Articoli

Un tripudio di Autobianchi A112 per il Rally Elba Storico

Vacanze agli sgoccioli anche per il Trofeo A112 Abarth Yokohama che si prepara a rimettersi in moto col tradizionale appuntamento del Rallye Elba Storico, in programma dal 19 al 21 settembre nell’isola toscana. Sono sedici gli equipaggi iscritti al penultimo round della Serie organizzata dal Team Bassano, cifra che fa registrare una flessione rispetto agli anni precedenti con alcune assenze tra i vertici dell’assoluta.

Spettacolo ed agonismo comunque non mancheranno, visto che, una volta di più i presenti sapranno ingaggiare una nuova avvincente sfida, ad iniziare dall’attuale capoclassifica e detentore del titolo Raffaele Scalabrin nuovamente con Giulia Paganoni al suo fianco; per il giovane vicentino, l’Elba potrebbe esser gara decisiva per la riconferma soprattutto vista l’assenza di Filippo Fiora che seguirà da casa la sfida visto che di recente è diventato papà.

Grazie al doppio punteggio della gara elbana i giochi sono comunque ancora aperti e lo sanno bene Nicola Cazzaro e Giovanni Brunaporto, che dai leaders sono separati da undici punti e cercheranno di colmare il gap per poi giocarsi il tutto per tutto al Costa Smeralda di metà ottobre.

I due giovani piloti dovranno però fare i conti con quel Massimo Gallione, velocissimo e stimolato da una gara tra le preferite che affronterà navigato da Vincenzo Torricelli, ma anche con Giorgio Sisani e Cristian Pollini che, presenti una tantum in questa stagione, sono tra i papabili per un posto sul podio. Tornano in gara anche Giacomo Domenighini ed Annalisa Vercella Marchese e anche Marcogino Dall’Avo pronto a riscattarsi dopo lo stop del Raab  di fine luglio, nuovamente assieme a Manuel Piras che lo affiancherà.

Per Francesco Mearini e Massimo Acciai, l’immancabile presenza all’Elba chiude la lunga assenza dalle sfide di trofeo, mentre per Paolo Raviglione e Alessandro Rappoldi, la stagione prosegue alla ricerca di quel risultato che premierebbe i loro sforzi. Presenti anche Giancarlo Nardi e Paola Costa, come anche Giuseppe Cazziolato con Giancarlo Nolfi a navigarlo per la prima volta. Debutto sull’isola napoleonica per Luca Silvio Bernardi e per Marco Gentile: il primo con Matteo Gambasin alle note, il secondo con Thomas Ceron. Presenza “vintage” per Nicola Tonetti in coppia con Rocco Pempori mentre per Gianni Regini con Simone Lupi e Giampaolo Cresci affiancato da Emanuele Mischi, sarà gara di esordio nel Trofeo A112 Abarth Yokohama.

Al Lessinia Rally Historic tra A112 Abarth e Coppa Fiat 127

L’attesa è finita, l’elenco iscritti del 1° Lessinia Rally Historic è disponibile. La prima edizione della nuova manifestazione del Rally Club Valpantena, che torna all’organizzazione di un rally storico a 10 anni dall’ultima volta, si apre con 38 partenti pronti a sfidarsi per scrivere il primo nome nell’Albo d’Oro.

Tutto si deciderà sulle nove prove speciali in programma sabato 16 febbraio nei dintorni di Bosco Chiesanuova, sulle montagne a Nord di Verona, che sanciranno il verdetto. Tutto condensato in una sola giornata, dopo le verifiche di venerdì 15 febbraio, con un percorso particolarmente interessante e compatto dove i piloti potranno togliere la ruggine del lungo inverno e sfidare prima di tutto sé stessi.

