare i giorni di test prima del Rally della Sierra Morena per trovare il feeling con la macchina ed essere il più preparati possibile”.

Per leggere la notizia clicca qui

ROBERTO ROZADA TORNERA’ IN GARA A LORCA

Manca poco più di un mese al via del Campionato Spagnolo su terra, ma PitLane Motor sta già conoscendo alcuni dei piloti che saranno all’evento di apertura a Lorca . Uno di quelli che non poteva mancare all’appuntamento sarà Roberto Rozada . Per la quarta stagione consecutiva, il pilota asturiano rimarrà al volante della sua Ford Fiesta N5 . Rozada ha confermato anche la sua presenza a fine aprile al Rally Tierras Altas de Lorca. In tutte queste prove il pilota asturiano sarà accompagnato dal navigatore Rodolfo Rodríguez. Sarà un ritorno alle origini, visto che era il co-pilota con cui ha iniziato la sua carriera nelle competizione nazionali. Rozada, che ha svolto solo un test nel 2020, continuerà ad avere il sostegno incondizionato dei suoi sponsor. Oltre alla livrea disegnata da Tangente Diseño-Labelling , la Ford Fiesta N5 continuerà a sponsorizzare aziende come GT Racing Store o alcune nuove società come The Camden Market o Escobar Investment. Queste aderiranno al progetto e saranno vitali per poter correre.

Per leggere la notizia clicca qui