,

Storie di famiglia al Valvoline Rajd Małopolski

Il terzo appuntamento del Campionato polacco se lo aggiudicano i fratelli Szeja, praticamente sempre in testa alla gara

Nel terzo appuntamento del Campionato Polacco di Rally, disputato nel fine settimana a Wadowice, Jarosław Szeja, navigato dal fratello Marcin, Skoda Fabia Rally2 evo, ha ottenuto una vittoria sorprendente. L’evento, il Valvoline Rajd Małopolski, giunto alla sua quarta edizione, ha visto i partecipanti sfidarsi su un percorso di tredici prove speciali per un totale di circa 124 chilometri cronometrati. La gara ha registrato 37 iscritti, con l’unica assenza di peso rappresentata da Mikolaj Marzcyk. L’organizzazione è stata curata dalla Fundacja Sporty Motorowe, che ha garantito un evento ben strutturato e altamente competitivo.

Zbigniew Gabryś, al volante della sua Skoda Fabia RS Rally2, ha iniziato con uno scratch nella prima prova speciale, mettendo subito in chiaro le sue intenzioni. Tuttavia, nella seconda prova, i fratelli Szeja hanno preso il comando, mantenendo la leadership fino alla fine, nonostante i continui attacchi di Grzegorz Grzyb su Skoda Fabia Rally2 evo, che ha concluso al secondo posto con un distacco di 10 secondi, e di Jarosław Kołtun, terzo su Skoda Fabia RS Rally2, con un ritardo di 24 secondi.

Zbigniew Gabryś chiude quarto, a soli tre decimi dal podio, mentre Łukasz Byśkiniewicz (Skoda Fabia Rally2 evo) completa la top five con una buona prestazione. Nella categoria riservata alle vetture a due ruote motrici, il trionfo è andato alla Porsche 997 GT3 Cup di Jacek Sobczak. Alle sue spalle, si sono piazzati i giovani talenti Hubert Laskowski, su Ford Fiesta Rally4, e Michał Chorbiński, su Peugeot 208 Rally4, dimostrando di essere una grande promessa per il futuro del rally polacco.