Articoli

FIA ERC 2021: programma completo per Yoann Bonato

Yoann Bonato, dopo aver annunciato la sfida “1 vittoria, 1 albero”, ha deciso di partecipare a tutte le otto prove del FIA ERC 2021. Il trentasettenne di Saint-Martin-d’Hères, tre volte Campione del Campionato Francese Rally Asfalto (2017, 2018 e 2020), sarà al volante della Citroën C3 Rally della CHL Sport Auto gommata Michelin e sarà navigato sempre dal francese Benjamin Boulloud.

“Se l’anno scorso siamo venuti in punta di piedi lì per scoprire e conoscere tre rally, quest’anno non potremo nasconderci”, annuncia il francese sui social. “Ci dirigiamo nel FIA ERC con un programma di 8 round, con l’ambizione di lottare per il titolo, difendere i colori della Francia e piantare quanti più alberi possibile”.

“Un grande grazie a tutti i nostri partner, in particolare IGOL, Citroën Racing e Michelin Motorsport per questa nuova sfida piuttosto incredibile che ci aspetta con Benjamin e tutto il team CHL Sport Auto. Appuntamento al 6 maggio con il Rally delle Azzorre per la prima gara di campionato”.

L’equipaggio francese ha corso assieme con la C3 R5 due gare del Campionato Europeo Rally 2020, cioè al Rally d’Ungheria e al Rally delle Isole Canarie. In quest’ultimo evento giunsero secondi dietro Adrien Fourmaux e Renaud Jamoul con la Fiesta Rally2 ufficiale. Nel 2021 hanno partecipato al Rally di Monte-Carlo con la C3 Rally2, conquistando il secondo posto nella categoria WRC3.

ERC: Mikolaj Marczyk si getta nella mischia

Il polacco Mikolaj Marczyk continuerà la sua avventura nel Campionato Europeo Rally anche nella stagione corrente. Giunto ottavo in classifica nella scorsa annata, il driver ha mostrato sprazzi di classe e velocità pure, alternati a momenti di blackout totale che hanno in gran parte inciso sui risultati finali. Il miglior risultato conseguito la scorsa stagione è stato il quinto posto assoluto conquistato al Rally di Montelongo-Fafé in Portogallo.

“Sono felice di annunciare che sarò al via del Campionato Europeo Rally – dichiara Mikolaj -. Al mio fianco ci sarà Szymon Gospodarczyk. Siamo felici di essere in uno dei Campionati più prestigiosi e antichi al mondo. Sappiamo che sarà un Campionato di altissimo livello, il che renderà la sfida ancora più eccitante. Anche in questa stagione porterò in gara una Skoda Fabia Rally2. La nostra vettura (chassis 124) sarà preparata e gestita dal team lettone SRT, con il quale abbiamo una proficua collaborazione”.

ERC: Roland Poom sulla terra dell’ERC con la C3 Rally2

Anche Roland Poom sbarca nel FIA ERC. Il venticinquenne pilota estone, sarà al via dei round su terra della serie Europea (Fafe, Polonia, Lettonia e Azzorre, quando ci sarà una nuova data) portando in gara una Citroen C3 Rally2 preparata e gestita dal team Saintleoc Racing. Al suo fianco ci sarà il britannico Darren Garrod. Per il pilota estone si tratta del debutto assoluto nell’ERC, che unirà questo programmi ad alcuni eventi nel campionato nazionale.

“Affronteremmo il campionato con umiltà, non conosco gli eventi del Campionato Europeo, ma per mia natura voglio correre per vincere. Abbiamo la fortuna di correre con Saintleoc Racing e con la Citroen C3 Rally2 e questo mi rende felice. Lavorare con un team ufficiale come Citroen e con un compagno di squadra come Alexey Lukyanuk può solo aiutarmi nel mio percorso di crescita”.

