Articoli

Basso si accorda con Delta Rally: sfuma l’Europeo

Giandomenico Basso sarà al via del Rally del Ciocco con la Skoda Fabia Evo R5 e per i colori del team bassanese Delta Rally. Se è vero che l’appetito vien correndo, la prova inaugurale del Campionato Italiano Rally 2021 potrebbe non rappresentare l’unica gara del massimo Campionato a cui Giandomenico parteciperà. Ma per il momento non c’è un programma concreto, anche se c’è l’intenzione di disputare quasi tutto il CIR. Ovviamente, Basso avrà al suo fianco Lorenzo Granai.

Come abbiamo scritto nelle settimane scorse, tra l’altro, Basso sta pensando anche all’organizzazione del Rally della Marca. L’accordo di Basso è stato chiuso ieri e la notizia è stata diffusa oggi, dopo che per il driver trevigiano è sfumato il “sogno” Europeo: “Quell’occasione è sfumata dopo il Rally di MonteCarlo: l’idea di partecipare al Ciocco è più recente”, ha ammesso il campione italiano 2007, 2016 e 2019 al quotidiano La Tribuna di Treviso.

Basso aveva avuto abboccamenti anche con HK Racing, che nel 2020 gli ha fornito la Volkswagen Polo con cui ha sfiorato il titolo. “Intanto andiamo al Ciocco: in questi giorni cercheremo di chiudere un progetto per le altre gare del campionato, ma intanto pensiamo alla prima”, ha riferito il pilota al giornale veneto.

Rally Fafe Montelongo positivo per Delta Rally con Amaury Molle

Il team Delta Rally ha lavorato molto bene al Rally Fafe Montelongo. Nella gara portoghese, all’esordio nel Campionato Europeo, Amaury Molle e Florian Barral hanno portato la Peugeot 208 R2 del team al quarto posto di ERC3, ERC3 Junior e di classe RC4. Una gara attenta, quella dell’equipaggio belga-francese, in ottica di campionato per riprendere fiducia e punti, dopo lo stop dell’appuntamento precedente in Lettonia. Obiettivo centrato nonostante alcuni piccoli problemi meccanici, prontamente risolti dal team all’assistenza prima dell’ultimo giro di prove della domenica. Amaury Molle ed il suo copilota hanno così potuto festeggiare un risultato che li porta al terzo posto nelle classifiche provvisorie di campionato ERC3 ed ERC3 Junior.

Amaury Molle ha così commentato la sua gara: “Per noi è un’ottima operazione in ottica di Campionato Europeo. Grazie a questo risultato ora siamo terzi nell’ERC3 e nell’ERC3 Junior, ed è un buon riassunto del nostro weekend. Siamo giunti in Portogallo sapendo benissimo che dovevamo assolutamente arrivare al traguardo. Dovevamo fare quanti più punti possibile per il campionato, quindi abbiamo guidato senza spingere oltre misura, in quanto sapevamo che comunque non potevamo competere con le vetture Rally 4. Il divario tra la R2 e la Rally 4 aumenta ad ogni gara, non possiamo farci nulla”.

“L’unica cosa possibile è fare una gara intelligente e senza errori, e vedere come vanno le cose. Vogliamo stare davanti a tutte le R2, e qui ci siamo riusciti oltre ad essere quarti di RC4 – prosegue Molle -. Sono molto soddisfatto del weekend, abbiamo mostrato la nostra velocità: anche senza andare al 100% eravamo davanti alle altre R2. La parte più dura è stato tenere la posizione per tutta la gara, dato che siamo stati quarti fin dalla prima prova. L’unico spavento è stato nel secondo giro di prove della domenica; fin dalla prima prova abbiamo avuto un problema con un rumore meccanico, abbiamo lavorato sull’auto tra la prima e la seconda prova per cercare il problema senza riuscirci, poi abbiamo dovuto cambiare le gomme in fretta dato che ha iniziato a piovere, e ci siamo dimenticati del cofano, che si è aperto in prova speciale”.

