Articoli

Cir 2019: Corinne Federighi sfida Patrizia Perosino nella Femminile

Alla chiamata della massima serie nazionale, ha risposto “presente”. Corinne Federighi è pronta a confermare lo status di vincitrice della Coppa Aci Sport Femminile 2018 sulle strade dell’appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Rally, nella cornice proposta nel fine settimana dal Rally del Ciocco. Se la giocherà con Patrizia Perosino.

Confermati i “punti di forza” delle passate programmazioni – la Renault Clio R3C ed il supporto tecnico di SMD Racing Corinne Federighi sarà parte integrante del confronto toscano, sull’asfalto della Media Valle lucchese. Ad affiancare la pilota massese sarà Ilaria Rapisarda, copilota alla prima collaborazione con la campionessa “rosa” in carica.

Una settimana che vedrà le due portacolori della scuderia Project Team cercare concretizzare le sensazioni positive destate al fianco di Marco Runfola al Rally Cefalù Corse, su Renault Clio R3C. Un connubio, quello con il driver cefaludese, garante di agonismo e che ha permesso a Corinne Federighi di prepararsi al meglio in vista dell’appuntamento tricolore, pur avendo ricoperto il ruolo di copilota.

“Correre al fianco di Marco Runfola garantisce una carica emozionale importante in vista del Rally del Ciocco – il commento di Corinne Federighi – affronterò questa gara con al fianco, per la prima volta, Ilaria Rapisarda, copilota con la quale condividerò la Renault Clio R3C. I presupposti per fare bene e confermare le buone sensazioni destate nello scorso weekend ci sono tutte”.

Il 42° rally Il Ciocco e Valle del Serchio, appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally, scatterà venerdì 22 marzo con la cerimonia di partenza a Forte dei Marmi, “la perla della Versilia”, alle ore 17.15, pochi minuti prima del via della Prova Speciale numero 1, due chilometri e duecento metri di spettacolo sul lungomare. La partenza alle ore 6.30 di sabato 23 marzo apre una giornata di gara intensa, contraddistinta da ben quattordici prove speciali, con tre passaggi sui quasi sette km di “Massa Sassorosso” (ore 7.51, ore 13.04 e ore 18.08).

Poi, altri tre passaggi sui quasi venti chilometri della “Careggine” (ore 8.25, ore 13.38 e ore 18.42), la prova più lunga del rally, poi due passaggi sui 17,19 km di “Tereglio” (ore 9.51 e ore 15.05) e altri due sui 14,32 km di “Renaio” (ore 10.45 e ore 15.59), inframezzate dalle immancabili, spettacolari e divertenti “corte” NoiTv (ore 9.17 e ore 11.17) e “Il Ciocco” (ore 14.32 e ore 16.33), il cui svolgimento avverrà all’interno della Tenuta Il Ciocco. L’arrivo è previsto per

Salvatore Lo Cascio e Michele Castelli i migliori del Rally Cefalù Corse

Salvatore Lo Cascio e Michele Castelli, portacolori CST Sport su Citroen Saxo VTS in versione kit hanno vinto il 3° Rally Cefalù Corse. Il pilota vincitore dell’edizione 2018 ed il co-driver che vinse l’edizione d’esordio nel 2017, hanno entrambi iscritto per la seconda volta il loro nome nell’albo d’Oro della competizione. Un avvincente duello sul filo dei decimi di secondo tra i vincitori ed il duo di casa Marco Runfola e Corinne Federighi su Renault New Clio R3C, impetuosi protagonisti ed alfieri della Project Team.

Runfola si è imposto nelle prove 1, 2, 5 e 6 ed ha accusato un gap di soli 9 decimi di secondo dai vincitori, che hanno attaccato efficacemente a fondo con gli scratch nelle PS 3 e 4 ed hanno difeso la leadership nel finale. Runfola-Federighi sono retrocessi in 5^ posizione dopo che il Collegio dei Commissari ha inflitto una penalità per taglio di chicane. Al tenace duo portacolori Project Team, è andato comunque il Trofeo Angelo Castiglia, il mai dimenticato giovane ed appassionato pilota, come miglior equipaggio cefaludese.

Seconda  piazza per l’equipaggio agrigentino formato da Pietro Gandolfo e Giuseppe Buscemi su Renault Clio Super 1600, autori di una entusiasmante rimonta dopo aver risolto qualche all’interfono, costata posizioni preziose sulle prime PS. Gli agrigentini dopo il quarto crono si sono portati in posizione da podio. In terza posizione come nel 2018 i bergamaschi Alessandro Casano e Mattia Orio, l’equipaggio bergamasco della Tac Motorsport in gara d’allenamento ed in rimonta sul finale, con il pilota che ha accusato uno stato fisico non ottimale, ma che sull’ultima prova ha attaccato e sopravanzato di 9 decimi di secondo il palermitano di Island Motorsport Alessio Profeta, navigato da Sergio Raccuia, 4° alla fine e purtroppo limitato dal non aver trovato un assetto ottimale per la sua Renault Clio S1600.

A congratularsi con i protagonisti del 3° Rally Cefalù Corse e con gli organizzatori del round inaugurale del Trofeo Rally Sicilia, Rosario Lapunzina, primo cittadino di Cefalù, unitamente alla rappresentanza del Comune di Pollina, i due centri al fianco della competizione che anche per la sua terza edizione ha registrato il pieno successo di pubblico grazie al grande spettacolo dei rally. Soddisfazione espressa anche dai vertici 2Gem, l’azienda toscana leader negli schermi a led, partner dell’evento.