“Alexey, in Estonia, è molto famoso, quasi quanto Ott Tanak, qui i tifosi lo chiamano il “Razzo Russo”. Altra novità sarà sulle note, ho sempre pensato che a livello comunicativo l’inglese sia fondamentale, motivo per cui ho scelto Darren e lui mi detterà la note in inglese. Il nostro programma prevede al momento la partecipazione in Polonia, in Lettonia, al Fafé e alle Azzorre quando ci sarà di nuovo una data disponibile. Ma sto lavorando per essere al via anche di qualche round su asfalto del Campionato”.

ERC: Rally delle Azzorre rinviato per emergenza Covid

Le voci su un possibile rinvio del Rally delle Azzorre circolavano da alcuni giorni. La conferma è arrivata oggi, le Azzorre sono rinviate a data da destinarsi, la situazione epidemiologica sull’isola di São Miguel è in netto peggioramento è le autorità locali hanno chiesto il rinvio alla gara.

Sembra ripetersi (speriamo di no) il balletto delle date messo in atto la scorsa stagione. La gara da prima calendarizzata a marzo fu spostata a settembre per poi essere cancellata definitivamente. Gli organizzatori della gara, il Grupo Desportivo Comercial sono in costante contatto con la FIA, con la Federazione Portoghese e con Eurosport Events per cercare una nuova collocazione della gara. Una possibile ipotesi è il mese di ottobre.

Adesso a tremare è anche il Rally del Portogallo, appuntamento del WRC.

Kacper Wróblewski al via in Polonia con la Fabia Rally2 Evo

Kacper Wróblewski e Jakub Wróbel correranno il settantasettesimo Rally di Polonia con una Skoda Fabia Rally2 Evo dell’Orlen Team gommata Michelin. L’evento polacco, che si terrà nei pressi di Mikołajki dal 18 al 20 giugno, sarà valido per il FIA ERC oltre che per il Campionato Polacco Rally.

“Il calendario di quest’anno sembra buono, ci sono sette gare di cui due su terra”, ha detto Wróblewski. “Durante l’inverno ci siamo preparati bene con il team e correremo con l’ultima evoluzione della Fabia Rally2 Evo. Devo ammettere che il pacchetto di miglioramenti introdotto dalla Skoda Motorsport sembra impressionante”.

“Il software del motore, il collettore dello scarico, l’intercooler, i set-up diversi per il differenziale, gli ammortizzatori, l’impianto di raffreddamento dei freni e tante altre componenti sono state migliorate. Pare essere una macchina veloce e più stabile. Prima di tutto, oltre ad una buona preparazione, vogliamo regalare ai nostri tifosi tanto spettacolo”.

Wróblewski e Wróbel, che nel 2020 hanno vinto il Masters 2020 Pro in Polonia e si sono classificati secondi nel Campionato Slovacco Rally, correranno la prima gara dell’anno al Świdnicki-Krause Rally di Świdnica dal 23 al 25 aprile.

“Ci siamo allenati bene con i nostri collaboratori e pensiamo di poter andare forte, combattendo per la vittoria ad ogni evento sfruttando quello che abbiamo. Vogliamo regalare spettacolo e far bene specialmente al Rally Poland, dove competeremo contro gli equipaggi dell’European Rally Championship”.

Wróbel ha aggiunto: “L’anno scorso abbiamo dovuto accorciare la stagione causa pandemia. Oggi siamo davvero affamati di competizioni e, a parte i momenti difficili, abbiamo avuto modo di fare esperienza e migliorare. Durante l’inverno abbiamo lavorato tantissimo e bene, quindi ora ci dobbiamo concentrare sui prossimi mesi”.

Niente WRC3 per Lukyanuk: si torna a caccia nell’ERC

Niente WRC3 per Alexey Lukyanuk, pronto quest’anno per correre nel FIA European Rally Championship. Il pilota di Mosca è uno dei più titolati in questa serie, grazie ai due titoli conquistati nel 2018 e nel 2020. L’obiettivo del russo è quello di centrare il terzo titolo, ma nello stesso tempo non deve dare nulla per scontato perché gli avversari sono agguerriti. Sarà al via con una Citroën C3 Rally2 preparata dalla Saintéloc Racing.

