Articoli

Eurodebutto per Alessio Profeta al Rally Roma Capitale

Un 2019 in continua crescita per il veloce palermitano Alessio Profeta, in corsa per la classifica riservata agli Under 25 del Campionato Italiano Rally. In seguito alla buona prestazione all’esordio sul fondo sterrato in Sardegna, l’alfiere dell’Island Motorsport si appresta a debuttare fra i veloci asfalti europei del Rally Roma Capitale sulla Skoda Fabia R5 curata dalla DP Autosport del bravo Alex Pedrocchi.

“Siamo molto contenti di poter partecipare alla gara italiana valida per l’Europeo Rally. Dopo aver corso sugli sterrati della Sardegna, sarà certamente formativo poter confrontarsi con i migliori asfaltisti d’Europa. Il nostro focus è sicuramente l’Under 25, proveremo infatti a riscattare la sfortuna che ha condizionato la prima parte di campionato con una prestazione pulita e senza errori”.

Al fianco del giovane palermitano siederà ancora Sergio Raccuja, reduce da una sfortunata partecipazione lo scorso fine settimana al Rally della Lana.

“Proveremo in tutti i modi a colmare il gap che si è creato in quest’inizio di campionato. – afferma un’entusiasta Raccuja – Continuiamo il nostro programma fiduciosi nei mezzi a nostra disposizione, pronti a ad accrescere il nostro bagaglio di esperienza senza commettere errori”.

Alessio Profeta testa in Sardegna in vista del RIS

Alessio Profeta si prepara al debutto sulla terra, in programma a metà giugno in Sardegna. Il pilota siciliano dopo aver conquistato i primi punti tricolore al Targa Florio, ha infatti effettuato una giornata di test al volante della Skoda Fabia R5 gestita dalla RSport. Sugli sterrati in provincia di Cuneo, il portacolori di Island Motorsport ha così preso confidenza con un terreno del tutto sconosciuto, provando vari setup sulla vettura in vista dell’impegnativo appuntamento Tricolore in Sardegna, affiancato al mondiale rally, in programma dal 13 al 16 giugno prossimi.

“Primi chilometri su un fondo del tutto nuovo. Sono veramente contento delle sensazioni acquisite in questa giornata di test. – continua Profeta – La terra è un tassello fondamentale per la crescita di ogni pilota, pertanto era giunto il momento di compiere questo passo verso i fondi sterrati.”

Al fianco del giovane siciliano sarà presente Sergio Raccuia che, nel suo curriculum, annovera la partecipazione al Rally di Montecarlo nel 2013.

“E’ fantastico ritornare sulle strade del mondiale, seppur le difficoltà aumentano notevolmente con i soli due passaggi di ricognizione consentiti a prova. Sono felicissimo di portare Alessio al debutto sui blasonati sterrati sardi.” – afferma Raccuia.

La nostra guida interattiva sempre aggiornata al Rally Italia Sardegna la trovi qui.