Sesks vince a domicilio, storica doppietta per MRF

Dominio è l’unica parola per riassumere il fine settimana di Mārtiņš Sesks. Il pilota lettone sulle strade di casa, domina la gara vincendo tutte e dodici le prove in programma compresa la power-stage finale, disputata con il coltello tra i denti. Per il classe 1999, natio proprio di Liepaja si tratta del primo successo nell’ERC, alla prima uscita al volante della Fabia rally2 evo gommata MRF Tyres.

“E’ incredibile! – commenta a caldo il pilota lettone – Ringrazio MRF Tyres e Sports Racing Technologies per l’opportunità che mi hanno voluto concedere. Penso che questa sia la mia miglior gara disputata finora”.

A completare la festa in casa MRF Tyres, arriva il secondo posto dello spagnolo Efren Llarena. Il leader del campionato ha conquistato il secondo gradino del podio sull’ultima speciale del rally, dopo un bellissimo duello col debuttante finlandese Mikko Heikkilä. Per lo spagnolo un risultato importantissimo in ottica titolo, visto che Solans, suo diretto rivale per il titolo è arrivato dodicesimo assoluto.

“Abbiamo fatto un’ottima gara – commenta Llarena – siamo molto felici della nostra prestazione, sapevamo che Polonia e Lettonia erano gare molto difficili per noi, chiudere secondi a Liepaja ci da grande fiducia per il finale di stagione”.

Appena sei decimi separano Mikko Heikkilä, al suo debutto nel FIA ERC da un secondo gradino del podio che avrebbe meritato, ma che ha perso sulla power-stage a causa di una tattica troppo conservativa che alla fine non ha pagato.

La top five è completata da Ken Torn (Ford Fiesta Rally2) e da Greg Jeets (Skoda Fabia Rally2). Chiude in sesta posizione Hayden Paddon, alla sua prima uscita con la Hyundai i20 Rally2 con la quale affronterà i round iridati in Estonia, Finlandia e Nuova Zelanda, quest’ultima salvo sorprese dell’ultima ora. Settima piazza per il nostro Alberto Battistolli in coppia con Simone Scattolin, l’equipaggio veneto corre una gara di grande sostanza, segnando spesso tempi da top five e sfiorando il successo nella power-stage finale.

La top ten è completata dallo spagnolo Javier Pardo Siota (Skoda Fabia Rally2) che chiude la sua gara in ottava posizione, seguito in nona piazza da Simone Tempestini (Skoda Fabia Rally2) e in decima dal francese Yoan Bonato (Citroen C3 Rally2), che porta a casa un bel risultato, nonostante la poca esperienza sui fondi sterrati.

Nell’ERC3 successo per l’estone Kaspar Kasari su Ford Fiesta Rally3, mentre per la cronaca la vittoria tra le vetture RC3 è andata al sedicenne Hubert Laskoski che chiude la sua gara a ridosso della top 15. Nell’ERC4 si continua a parlare spagnolo con la vittoria del leader del campionato Oscar Ortiz Palomo. Il pilota iberico si toglie il lusso di battere a casa loro tutti i piloti nordici e baltici, segno che il lavoro intrapreso alcune stagioni fa, dalla Federazione Spagnola sta dando i giusti frutti.

Gara difficile per i nostri portacolori con Andrea Mabellini e Virginia Lenzi che chiudono noni di classe al volante della Clio Rally4. Undicesimi di categoria e secondi di Trofeo TOKSport Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti su Renault Clio Rally5. Quindicesimo chiude Roberto Daprà in coppia con Luca Guglielmetti (Ford Fiesta Rally4), dietro di loro Mattia Vita e Massimiliano Bosi. Ritiro sulla PS9 per Giorgio Cogni e Gabriele Zanni.