Campionato Italiano Slalom

Situazione Campionato Slalom dopo il Vulture Melfese

Ecco la situazione di Campionato Italiano Slalom dopo le prime sette gare valide per la conquista dei titoli 2022. Nell’assoluta, primo è Michele Puglisi. Tra gli Under al comando è Domenico Murino e tra le “pilotesse”, la più veloce è, al momento, Angelica Giamboi.

Dopo sette appuntamenti tricolore, l’ultimo, in Basilicata, in occasione del Trofeo Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla, la classifica del Campionato Italiano Slalom vede al comando, con 79 punti, Michele Puglisi. Per il giovane pilota siciliano, nel ruolino di marcia, una vittoria conquistata su Radical SR4 Suzuki nello Slalom Città di Loceri, gara di apertura del campionato in Sardegna, tre piazzamenti che valgono dodici punti ciascuno (Slalom Novara di Sicilia, Slalom Città di Campobasso e Vulture Melfese), un terzo posto allo Slalom dei Trulli che vale 10 punti bissato allo Slalom Favale-Castello e un quarto posto allo Slalom Novara di Sicilia. Seconda piazza, a quota 70 punti, per Salvatore Venanzio, recente vincitore dello slalom Trofeo Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla. Con questa vittoria, la terza in stagione (oltre a quella del Vulture Melfese quella dello Slalom Novara di Sicilia e quella dello Slalom dei Trulli) cui si sommano i dieci punti per il terzo posto allo Slalom Città di Loceri più altri punti conquistati, senza salire sul podio, nelle restanti competizioni, il pilota campano, su Radical SR4 Suzuki, sorpassa Fabio Emanuele. Il pilota molisano, infatti, torna dalla Basilicata con solo 5 punti del sesto posto raggiunto al volante della sua Osella PA 9/90 Alfa Romeo. Per il sette volte campione italiano della specialità, dopo sette slalom, la classifica segna 69 punti con all’attivo una vittoria allo Slalom Favale-Castello e allo Slalom Città di Campobasso, due secondi (Slalom Novara di Sicilia e Slalom dei Trulli) e un terzo allo Slalom Agro Ericino. Quarto posto in classifica, con 57 punti, per Luigi Vinaccia che, al volante della sua Osella PA 9/90 Honda, vede avvicinarsi negli specchietti la sagoma della Radical SR4 Suzuki condotta da Gianluca Miccio, quinto in classifica con 44 punti, sul gradino più basso el podio al Trofeo Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla. Dietro di lui, nell’ordine, Emanuele Schillace ed Eugenio Barbone, anche loro al volante di una Radical SR4 Suzuki. Michele Poma e Giuseppe Palumbo, uno su Radical SR4 Suzuki e l’altro su Chiavenuti Suzuki, si dividono l’ottava posizione in classifica. Chiudono la top ten della Classifica Assoluta di Campionato Italiano Slalom dopo sette gare, Fabio Angioj e Domenico Palumbo, entrambi su Radical, cui si affianca Carmelo Coviello su Osella PA 21 S. Tra le “pilotesse” in tricolore, a comandare è sempre Angelica Giamboi su Fiat X 1/9 Gruppo Speciale Slalom imitata tra gli Under 23 da Domenico Murino, su Peugeot 106 Rallye Gruppo N, che allunga in classifica con la vittoria tra i giovanissimi al Vulture Melfese.

Nei gruppi, dopo sette slalom, la classifica vede Marco Segreto primo in Gruppo RS su Peugeot 106, Sebastiano Migliore primo in Gruppo RSP su Peugeot 106, Giovanni Greco, su Fiat 500, primo tra le bicilindriche. Il Gruppo N è, al momento, di Domenico Murino su Peugeot 106, la stessa vettura con cui Antonello Costa guida tre le Gruppo A a pari punti con Stefano Iani su Honda Civic Type R e Massimo Trisciuzzi su Autobianchi A 112. Alfonso Belladonna, su Fiat Uno Turbo, comanda il Gruppo Speciale Slalom e Marcello Bisogno, su Fiat 127, il Gruppo E1 Italia. Donato Catano è primo tre le silhouette del Gruppo E2 SH su A 112 Suzuki imitato da Antonio Scrocca in Gruppo Prototipi Slalom al volante di una Fiat X 1/9. Antonino Satta, su Kart Cross, è in testa al Gruppo VST così come Antonio Di Matteo, su Formula Gloria C8 Suzuki, fa in Gruppo E2 SS. Primo in Gruppo E2 SC è Michele Puglisi su Radical SR4 Suzuki.