“Sarà un anno entusiasmante e ci aspetta una durissima lotta contro piloti e team di altissimo livello”, dice il 40nne di San Pietroburgo. “Cercheremo di essere competitivi il più possibile e di divertirci. Sono contento che ci siano otto gare come l’anno scorso e sono impaziente di iniziare, quindi fatevi sotto!”

“Sono entusiasta di poter annunciare che lavorerò con Citroën, che ringrazio per il supporto e le opportunità che mi dà. Lo scorso anno abbiamo ottenuto un grande risultato col titolo ERC, continueremo ad avere gli sponsor Coolstream, Hortex e Pirelli, più Space Travel, AutoSportMedia Agency e ovviamente Saintéloc, che ringrazio”.

Il 40enne ha speso belle parole anche per la Citroën C3 Rally2 che sarà prontamente aggiornamenta: “Non vedo l’ora di provarla e capire com’è. Sono felice che Citroën stia continuando a svilupparla, abbiamo discusso con gli ingegneri su alcuni passi che si potevano fare per migliorare ed è bello vedere che li hanno messi in pratica”.

Lukyanuk sarà navigato da Alexey Arnautov per tutto l’anno. Quest’ultimo si è preso una pausa nel 2020 e ha navigato il rallista russo solo al Rally delle Isola Canarie. “Sono felice di ritornare in azione”, ha detto Arnautov. “E’ sempre bello far parte di questo team per correre rally davvero stupendi. Non sarà semplice per me farli tutti, ma cercheremo di gestire al meglio la situazione”.

Luis Vilarino al via dell’ERC con la Skoda Fabia Rally2

Nuovo arrivo nel Campionato Europeo Rally. E’ stato ufficializzato il programma di Luis Vilarino. Il pilota spagnolo, natio di Palas de Rei, sarà presente in tutti gli otto round in calendario affiancato da Álex “Kuku” Noriega. I due porteranno in gara una Skoda Fabia Rally2 preparata dal team Raceseven. Al programma ERC si andrà ad un’unire anche un mini-progetto nel Super Campionato Spagnolo, al momento è ufficializzata la presenza al Rallye Sierra Morena de Cordoba (10-11 aprile) e al Rally Tierras Altas de Lorca (24-25 aprile).

“Siamo molto entusiasti di poter annunciare questo ambizioso e importantissimo progetto a cui abbiamo lavorato per due lunghi anni. La partecipazione al Campionato Europeo richiede un’importante impegno professionale e le gare vanno preparate in maniera eccellente, senza tralasciare nulla. Motivo per cui disputeremmo alcune gare test in vista del debutto stagionale al Rally delle Azzorre”.

“Inoltre disputeremmo diversi eventi del Super Campionato Spagnolo, insomma non vogliamo tralasciare nulla. Ringrazio tutti gli sponsor che mi sono affianco in questa straordinaria avventura Europea, so che non posso prometterli vittorie e grandi risultati, ma farò di tutto per dare ai miei partner la massima visibilità in tutti gli eventi”.

ERC3 Junior: Giovanni Baruffa alla conquista d’Europa

Giovanni Baruffa parteciperà quest’anno all’ERC3 Junior con la Peugeot 208 Rally4 gommata Pirelli, preparata e gestita dalla Baldon Rally Team. Il ventiduenne bresciano sarà navigato ancora una volta da Simone Bianchi.

“Ho scelto l’ERC3 Junior perché è una grande occasione di competere contro giovani che condividono la mia stessa passione”, ha affermato Baruffa. “Quest’anno l’obiettivo è imparare le prove speciali e migliorare i tempi ad ogni km, possibilmente senza rompere nulla! Simone ed io faremo di tutto per ottenere dei bei risultati”.

