Premiazione Aci Sport Sicilia 2022

Serata di gala per i campioni siciliani e per il Premio Vaccarella

Sotto la regia della Delegazione ACI Sport Sicilia, tanti assi del volante e personalità di massimo profilo hanno sfilato al Pala Congressi di Taormina, nella serata di sabato 12 marzo, per la Premiazione dei Campioni siciliani 2020 e 2021 dell’Automobilismo e del karting. Una parata di stelle, tutto in diretta TV e live streaming, a celebrazione del grande motorsport culminata con la consegna dei Volanti Sicilia d’oro, argento e bronzo, in particolare il Volante d’Oro attribuito al campione delle cronoscalate Domenico Cubeda, e del primo Premio Nino Vaccarella, istituito in onore dell’indimenticato campionissimo (i nomi dei premiati sono stati pubblicati qui).

Proprio in occasione di questa prima edizione, il “Premio Vaccarella” è stato pensato come doppio riconoscimento: dalle mani del presidente della Regione Nello Musumeci e del Delegato regionale ACI Sport Daniele Settimo è stato consegnato al presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani e ad Antonello Coletta, nel ruolo di responsabile delle Attività Sportive GT della Ferrari. Un premio voluto da Delegato/Fiduciario regionale e dallo staff della Delegazione, insieme a Giovanni Vaccarella, figlio del “Preside Volante, lui stesso presente all’emozionante prima consegna della bella e rappresentativa opera realizzata appositamente. Premio Speciale “Pilota dell’Anno”, per il successo nella F4 2020 ed i crescenti nella Formula Regional 2021, alla giovane conferma del nuovo automobilismo ed astro nascente internazionale Gabriele Minì, il 16enne palermitano sempre più proiettato verso le categorie di vertice.A dare il benvenuto agli sportivi ed alle autorità intervenute presso il Pala Congressi della “Capitale del Turismo, anche il Prof. Mario Bolognari, Primo Cittadino di Taormina, che ha ringraziato la Delegazione per la scelta della sede, in un momento in cui occorre il pieno rilancio di un luogo famoso nel mondo per la sua vocazione turistica.

Il Delegato/fiduciario Aci Sport Sicilia Daniele Settimo ha aperto il suo intervento ringraziando i politici il suo staff, e le massime cariche della federazione e in particolare il Presidente Angelo Sticchi Damiani che con il suo intervento nel 2013, ha salvato la Targa Florio. Ha poi sottolineato che la Sicilia occupa il secondo posto come numero di licenziati e ai maggior numero di gare sul territorio. “Un Grazie di cuore a Giovanni Vaccarella per la disponibilità e la fiducia che ha riposto in me per celebrare e consegnare la prima edizione del premio dedicato alla bandiera dell’automobilismo Siciliano” – Settimo ha chiuso il suo intervento sottolineando come la Sicilia e tutta l’Italia sono stati da esempio nella gestione delle gare non appena è stato possibile riprendere le competizioni.

Presidente Aci Sport Angelo Sticchi Damiani “Quello che ho fatto per la Targa Florio, l’ho fatto con grande passione. La prima volta che venni nel 1975 rimasi affascinato dal pubblico e dall’atmosfera e capii perché questa gara non poteva finire, doveva continuare e quello che ho cercato di fare era doveroso e con la collaborazione di tutto Aci sport ci siamo riusciti – ha aggiunto il Presidente ACI – A proposito del difficile momento dovuto alla pandemia che la federazione ha affrontato. Voglio dire che siamo riusciti a trasformarlo in una grande opportunità portando in Italia nel 2020 tre Gran premi GP e due prove di Campionato Mondiale di Rally” -.

Presidente della Regione Nello Musumeci dopo aver parlato del suo amore per l’automobilismo, ha approfondito il tema della sicurezza. “Dobbiamo impegnarci con massimo scrupolo – ha dichiarato, – perché è importante tenere alto il nome di questo sport nobile e ardito da svolgere sempre in piena sicurezza”. Si è soffermato poi sulla figura di Nino Vaccarella come protagonista della serata, “dove c’è l’automobile c’è il suo spirito” ha sottolineato.

