Articoli

Alpe Adria Rally Cup chiude nel segno di Riegler e Zanon

Si è svolto tra il 18 ed il 19 ottobre l’HerbstRallye a Dobersberg in Austria, ultimo round dell’Alpe Adria Rally Cup 2019. Pioggia, nebbia e fango hanno caratterizzato questa ultima gara della serie mitteleuropea, penultimo appuntamento del campionato nazionale austriaco.

La graduatoria riservata alle vetture a quattro ruote motrici, AART, è andata alla Hyundai I20 R5 di Markus Steinboch e Markus Potscher, unico superstite all’arrivo dei tre partenti, mentre tra le due ruote motrici, AARC, la vittoria è andata alla Ford Fiesta Mk8 R2T di Nikolai e Gunter Landa, che all’esordio con questa vettura hanno fatto vedere cose veramente interessanti.

Questa gara ha infine decretato i campioni assoluti di questa Alpe Adria Rally Cup 2019, la serie riconosciuta dalla Fia che si svolge tra Austria, Italia, Slovenia e Croazia.

Bernd Zanon e Denis Piceno con la loro fluorescente Renault Clio s1600 hanno conquistato il primo posto nella graduatoria riservata alle vetture a due ruote motrici, AARC, mentre Gerald Riegler e Bernhard Ettel sulla loro Ford Fiesta R5 quella per le vetture a trazione integrale, AART.

Mike Konig in coppia con Thomas Zeiser su Opel Astra Gsi invece si è aggiudicato l’Alpe Adria Rally Cup light, basata sulla partecipazione a sole quattro gare del calendario.

Alpe Adria Rally Trophy, Riegler e Hinterreiter vincenti a Melk

Si è svolto il 27 e 28 settembre a Melk, cittadina nel nord ovest dell’Austria, il NiederOsterreich Rallye. La gara prevedeva oltre 150 km di prove speciali interamente asfaltate, insidiose e scivolose a causa delle condizioni meteo non ottimali e dai frequenti tagli.

Vittoria nella classifica riservata alle quattro ruote motrici (AART)  per Gerald Riegler e Jurgen Heigl sulla solita Ford Fiesta R5 che nel corso della gara ha regalato qualche numero da manuale agli spettatori presenti, per lui anche una foratura che fortunatamente non ha compromesso più di tanto il suo risultato finale. Secondo posto per Dani Fischer e Zoltan Buna sulla loro Skoda Fabia R5. Terzo ed ultimo gradino del podio per Roman Muhlberger in coppia con Katja Totschnig sulla loro inossidabile Mitsubishi Lancer Evo 6.

Nell’Alpe Adria Rally Cup, riservata alle due ruote motrici si sono imposti Manfred Hinterreiter con alle note Christian Tinschert sulla loro bella e spettacolare Mercedes 190 evo 2.3 16. Secondi Mike Konig e Thomas Zeiser su Opel Astra Gsi, chiudono il podio Lukas e Helmut Schindelegger con la loro Ford Escort Rs 2000.

Ad una gara dal termine, tra le due ruote motrici i giochi nella serie mitteleuropea Alpe Adria Rally Cup sono ormai chiusi, dominano Bernd Zanon e Denis Piceno con la loro fida Renault Clio S1600 che vantano un vantaggio di 52 punti sul secondo. Tra le quattro ruote motrici invece Gerald Riegler e Bernhard Ettel/Jurgen Heigl con la loro Fiesta R5 hanno solo 27 punti di vantaggio su Dani Fischer e Zoltan Buna. Il vincitore tra questi ultimi verrà quindi decretato all’ultima gara che si terrà sempre in Austria al Herbstrallye Dobersberg che si terrà il 18 e 19 ottobre prossimi.

A Scorzè, Riegler e Zanon primi nell’Alpe Adria Rally Cup

Al Rally Città di Scorzè si impongono nuovamente Riegler (AART) e Zanon (AARC), impressiona all’esordio su una vettura R5 Alfred Kramer junior. Quarti nella classifica assoluta , quarti di R5 e primi nell’Alpe Adria Rally Trophy Gerald Riegler e Bernhard Ettel con la loro solita Ford Fiesta R5 passano al primo posto della serie puntando dritti alla vittoria quando mancano solo due gare al termine.

Impressionante esordio invece per Alfred Kramer junior e Jeanette Kvick sulla Ford Fiesta R5 che per tutta la gara hanno dimostrato ottime doti velocistiche arrivando a soli 1.2 secondi da Riegler, ormai veterano della classe R5. Chiude il podio di AART Stefan Kramer in coppia con Johann Drapela sulla Mitsubishi Lancer Evo 6.5 solitamente guidata dal papà Alfred.

Dodicesimi assoluti, Vittoria di classe s1600, e vittoria di Alpe Adria Rally Cup per Bernd Zanon e Denis Piceno sulla loro fida Renault Clio S1600, autori di una gara senza sbavature tra i canali delal pianura veneta. Secondo posto finalmente per Klaus Demuth che per l’occasione era navigato da Kurt Jabornig sulla solita Renault Clio Rs, dopo una serie di ritiri finalmente un arrivo per il pilota austriaco. Chiudono il podio Marco Crozzoli e Alan del Frari sull’inossidabile Opel Astra Gsi.

Ritiro invece per Fabio Soravito e Giuseppe Soldà su Renault Clio Rs che hanno preferito fermarsi quando il motore della loro vettura ha cominciato a fare qualche rumorino strano. Gara a parte in questa occasione per le vetture storiche iscritte alla serie Fia Alpe Adria Rally Cup in quanto partecipanti al 2. Historic Rally Città di Scorzè.

Secondi assoluti si sono classificati Gottfried Kogler e Sophie Cornu sulla loro Ford Escort Rs , mentre Peter Scholler e Gabriele Olsinger su una vettura identica hanno concluso 7 nella graduatoria. Piccola pausa oraper la serie Fia Alpe Adria Rally Cup che riprenderà a Melk, in Austria, con il Niederosterreich Rallye del 27 e 28 settembre.