Il giovane equipaggio disputerà tutti e sei gli eventi della serie europea. La loro avventura partirà dall’Azores Rallye a maggio. La gara portoghese non fa parte del calendario dell’ERC3 Junior, ma hanno scelto di farla lo stesso per preparare al meglio il debutto nella serie Junior. Quest’ultima partirà con il Rally Poland nel mese di giugno.

“Faremo l’ERC3 Junior con la nuova Peugeot 208 Rally4 in tutte le gare, ma partiremo dalle Azzorre e non vedo l’ora di andarci perché è un posto meraviglioso. Ho cercato di capirne di più guardando i video degli on board. Le ricognizioni dovranno essere fatte bene e non sarà semplice, ma sono pronto. Questa è una serie per mettere in risalto il potenziale dei giovani, è una bella iniziativa”.

Finora Baruffa e Brachi hanno corso assieme sette rally. In questo 2021 hanno preso parte a due venti del Raceday Ronde Terra, cioè al Rally Terra Valle del Tevere e al Rally della Val d’Orcia. In quest’ultimo evento, disputatosi nella giornata di ieri, si sono piazzati secondi nella classe Under 25 e terzi tra le R2C con la 208 Rally4. Nello scorso anno hanno partecipato assiduamente alle manifestazioni del Campionato Italiano Rally Terra con la Peugeot 208 R2 e con la Skoda Fabia.

“I rally e in generale il motorsport fanno parte della mia famiglia. Mio papà Albrecht ha corso in Italia e mi ha passato questa passione per lo sport fin da quando ero bambino. Mi sono sempre piaciuti i rally e le auto! Ringrazio gli sponsor di famiglia e Baldon Rally Team che ci dà questa grande occasione, così come il nostro primo sponsor, Ideandum, che ci sostiene dal 2020 e continua a farlo”.

Nil Solans punta l’ERC con la Skoda Fabia Evo

Nil Solans, campione dello Junior WRC e del WRC3 nel 2017, è vicino nel confermare la sua presenza nel Campionato Europeo Rally con la Skoda Fabia Evo. Il rallista di Matadepera ha confermato queste voci durante un intervista per DiarideSabadell.

“L’obiettivo di quest’anno è quello di correre nel FIA European Rally Championship. L’intenzione è di fare tutto il campionato e lottare per il titolo, dal momento che avrò il supporto tecnico di Calm Competición, la Skoda Fabia R5 Evo e tutto il supporto del grande marchio e leader di pneumatici che è la Michelin”.

Il pilota spagnolo dovrebbe essere navigato ancora dall’esperto Marc Marti: “Se tutto va bene, Marti dovrebbe navigarmi. Stiamo solo terminando di quadrare i nostri calendari, ma sarebbe un piacere avere di nuovo Marc al mio fianco”. Il binomio promette bene, poiché nello scorso anno sono riusciti a conquistare il Campionato Spagnolo Rally Terra con la Fabia R5.

Solans ha speso belle parole anche per la vettura della casa automobilistica di Mladà Boleslav: “La Fabia è attualmente è una delle migliori auto nella categoria R5. La conoscenza e l’esperienza che abbiamo già con essa la rendono la nostra scelta migliore anche per questo 2021”.

In conclusione, Nil Solans ha parlato e ricordato il suo debutto nel Mondiale Rally: “Sette anni fa non avrei mai immaginato di correre nei rally, figuriamoci vincere due titoli mondiali. Quello che ho imparato di più come persona è il lavoro e la motivazione che ci si impone mettendosi coinvolti in un obiettivo”.

“Tutto lo sforzo e il sacrificio a volte porta a una ricompensa, e questo mi riempie molto di gioia. L’esperienza maturata mi ha fatto migliorare molto come pilota e come persona, ma credo che siano stati gli errori commessi in questi anni che mi hanno fatto migliorare molto e raggiungere i miei obiettivi”.

