Scatta il Raceday, Baldon Rally è presente

Scatta il Raceday, Baldon Rally è presente

Il sodalizio vicentino al via una delle serie più amate dai terraioli d’Italia con due Peugeot 208 R2, per Zanini e Zancano, ed una Suzuki Swift R1 turbo, per Seminara.

Ci si avvia verso il finale di questa stagione 2019 e, come ormai da tradizione, apre il sipario su una delle serie di maggior successo a livello nazionale, il Raceday Rally Terra, che vivrà il suo primo atto con il Rally delle Marche.
Giunto alla sua tredicesima edizione l’appuntamento di Cingoli, in programma per il 9 e 10 Novembre, farà da capitano agli altri eventi che andranno a comporre il calendario, assieme al Ronde Prealpi Master Show, al Rally della Val d’Orcia ed al conclusivo Rally Città di Arezzo.
Chilometri di strade bianche che hanno reso celebre l’Italia a livello mondiale, qui si correvano i più blasonati appuntamenti iridati come il Sanremo, vedranno protagonista anche Baldon Rally.
Saranno tre i portacolori che si schiereranno, il prossimo fine settimana, al via dell’evento marchigiano, pronti a confrontarsi in un contesto altamente tecnico e selettivo.
A trazione totalmente friulana le due Peugeot 208 R2 del team di Castelgomberto, affidate rispettivamente ad Alessandro Zanini, in coppia con Paola Fachin, ed a Glauco Zancano, affiancato nell’occasione da Eliano Virgolini.

“Sarà il nostro debutto nel Raceday Rally Terra come team” – racconta Baldon (titolare Baldon Rally) – “ma, in realtà, posso vantare una mia piccola esperienza, da pilota, in queste splendide gare. Siamo molto contenti che due piloti friulani, Alessandro e Glauco, abbiamo riposto in noi la loro fiducia per questo Rally delle Marche. Davvero una grossa soddisfazione presentarsi al via di un campionato così importante con un bel numero di vetture targate Baldon Rally.”

La compagine vicentina non batterà soltanto bandiera francese al Rally delle Marche ed ai due portacolori della casa transalpina affiancherà il debuttante, in chiave Raceday Rally Terra, Dario Seminara, il quale sarà protagonista in pianta stabile nella serie a fondo sterrato.
Il pilota scaligero, affiancato da Mattia Benedet alle note, tornerà ad imbracciare il volante, riponendo il quaderno delle note, dopo l’apparizione nella Ronde Prealpi Master Show della passata edizione, alla guida della Suzuki Swift R1 turbo griffata Baldon Rally.

“Siamo molto contenti di avere Dario al via del Raceday” – aggiunge Baldon – “perchè avremo la possibilità di portare al debutto questa vettura sullo sterrato e lavorare allo sviluppo, della stessa, su fondi che non ha mai provato. Dopo l’apparizione al Prealpi Master Show, lo scorso anno, Dario è stato molto contento del nostro lavoro e lo ringraziamo per averci dato fiducia in un programma così prestigioso. Siamo felici e non vediamo l’ora di prendere il via per questa trasferta, inizio di quella che sarà sicuramente una splendida esperienza in mezzo alla polvere.”

L’edizione 2019 del Rally delle Marche prevederà due prove speciali, “Panicali” (5,24 km) e “Dei Laghi” (9,84 km), che saranno percorse per tre tornate ciascuna.
Oltre centoventi i chilometri di gara, dei quali poco più di quarantacinque saranno cronometrati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Vuoi condividere con RS cosa pensi o vuoi fare segnalazioni?