Articoli

Metior Sport con Cedric De Cecco al Rally di Croazia

Il team Metior Sport e Cedric De Cecco pronti al via del Rally di Croazia, dopo il debutto avvenuto a Montecarlo lo scorso gennaio. Seconda gara iridata per la squadra di Gravedona, che è pronta a fornire al suo alfiere la Skoda con la quale ha colto ottimi risultati nel difficile Montecarlo. Al team hanno lavorato sodo per mettere in pista la miglior macchina, equipaggiata con il kit 2021 per ammortizzatori e motore, al fine di permettere a De Cecco di poter competere nella classifica WRC3.

Sarà un rally impegnativo anche quello di Croazia, che avrà base a Zagabria, e impegnerà team e piloti per quattro giorni di gara con 300 chilometri di prove speciali. “Sarà una gara difficile, come tutti i Rally Mondiali. Però siamo pronti. Dopo Montecarlo abbiamo lavorato sulle macchine e pensiamo di avere una buona competitività. De Cecco da parte sua è motivato e il Montecarlo gli ha insegnato molto. A fronte di tutto ciò, siamo consapevoli di poter concorrere per un buon risultato. – racconta Vittorio Sala team manager- Anche questa sarà un’esperienza importante per tutti noi e l’obiettivo è quello di conquistare punti mondiali, dopo esserci riusciti a Montecarlo”.

“Siamo pronti al Rally di Croazia e non lasceremo nulla al caso, per conquistare un buon risultato. Abbiamo alle spalle un buon team che ci metterò a disposizione un’ottima macchina, che rispetto a Montecarlo è stata aggiornata. Da parte nostra cercheremo di non commettere errori e dare il massimo in ogni speciale. Sarà un rally duro, ma siamo pronti”.

Oltre al Rally di Croazia, il team Metior Sport sarà presente anche al 35°Rally delle Valli Orobiche con l’equipaggio Ivan Brignoli e Mauro Cavalli, alle note, che rientra in gara dopo due anni. Per loro la gioia del ritorno e una gara di apprendistato sulla Skoda, per ben figurare sulle strade di casa.

WRC3: Cédric De Cecco con Metior in Croazia

Continua la campagna internazionale del belga Cédric De Cecco, che ha ufficializzato questa mattina la sua presenza al prossimo Croatia Rally valido per il WRC. Per il driver di Liegi sarà la terza presenza nel WRC3, dopo quelle dello scorso anno a Monza e quella più recente al Monte-Carlo dello scorso mese di gennaio. Al suo fianco, come ormai accade della stagione 2013, troviamo il connazionale Jérome Humblet, mentre la scelta della vettura è ricaduta sulla Skoda Fabia Rally2 preparata del team italiano Metior Sport.

“Ci sto prendendo gusto – dichiara De Cecco – dopo aver corso Monza e Monte-Carlo, posso annunciare la mia presenza al Croatia. Al mio fianco ci sarà come sempre Jérome, mentre Metior Sport ci fornirà la vettura. Dopo il Monte-Carlo parlando con i miei partner, ho chiaramente detto che l’avventura nel WRC3 doveva proseguire per vari motivi, in primis l’assenza di gare in Belgio almeno fino al mese di maggio e poi perché questa avventura nel WRC può darci visibilità internazionale, cose che una gara di Campionato nazionale non può darti. Voglio ringraziare tutti i miei sponsor, il team Metior Sport che sta facendo grandi sforzi e che ci porterà in dota la partnership con l’azienda italiana Noratech-Bestsoft, specializzata in software per computer”.

“La gara sarà su asfalto, ma per il resto abbiamo poche informazioni. Sappiamo che la base sarà Zagabria, il resto lo scopriremmo al momento delle ricognizioni.  Ad esempio Hyundai e Thierry Neuville si sono preparati a questa gara disputando il Rally Il Ciocco, gara in Toscana caratterizzata da prove molto scivolose. Senza dubbio sarà molto diverso da ciò che abbiamo trovato sia al Monte che nelle tappe di montagna al Monza! In ottica gara svolgeremmo delle sessioni di test per arrivare pronti all’appuntamento croato, l’obiettivo è quello di portare a casa un risultato positivo in ottica Campionato”.

“Sappiamo che sarà un rally lungo e ricco di insidie, ma vorremmo giocarci appieno le nostre possibilità, abbiamo le potenzialità per giocare la top five, se non addirittura la top 3. Saranno presenti almeno due delle tre Citroen rally2 che al Monte-Carlo hanno fatto il vuoto, stavolta i distacchi però dovrebbero essere più contenuti. Uno dei nostri riferimenti in termini di tempi sarà l’austriaco Neubauer. A 36 anni conosco i miei punti di forza e le mie debolezze, dopo un settimo di WRC3 a Monza e un quinto posto al Monte-Carlo, mi sento pronto per fare un’ulteriore passo in avanti. Le motivazioni e l’entusiasmo ci sono, il resto dobbiamo mettercelo noi…”