Pep Bassas svela il suo programma: ERC3 e Peugeot Rally Cup

Pep Bassas ha svelato i programmi per la stagione corrente. Il pilota iberico passerà alla portoghese The Racing Factory per disputare un doppio programma nel ERC3 e nella Peugeot Rally Cup Ibérica. Bassas sarà navigato anche per quest’anno dallo spagnolo Alex Coronado Jiménez.

“Sono molto contento di annunciare questo programma per il 2021”, ha detto Bassas. “Io ed Alex affronteremo un progetto molto importante con The Racing Factory, RFEDA, RACC e Rallye Team Spain. A breve arriveranno altre notizie su chi collaborerà con noi”.

Dopo aver vinto il Beca Júnior R2 nel 2019, Bassas è stato chiamato nel 2020 dalla Rallye Team Spain per disputare la sua prima stagione coninentale nell’ERC3 e nell’ERC3 Junior. Lo spagnolo è arrivato secondo in campionato e ha lottato fino alla fine con la Fiesta Rally4 di Ken Torn. Bassas, da quest’anno, non potrà più iscriversi all’ERC3 Junior dato che ha già compiuto 27 anni.

La stagione dell’equipaggio spagnolo comincerà con l’Azores Rallye del 6-8 maggio. Proseguiranno nella serie europea disputando il Rally Poland (18-20 giugno) e il Rally Liepāja (1-3 luglio) su terra. Nel programma è previsto anche il Rally Serras de Fafe e Felgueiras del 24-26 settembre.

The Racing Factory e il direttore Justino Reis puntano direttamente al titolo di categoria: “L’accordo con lui è per l’ERC3 e le gare di Azzorre, Polonia, Lettonia e Portogallo. Se c’è la possibilità di combattere per il titolo vedremo di aggiungerne altre tappe nel programma. Pep sta cercando altri sponsor, visto che parteciperà pure nella Peugeot Rally Cup Ibérica con noi”.

Rally di Roma in vendita: offerta da 4.000.000 di euro

Rally di Roma in vendita e c’è già una trattativa in fase avanzata per l’acquisto. C’è una importante azienda cinese di elettronica molto interessata alla gara. Gli imprenditori orientali vorrebbero mettere le mani sul marchio del prestigioso rally capitolino, prova del Campionato Europeo Rally, e hanno offerto 3.000.000 di euro per il Marchio e 1.000.000 di euro da pagare in due tranche annuali da 500.000 euro l’una, ma con la condizione che nei 24 mesi successivi alla compravendita ad organizzare la manifestazione sia sempre Max Rendina con la sua squadra.

La riconosciuta capacità organizzativa del gruppo di lavoro che circonda Rendina è ritenuta una delle risorse principali a cui attingere e da cui farsi affiancare per poi eventualmente andare avanti da soli. Non è un caso se il Rally di Roma è tra i rally più importanti al mondo e non è un caso se i cinesi guardano ancora una volta all’Italia per espandere il loro impero economico.

“Confermo che c’è una trattiva in corso per la vendita della gara, è tutto vero – ci spiega Max Rendina – ma ci fa molto piacere che ci sia stato chiesto di restare ad organizzare per altri due anni. Ovviamente, non c’è nulla di concluso al momento”. Se da un lato avere nuovi organizzatori porterebbe nuovi investitori sulla gara, dall’altro segnerebbe una sconfitta: l’ennesimo “gioiellino” Made in Italy finito nelle mani dei cinesi…

Daniel Polášek: dal nuoto pinnato ai rally

Daniel Polášek, dopo aver conquistato tante soddisfazioni e vittorie nel nuoto pinnato, approderà quest’anno nel FIA ERC3 Junior Championship. Il 21enne ceco sarà supportato dalla Orsák Rallysport e correrà con una Ford Fiesta Rally4 gommata Pirelli. La vettura assemblata dall’M-Sport Poland, avente il telaio numero 130, è stata acquistata dalla squadra ceca ad inizio anno.

