Séb Ogier, MonteCarlo

Sébastien Ogier: ”Sono un pilota, corro per vincere”

Manca sempre meno al mitico Rallye Monte-Carlo, gara che aprirà la stagione iridata 2022. Il team Toyota Gazoo Racing, si presenta sulle strade del Principato forte dei due titoli (Piloti e Costruttori) conquistati la scorsa stagione e con una line-up di altissimo profilo, formata dal neo-campione del Mondo Sébastien Ogier, dal vice-campione del mondo Elfyn Evans e da Kalle Rovanpera.

Il padrone di casa Sébastien Ogier andrà a caccia della sua vittoria numero nove al Monte-Carlo: “Sarà tutto nuovo per me, infatti quest’anno disputerò solamente alcuni eventi del Mondiale. Far parte del programma Toyota, comunque, mi riempie di orgoglio così come è sempre emozionante correre al Monte-Carlo. Sono ancora un pilota e dunque corro con un solo obiettivo, quello di vincere la gara. Il team ha lavorato molto duramente per prepararsi a questa nuova epoca di vetture e test dopo test sono stati fatti grandi passi in avanti, in termini di sviluppo della vettura. Mi sono preparato alla gara, svolgendo quattro giornate di test: tre a dicembre e una pochi giorni fa. Il cambiamento è molto importante, sarà una sfida molto eccitante. Penso che il Monte sia una sfida molto grande per tutti, le incognite e le incertezze in un rally come questo sono sempre dietro l’angolo.

Entusiasmo nelle parole del vice-campione del Mondo, Elfyn Evans. Il gallese non vede l’ora di guidare le nuove Rally1 per conoscerne i punti di forze e quelli deboli: “Questo è sicuramente un momento molto emozionante per il nostro sport, da parte mia non vedo l’ora di correre con queste nuove vetture. I progressi fatti sulla Yaris Rally1 dopo i primi test sono stati tantissimi, ma è impossibile sapere dove siamo rispetto alla concorrenza finché non parte la gara. Rispetto al passato è cambiato tutto, si parte tutti da una pagina bianca. Certo, non è facile passare da una vettura molto sviluppata come era la Yaris WRC, a qualcosa di nuovo e sconosciuto a tutti”.

Quinto Monte-Carlo in carriera per Kalle Rovanpera, il terzo al volante di una vettura della classe regina dopo le due esperienze del 2020 (5° assoluto) e dello scorso anno (4° assoluto). Il finlandese si aspetta un rally insidioso e ricco di insidie: “Le sensazioni al volante della nuova vettura sono buone, abbiamo svolto importanti progressi nelle varie sessioni di test svolte. Fondamentale sarà abituarsi alla spinta dell’ibrido. Ti dà molta più potenza, generalmente questa è una cosa positiva, ma potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio se utilizzata in maniera errata. Il Monte-Carlo è già di suo un rally difficile, quest’anno oltre alle vetture nuove, avremmo anche un percorso quasi tutto rinnovato rispetto al passato. Venerdì e sabato saranno giornate lunghe e molto intense, dove correremmo senza mai tornare al parco assistenza”.

Nelle migliori edicole RS e oltre di gennaio 2022

Copertina RS gennaio 2022

o