Difficile fare pronostici senza uno storico di gare alle spalle, ma sicuramente a contendersi la vittoria assoluta, premiata con il Trofeo Mec Car, saranno in molti. Nel 2° Raggruppamento impossibile non partire da Giorgio Costenaro e Lucia Zambiasi (Lancia Stratos HF del Team Bassano) che proprio con questa vettura chiusero al secondo posto il Due Valli Historic 2009, ultimo rally storico organizzato dalla compagine guidata da Roberto “Bob” Brunelli. Per la classifica del Raggruppamento interessante anche la partecipazione di Rino Righi e Mauro Iacolutti (Ford Escors RS/Team Bassano).

È però il 4° Raggruppamento quello più incandescente anche per i verdetti assoluti. La Toyota Celica 2000 GTFour di Nicola Patuzzo e Alberto Martini (Team Bassano) è un’altra osservata speciale per la sfida di vertice, anche se il driver veronese non siede sul sedile della vettura giapponese dal settembre 2017 e l’ultima apparizione sulle strade di casa con l’ex arma TTE risale al Rally Storico dei Colli Scaligeri proprio 2017, terminato al secondo posto dopo un’emozionante sfida con Riccardo Andreis.

Tutta da seguire la pattuglia di Gruppi A, capitanata dalle Bmw M3 di Nicola Bombieri e Linda Tripi (Company Rally Team) sui quali in molti sono pronti a scommettere alto, Denis Tezza e Massimo Merzari (Scaligera Rally) con la vettura che vinse il 1° Benacus Rally Historic lo scorso anno, e “Raffa” con Paolo Scardoni (Scaligera Rallye). Capitolo a parte quello dedicato alla Lancia Delta 4WD di Ivo Zanini e Luca Bortoletto (Orsara Corse), che debuttano in un rally storico proprio al 1° Lessinia Rally Historic. L’equipaggio veronese, funambolico e sostenuto dal pubblico locale, potrebbe inserirsi con grande autorevolezza anche nella lotta non solo per il podio di Raggruppamento.

Sempre nel 4° Raggruppamento occhio anche a Sanna-Dal Brà (Porsche 911SC/Team Bassano) e a Barsanti-Pollini (Ford Sierra Cosworth/Costa Ovest) che in virtù della priorità partiranno con il numero 1. Equipaggio storico ed evocativo quello di Pierluigi Zanetti e Roberto Scalco (Opel Ascona B/Scuderia Palladio Historic), in lizza per il 3° Raggruppamento, dove a proposito di piloti locali va sottolineata la presenza di Matto Canteri e Mattia Zambelli (Ford Escort RS 1800/Raetia Corse), profondi conoscitori del percorso e attesi dai tanti sostenitori di Bosco Chiesanuova, dove la famiglia Canteri ha le sue radici, non solo sportive.

Equipaggio stellare quello composto da Luca Cattilino, già Campione Italiano Gruppo 2 nel 2013, e l’inossidabile Mauro Grassi (Opel Kadett GTE/Team Bassano) che torneranno insieme dopo il Valsugana 2017 pronti a difendersi sulle strade di casa. Menzione particolare per un altro veronese debuttante, Stefano Menegolli con Manuel Tezza, che porterà in gara una recentemente restaurata Fiat Ritmo 75 in livrea “Oliofiat” per i colori del Team Bassano.

Interessante la sfida tra le “piccole” del 3° Raggruppamento. Grazie alla nuova Coppa Fiat 127 della Pro Energy Motorsport, con cinque equipaggi su sei vetture iscritte, le scintille tra le Fiat 127 saranno sicuramente tutte da seguire, così come la battaglia tra le Autobianchi A112 Abarth dove l’equipaggio Pesavento-Salizzoni sancirà il debutto agonistico della rinata scuderia Squadra Corse Verona. Tra le Fiat 127 atteso anche il ristoratore volante Mauro Garbarino, navigato da Boi. Nel 1° Raggruppamento tutto sembrerebbe facile per Valter Canzian e Raffaella Tonutto (Ford Escort Twin Cam della Scaligera Rallye) nuovamente al via di un rally veronese dopo le esperienze 2018 che hanno visto Canzian debuttare nella velocità in salita.