La carriera continentale di Polášek partirà dal 77th Rally Poland (18-20 giugno), dove verrà affiancato da Kateřina Janovská. Insieme hanno già corso in un evento, conquistando la seconda posizione nell’RC4 al Blaufrankischland. Nel prossimo weekend prenderanno il via al Kowax Valašská Rally ValMez, prima tappa del Central Rally Trophy e del Campionato Ceco Rally.

“E’ stata la mia prima gara con la Ford Fiesta Rally4 e in precedenza avevo fatto solo dei test a Bělá pod Bězdězem e Kopřivnice. Rispetto alla Opel ADAM Cup questo è un bel salto in avanti. L’auto va molto bene”.

Dopo la Polonia, Il giovane pilota parteciperò al Rally Liepāja (1-3 luglio), al Rally di Roma Capitale (23-25 luglio) e al Barum Czech Rally Zlín (27-29 agosto). Il suo programma iniziale prevede di correre tre anni nell’ERC3 Junior, per cui la partecipazione al Rally Hungary (22-24 ottobre) e al Rally Islas Canarias (18-20 novembre) dipenderà dai risultati che otterrà ad inizio campionato.

“Faremo le quattro gare dell’ERC3 Junior. Se otterrò dei bei risultati, vedremo allora se correre anche il Rally Hungary e il Rally Islas Canarias”, dichiara Polášek. “Probabilmente potrei prendere parte anche al Valašská Rally, al Rallysprint Kopná e al Rally Bohemia in Repubblica Ceca. Il mio obiettivo primario rimane quello di fare esperienza”.

Infine, Leo Pavlík aiuterà Polášek in questa nuova avventura come ha già fatto nel nuoto pinnato. Il classe 1947 è un rallista che ha vinto per ben sei volte il Campionato Ceco Rally (19781 1980, 1982, 1986, 1988 e 1989). “Ho pensato dall’inizio della mia carriera all’ERC e lo scorso autunno, con Leo Pavlík, abbiamo chiamato Jaroslav Orsák trovando un accordo”.

Salta l’accordo Campedelli-Step Five per ERC e CIRT

Contrariamente a quanto ci si immaginava, non sarà il team Step Five Motorsport a seguire Simone Campedelli nell’avventura Europea e nel Campionato Italiano Rally Terra 2021. L’annuncio del mancato accordo è stato dato dallo stesso team su i suoi canali social.

“Nonostante gli sforzi profusi nelle ultime settimane purtroppo non è stato raggiunto l’accordo economico per mettere a disposizione di Simone Campedelli una delle nostre vetture. Pertanto, nostro malgrado, il pilota romagnolo non sarà dei nostri nella stagione 2021”.

Il team Step Five Motorsport è attualmente impegnato nel CIR con Marco Signor e quasi sicuramente presenzierà al prossimo CIRT con alcuni equipaggi che saranno annunciati nelle prossime giornate.

Resta da definire la vettura e il team con il quale Simone Campedelli affronterà questa impegnativa stagione 2021. La conferma sulla nuova squadra che seguirà Campedelli la si potrebbe avere al Rally Val d’Orcia, sicuramente un’ottima occasione per fare test. Il pilota romagnolo disputerà quattro prove su terra del Campionato Europeo Rally: Azzorre, Lettonia, Polonia e Fafé, portando in gara gli pneumatici MRF Tyres.

Ford Fiesta Rally4 Pirelli per Nick Loof

Nick Loof sarà al via quest’anno del FIA ERC3 Junior Championship per sei gare con la Ford Fiesta Rally4 Pirelli della Orsák Rally Sport. Il 19enne tedesco, prima di intraprendere questa nuova avventura internazionale, ha partecipato in una selezione in Germania. Lui ha combattuto in pista con piloti di kart e moto per avere poi il supporto di ADAC Stiftung Sport.

