,

Storiche: Taddei è il migliore al Valsugana Historic

La quarta prova della serie tricolore premia il pilota di casa che supera Marsura e Mannino

Il 12° Valsugana Historic organizzato dal Manghen Team, quarta prova del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, ha visto il trionfo di Alessandro Taddei e Andrea Gaspari, Subaru Legacy 4WD: l’idolo di casa ha segnato il miglior tempo in cinque delle sette prove speciali. Taddei ha conquistato anche il primato nel 4° Raggruppamento, confermando la sua superiorità sia a livello assoluto che di categoria. Il secondo posto è andato a Bernardino Marsura, navigato da Massimiliano Menin su una Porsche 911 RS Carrera del 2° Raggruppamento. Ha mantenuto il comando fino alla quarta prova ma nulla ha potuto contro la rimonta di Taddei che alla fine lo ha staccato di 49”6.

Il terzo gradino del podio è stato conquistato da Natale Mannino e Roberto Consiglio su Porsche 911 SC, con un distacco finale di 1’38”5. La coppia ha avuto la soddisfazione di vincere il 3° Raggruppamento. I siciliani solo nell’ultima prova hanno superato Tiziano Nerobutto e sua figlia Francesca, che gareggiavano su una Opel Ascona 400. Il distacco finale è stato di soli 2”9, a testimonianza di un finale di gara mozzafiato. Enrico Volpato, con Samuele Sordelli alle note, ha chiuso al quinto posto assoluto con una Ford Escort MKII precedendo Maurizio Visintainer e Federica Lonardi su BMW M3 del 4° Raggruppamento.

Giorgio Costenaro, affiancato da Lucia Zambiasi su Ford Sierra Cosworth, ha concluso al settimo posto davanti a Riccardo Scandola e Alessandro Campedelli su BMW M3. Noni Oreste Pasetto e Carlotta Romano su Porsche 911 RS Carrera e decimi Giovanni Dezulian e Mattias Conci su Lancia Delta Integrale 16V, a completare una top ten che ha visto la partecipazione di ben sei marchi automobilistici differenti.

Il rally, tuttavia, non è stato privo di colpi di scena e ritiri eccellenti. Tra i più significativi vi sono stati quelli di Matteo Luise (Fiat 130 Abarth) e Beniamino Lo Presti (Porsche 911 SC), entrambi costretti a ritirarsi, perdendo l’opportunità di incrementare il loro bottino di punti nei rispettivi raggruppamenti. Andrea Smiderle, su Porsche 911 RS Carrera, dopo aver firmato il miglior tempo nella PS1, è stato tradito dalla sua vettura, fermandosi a causa di problemi al cambio dopo la PS2. Un altro ritiro di rilievo è stato quello di Alberto Salvini sulla PS3. Il suo rientro dopo oltre un anno di assenza era molto atteso, ma la gara si è conclusa prematuramente.