Il Sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e delle mobilità sostenibili Giancarlo Cancelleri ha posto l’accento sulla passione – “In Sicilia siamo un pò tutti amanti di automobilismo, siamo tantissimi ad essere veri appassionati come me, – Ha popi aggiunto – tra l’altro abbiamo la fortuna di aver ritrovato l’autodromo di Pergusa che si sta rimettendo in moto, ed io personalmente vengo da Caltanissetta, figlio di una città che quest’anno festeggerà i 100 della Coppa Nissena. E’ necessario che le infrastrutture siano a supporto delle importanti competizioni italiane e siciliane in particolare, come in questo caso” Una tradizione che vogliamo rinnovare migliorando se possibile ancora la nostra amata gara.

A congratularsi con i campioni anche il Deputato regionale On. Danilo Lo Giudice, giovane politico che non ha nascosto l’orgoglio d appartenere al versante jonico messinese, terra d’origine di molti eccellenti piloti, tra cui il Campione Italiano 2 Ruote Motrici 2021 Andrea Nucita (premiato) ed altri talenti delle 4 ruote, definendo questi ottimi driver “Punte di diamante del territorio“-.

Il responsabile Ferrari per le competizioni GT Antonello Colletta ha dichiarato: -“sono onorato di aver ricevuto questo premio dal momento che Nino Vaccarella è stato davvero un campione su strada ma anche in pista e ha fatto conoscere la Sicilia in tutto il mondo, ha corso tanto con le vetture del cavallino, è particolarmente di buon auspicio questo premio nell’anno che precede il ritorno della Ferrari nella massima divisione dei prototipi”- Coletta ha ricevuto il prestigioso Premio proprio all’indomani della stagione in cui la Ferrari ha vinto di più nella storia delle gare GT.

Momento di grande emozione anche quello della consegna dei Volanti Sicilia. Bronzo al giovanissimo pilota catanese già asso del karting Alfio Spina, pronto a salire su una monoposto di F.4 nel 2022; Argento al “Professore della Regolarità” Giovanni Moceri, il driver di origine trapanese ma palermitano d’adozione, noto per la bravura nell’eguagliare il cronometro al centesimo di secondo; Oro all’asso della velocità in salita Domenico Cubeda, il pilota catanese Campione Italiano gruppo E2SS in carica e pluri campione Siciliano.

“Dal 2022 inizia una nuova fase della mia carriera sportiva – ha sottolineato Spina – sarà una nuova avventura in un ambiante anch’esso nuovo dove avrò l’opportunità di imparare molto per la mia crescita sportiva”-.-“La regolarità è una disciplina che è stata rivalutata e rilanciata grazie all’Impegno di ACI Sport – ha affermato Moceri – per questo sono grato al Presidente ACI ed al Delegato/Fiduciario. E’ motivo di grande gratificazione ricevere un premio tanto prestigioso nella mia regione in mezzo a tanti campioni”-.-“E’ difficile contenere l’emozione per un riconoscimento così importante – sono state le parole di Cubeda – sono particolarmente riconoscente al Delegato/Fiduciario ed a tutto lo staff regionale, per il lavoro svolto e per una premiazione che dopo due stagioni ci riporta in presenza. E’ certamente una spinta per la mia passione sportiva a proseguire verso altri traguardi”.

Tanti i premi consegnati da tutti i dirigenti federali presenti nell’ampio pala congressi, per celebrare anche il ritorno in presenza di una premiazione, dopo l’ultima svolta nel 2019. Oltre ai migliori interpreti delle 4 ruote, particolari riconoscimenti sonno stati consegnati a piloti che si son particolarmente distinti nelle massime serie nazionali ed internazionali, ma anche ad esponenti della comunicazione ed importanti testate giornalistiche: la TGR Sicilia, il settimanale Autosprint ed il mensile Sicilia Motori per i suoi 40 anni.