“Abbiamo perso due minuti in prova, nemmeno troppo, ma il vero problema è arrivato dopo: abbiamo avuto noie ai freni, ho finito la seconda prova solo con il freno a mano, abbiamo dovuto lavorare sull’auto scollegando il sistema frenante della ruota anteriore destra per finire il giro di prove. All’assistenza il team a fatto un gran lavoro, abbiamo avuto anche un aiuto da altri per cambiare il parabrezza ed il sistema frenante senza pagare troppo ritardo. Il team ha lavorato molto, dando tutto – conclude Molle -. Siamo soddisfatti del weekend, ora lavoreremo per essere pronti ai prossimi appuntamenti dell’ERC, cercando di mantenere la continuità ed i risultati mostrati e soprattutto pensando al campionato ed al podio, grazie a questo quarto posto che ci aiuta molto”.

Enrico Brazzoli vuole fare poker al Delta Rally in Croazia

Montecarlo: centro. Corsica: bis. Sanremo: tris. La stagione 2019 di Enrico Brazzoli, affiancato da Manuel Fenoli, è stata un susseguirsi di cavalcate trionfali, dai gelidi asfalti invernali della Francia del Sud, a quelli tormentati e insidiosi dell’isola napoleonica, per finire a quelli umidi e nebbiosi del Ponente Ligure.

La galoppata del pilota saluzzese, portacolori di Winners Rally Team, è stata finora esaltante e trionfale, avendo conquistato il primato fra le FIA R-GT in tutte e tre le gare disputate finora con la 124 Abarth rally curata da Michele Bernini. Il prossimo appuntamento della serie promossa dalla Federazione Internazionale dell’Automobile sarà la 45esima edizione del Delta Rally, in programma a Zagabria (Croazia) da giovedì 6 a sabato 8 giugno.

“Nonostante la mia lunghissima carriera da rallista è la prima volta che vado a correre in Croazia, su prove speciali che non conosco, e la stessa cosa vale per il mio navigatore. Ma qui sta il bello di questa sfida. Percorrere nuove prove speciali, affrontare avversari locali che non si sono mai incontrati” commenta Brazzoli prima di lasciare Saluzzo in direzione Zagabria.

“Siamo a punteggio pieno nel FIA R-GT, di cui l’INA Delta Rally è la quarta prova, quella che conclude il girone di andata; il nostro primo obiettivo è quello di allungare ulteriormente in classifica. Ma non il solo. Siamo al volante di una vettura italiana come la 124 Abarth rally, gestita da un team italiano capeggiato da Michele Bernini, che già si è fatto onore all’estero. Quindi l’obiettivo è non solo racimolare punti per il FIA R-GT, ma ottenere un risultato importante anche in classifica generale, su queste prove che sono velocissime e bellissime”, conclude il campione del mondo rally WRC 3.

Il 45° Delta Rally farà l’appello dei concorrenti giovedì 6 giugno con le verifiche tecniche e amministrative a Zagabria dalle ore 12.00 alle ore 17.00, cui farà seguito la cerimonia di partenza in Piazza Ban Jelačić di Zagabria alle ore 20.00; la mattinata di venerdì 7 giugno inizierà con lo Shake Down fra le 11.00 e le 14.00, mentre alle ore 17.00 scatteranno i cronometri dai padiglioni della Fiera di Zagabria per andare ad affrontare le prime quattro prove speciali.

Sabato 8 giugno i concorrenti disputeranno le rimanenti sei prove speciali prima di salire sul podio in Piazza Ban Jelačić a Zagabria alle ore 19.00. L’INA Delta Rally, valido per il FIA European Rally Trophy e per il FIA R-GT si sviluppa su 399,58 km di percorso, 156,92 dei quali di prove speciali. Alla gara sono iscritti 85 concorrenti. Brazzoli-Fenoli scatteranno dalla pedana di Zagabria con il numero 16 sulle portiere.