“Anche se l’inizio sarà su terra e quindi molto impegnativo, sono abbastanza fiducioso per il futuro”, ha dichiarato Loof. “Avremo un grande team con cui prepararci al meglio in vista dell’ERC3 Junior. Sono orgoglioso di avere al mio fianco partner così importanti”.

Il diciannovenne tedesco, che non ha mai corso su terra, ha partecipato nel 2019 ad alcuni round dell’ADAC Opel Rallye Cup. Nel 2020 questo monomarca tedesco fu fermato a causa della pandemia da Covid-19. Il suo miglior risultato nella serie Opel è un secondo posto ottenuto nella serie Opel all’ADAC Rallye – Rund um die Sulinger Barenklaue.

“L’ERC è il campionato migliore per iniziare una carriera internazionale, perché è molto impegnativo e ci sono tanti partecipanti. Le gare come Rally Bohemia e quelle in Germania dell’anno scorso sono state molto formative, quindi non vedo l’ora di farne altre”. Loof, al Rally Bohemia 2020, riuscì a conquistare la 40esima posizione assoluta e la 13esima tra le due ruote motrici con l’Opel Adam Cup.

Loof, durante l’ultimo Rally di Roma Capitale, partecipò alle ricognizioni: “Sono la chiave per andare forte e a Roma ci sono due tipi di PS. Alcune molto tecniche situate sulle montagne, altre velocissime con fondo sconnesso. E’ stata dura, con strade molto diverse rispetto a ciò che abbiamo in Germania”.

Il tedesco ha raccontato anche di com’è andata la trattativa per correre con la Fiesta Rally4: “Sono stato in M-Sport durante il Rally di Roma Capitale e la decisione era ormai fatta. La Fiesta è la macchina perfetta per correre in ERC3 Junior. Richard Millener di M-Sport mi ha descritto il potenziale dell’auto e mi ha convinto”.

In conclusione, la sua stagione partirà con il 77th Rally Poland (18-20 giugno) e proseguirà con Rally Liepāja (1-3 luglio), Rally di Roma Capitale (23-25 luglio), Barum Czech Rally Zlín (27-29 agosto), Rally Hungary (22-24 ottobre) e Rally Islas Canarias (18-20 novembre).

McErlean e Munster nel Hyundai Racing Junior Driver

Nella giornata odierna il team Hyundai Racing Junior Driver ha ufficializzato i programmi di due nuovi piloti: l’irlandese Josh McErlean e il belga-lussemburghese Gregoire Munster. “L’impegno a far crescere i giovani talenti fa parte del DNA del Customer Racing e di Hyundai Motorsport”, ha affermato Andrew Johns Customer Racing Operations Leader.

L’irlandese Josh McErlean si dividerà tra WRC3 dove disputerà sette eventi ed alcuni eventi del BRC (Campionato Britannico) e dell’ERC, mentre il belga-lussemburghese Gregoire Munster mette nel mirino il campionato belga unito ad alcune uscite nel WRC3 e nell’ERC.

HYUNDAI RACING JUNIOR DRIVER

  • Pierre-Loius Loubet (FRA): programma completo con una Hyundai I20 WRC con il supporto FFSA
  • Oliver Solberg (NOR): programma WRC2 con la Hyundai I20 R5/Rally2 + alcune uscite con la Hyundai I20 WRC
  • Jari Huttunen (FIN): programma WRC2 con la Hyundai I20 R5/Rally2
  • Ole Christian Veiby (NOR): programma WRC2 con la Hyundai I20 R5/Rally2
  • Josh McErlean (IRL): programma nel WRC3 + alcune uscite ERC con la Hyundai I20 R5/Rally2
  • Gregoire Munster (BEL): programma nel campionato belga + alcune uscite WRC3/ERC con la Hyundai I20/Rally2