Lo Slalom Chiavari Leivi 2019 è pronto al via

Slalom Chiavari-Leivi: edizione numero 8 al via: le sfide

Manca davvero poco al via dell’8^ edizione dello slalom “Chiavari – Leivi” – Memorial “Graziano Borra”, in programma domenica con l’organizzazione della scuderia Sport Favale 07 e la fattiva collaborazione della locale Scuderia Auto Moto Retrò Leivi, che il giorno precedente, poco dopo l’inizio delle verifiche tecnico – sportive, proporrà l’inedita gara di regolarità, non competitiva, denominata “In sciû e in zû pë collinn-e” (“Su e giù per le colline”).

Articolata su un percorso in Val Graveglia, la manifestazione riporterà i concorrenti a Chiavari dove è prevista la “Cena dei piloti”, ultimo atto della vigilia dello slalom. La sfida scatterà, invece, domenica, alle ore 13:30, dopo le ricognizioni del percorso: previste tre manche di gara e, a seguire, la premiazione finale.

Sono 53 i piloti iscritti all’8^ edizione dello slalom “Chiavari – Leivi”. Tra i favoriti per il successo finale spiccano i tre specialisti della scuderia Racing for Genova Team, ossia Roberto Risso, che sarà in lizza con la vettura Sport L.R. 01, la stessa che si aggiudicò la gara nel 2015 e 2016, Giacomo Gozzi, che sarà al volante di una Radical SR4, e Alessandro Polini, terza forza della scorsa stagione, che solo poco prima delle verifiche deciderà se correre con l’abituale Polini 01 Bmw, carrozzata A112, o se optare per la più performante vettura Sport Polini 05. Outsider di lusso il portacolori del sodalizio organizzatore Angelo Bonini (Fiat X1/9 – E2 SH2000).

Saranno ben 20 i portacolori della scuderia Sport Favale 07 al via della gara. Si tratta di: Luciano Moscardini (Fiat Panda 100Hp – N1400), Mattia Canepa (Citroën C2 VTS – RS1600), Tiziano Ticci (Citroën Saxo – N1600), al debutto assoluto, Nicolò Minetti (Citroën Saxo VTS A1600), Luca Riitano (Fiat Cinquecento – S3), Paolo Bordo (Renault Clio RS Light – S6), Gianfranco Vigo (Renault 5 GT Turbo – S7), Angelo Bonini (Fiat X1/9 – E2 SH2000), Maicol Capanna (Citroën AX – S4), Giuliano Bozzo (Fiat 500 P1), le A112 S3 di Christian Pedrini e Luca Graffigna, le Renault Clio N2000 di Michele e Luigi Solari e le Peugeot 106 A 1400 di Paolo Ratto e Fabio Belmessieri. Con loro anche quattro vetture storiche: le tre bicilindriche Fiat 500/650 Giannini NP di Antonino Fiordilino, Vincenzo e Domenico Mascolo e la Fiat 127 di Vittorio Gnecco.