Fabrizia Pons e Alberto Battistolli

A Lucky il Trofeo Nazionale Conduttori

Nonostante il sofferto secondo posto assoluto al 30° Rally Storico dell’Elba, gara corsa con un problema al cambio che lo ha costretto a una guida atipica con conseguente stress del polso sinistro che si era talmente gonfiato da preoccupare seriamente (parzialmente risolto con iniezioni e pomate antidolorifiche), che non gli ha impedito ad aggiudicarsi le due prove più titolate dell’isola: l’insidiosa Capoliveri, tra le strette strade cittadine, e la classica più lunga prova Cavo-Volterraio, Lucky e Fabrizia Pons fanno il pieno di titoli per il secondo anno consecutivo. E così ad una gara dal termine della stagione, il campione vicentino si conferma leader assoluto tra i piloti e Campione Italiano del proprio Raggruppamento, il 4°. A completare il poker anche la conquista del trofeo over 60 e la conquista per il secondo anno consecutivo del Memorial Fornaca.

Dulcis in fundo, grazie a questi risultati, sarà fondamentale il suo contributo alla conquista, per il secondo anno consecutivo del titolo di Scuderia campione, del Rally Club Isola Vicentina. Una grande soddisfazione per Lucky, che tuttavia, nonostante la riconquista di tanti titoli, ha mal digerito la seconda piazza all’Elba, un secondo posto in gran parte da attribuire a noie meccaniche al cambio e ad una scelta sbagliata di pneumatici. Sono tante le “sfollate” che il camera-car testimonia, dovute a una quarta marcia che si ostinava ad uscire. Pensarlo alla guida in tratti quali la discesa del Monte Perone con solo la sinistra sul volante la dice lunga sulla bravura del pilota Vicentino. Ma lui non commenta ne recrimina.

Schiva interviste e festeggia la meritata vittoria dei rivali Totò Riolo, consola il terzo posto di Da Zanche e De Luis, sfortunati protagonisti, spendendo buone parole per Bossalini e Ratnayake, congratulandosi per le performance di Salvini, di Tagliaferri, degli Elbani Bettini e Acri e per la vittoria nel terzo raggruppamento degli austriaci Wagner e Zauner. Si commuove all’arrivo del figlio Alberto salendo sul palco d’arrivo per applaudirlo e per esprimergli pubblicamente il suo orgoglio e il suo “bravo”. Tutte cose d’altri tempi, che profumano di sportività e di amicizia, che da queste parti, nei rally Storici, ancora si trova.

Si sta dunque per concludere una stagione davvero impegnativa per Lucky e Fabrizia Pons che, dopo il dominio dello scorso anno, sia nel Campionato Europeo che in quello Italiano, si sono trovati in questo 2018 a competere sul fronte nazionale con avversari davvero agguerriti, spesso sfortunati, ma di valore, a cui è rimasta la consolazione di qualche vittoria e titoli parziali legati ai rispettivi raggruppamenti, perché per il titolo assoluto anche in questo 2018 non c’è stato nulla da fare, nonostante un periodo che dal rally di Finlandia non è sembrato favorevole alla coppia di campioni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?