“Una grande gioia aver potuto nuovamente lottare per il successo in questa bella gara a cui son molto legato – ha commentato Lo Cascio al traguardo -. Dopo le prime due prove il team ha lavorato sul set up della vettura e ci ha permesso di attaccare a fondo nella parte centrale di gara, grazie ad una perfetta scelta di gomme. Condividiamo con il team e CST questo bellissimo momento”.

“Ci rimane tanto rammarico, ce la abbiamo messa tutta – è stato il commento di Runfola – un ottimo risultato di squadra, il team ci ha messo a disposizione un’auto perfetta. Voglio capire meglio il motivo della penalizzazione”.

“Dopo i problemi all’interfono sulle prime due prove abbiamo potuto risalire la corrente – è stato il commento di Gandolfo – dal terzo crono in poi tutto ok e abbiamo potuto usare e il potenziale della vettura che. Una bella gara per noi”.

“Siamo tornati in Sicilia anche in apertura della stagione 2019, come nel 2018 in questa bella gara – ha spiegato Casano – Prime due prove un pò in apprendistato, le strade sono sempre molto belle poi  in crescendo e sull’ultima abbiamo agguantato il podio. Peccato per Runfola, è stato molto bravo”.

Sesta piazza per i messinesi Alessandro Casella e David Arlotta anche loro su Renault Clio S1600, con l’assetto compromesso da un contatto sulla prima prova, ma con una proficua risalita sul finale. Settima posizione assoluta e successo in classe A6 per i giovani nisseni della FR Motorsport Mariano Lombardo e Paolo Guttadauro, autori di ottime prestazioni in prova, forse un po’ penalizzati da un tempo imposto dopo la seconda prova. Ottava posizione per l’equipaggio agrigentino Carmelo Mattina e Christian Carrubba su Renault Clio S1600, dopo la partenza lanciata della mattina con il quinto tempo sul crono d’apertura.

Nono il madonita di Collesano Filippo Vara che dopo un anno di stop ha scelto di condividere la sua Renault New Clio con l’esperto messinese Maurizio Messina, il neo portacolori Ateneo è scivolato dalla 5^ alla 11^ posizione all’uscita dell’ultima assistenza per lo spegnimento della vettura. Negli ultimi due crono Vara ha poi rimontato fino alla 9^ piazza e 2^ in R3C.

Ha afferrato la top ten ed il 3° posto in classe R3C sul finale, il figlio d’arte Ernesto Riolo che ha concluso al 10° posto assoluto la sua proficua gara d’esordio al volante della Renault New Clio, che ha condiviso con l’esperto Gianfranco Rappa. Successo nell’accesa classe A7 per l’ennese Alessio Di Franco che insieme al messinese Cono Merenda si è imposto sulla Renault Clio. Classe N3 conquistata dagli agrigentini Antonino e Lines Accardo, davanti ai coniugi messinesi Paolo Celi e Graziella Rappazzo a caccia di punti per il Campionato Siciliano sulla Peugeot 206 RC.

Top Ten del Rally Cefalù Corse

1 Lo Cascio – Castelli (Citroen Saxo VTS Kit) in 24’29”1; 2 Gandolfo – Buscemi (Renault Clio S1600) a 28”; 3 Casano – Iorio (Renault Clio S1600) a 24”59; 4 Profeta – Raccuia (Renault Clio S1600) a 30”8; 5 Runfola – Federighi (Renault New Clio R3C) a 30”9; 6 Casella – Arlotta (Renault Clio S1600) a 38”6; 7 Lombardo – Guttadauro (Peugeot 106 1.6 16V) a 42”5; 8 Mattina – Carrubba (Renault Clio S1600) a 49”6; 9 Vara – Messina (Renault New Clio R3C) a 53”2; 10 Riolo – Rappa (Renault New Clio R3C) a 56”7.

Marco Runfola e Corinne Federighi al via del Rally Cefalù Corse

Il 2019 di Marco Runfola si aprirà con il Rally Cefalù Corse, gara di casa per il veloce siciliano. Sul sedile di destra siederà Corinne Federighi, compagna nella vita di Runfola e vincitrice della classifica Femminile del Cir 2018. La gara organizzata dalla scuderia Cefalù Corse, giunta al terzo anno, si è rivelata il tallone d’Achille del siciliano, il quale ha dovuto alzare bandiera bianca in entrambe le precedenti edizioni. Pronto a riscattarsi sul terreno amico Runfola porterà in gara la Renault Clio R3 seguita dalla SMD Racing di Varese. Con la veloce tuttavanti francese, il siciliano ha conquistato quattro vittorie e una decina di podi assoluti.

“E’ la nostra gara di casa e da due anni proviamo a conquistarla. La sfortuna non mi ha permesso di primeggiare davanti ai miei concittadini e quest’anno siamo ben decisi a dare battaglia. – continua Runfola –. La Clio R3 è sicuramente la vettura che, durante la mia carriera, mi ha permesso di esprimere al meglio le mie caratteristiche di guida. Con le nuove regolamentazioni sui rallyday, quindi l’esclusione della classe N4, la veloce francesina si riconferma come una delle vetture più prestazionali per questa tipologia di gara”.

Il Rally Cefalù Corse, in programma dal 16 al 17 marzo, sarà la prima gara del campionato siciliano rally. Due i tratti cronometrati in programma da ripetersi tre volte: la P.S. Cefalù, lunga 6,70 km, che riprende parte del tracciato della famosa cronoscalata Cefalù-Gibilmanna, e la PS Pollina di 6,40 chilometri.