Sami Pajari: ”Momento stupendo della mia carriera”

Fresco vincitore del titolo J-WRC, l’ultimo assegnato con una vettura 2WD, il classe 2001 Sami Pajari parla con i media delle grandi emozioni vissute nel week-end di gara catalano. Il giovane finlandese entra nella storia, perché con i suoi 19 anni diventa il pilota più giovane a vincere il titolo Junior.

Alla vigilia della gara iberica la lotta per il titolo era aperta a tre piloti, Pajari e i due più esperti Armstrong e Sesks. Questi due hanno deciso di autoeliminarsi in corso d’opera, lasciando di fatto il via libera al finlandese che, con una prova di forza mentale e cronometrica, porta a casa vittoria e titolo, dimostrando di saper andare forte sia su sterrato (vedi la vittoria in Estonia) sia su catrame.

“Sono emozionato, non accade tutti i giorni di vincere un titolo. Devo ancora ben capire quello che ho fatto e quanto sia importante questa vittoria per il prosieguo della mia carriera. Sono enormemente grato a tutti coloro che mi hanno supportato e reso possibile la mia partecipazione allo Junior WRC”.

Il neo-campione del mondo Junior navigato in maniera perfetta dall’esperto connazionale Marko Salminen, ora potrà scegliere tra due premi. Il primo è una Ford Fiesta Rally2 con la quale partecipare (a sue spese) al WRC2 oppure la partecipazione a cinque eventi del nuovo WRC3 con una Ford Fiesta Rally3. La stagione di Pajari però non si concluderà qui, il finlandese è ancora in piena lotta per portare a casa il titolo ERC3 Junior. Attualmente a due gare dal termine del Campionato occupa la seconda posizione in classifica ad un solo punto dal francese Jean-Baptiste Franceschi. Anche in questo caso il premio è ambitissimo. Infatti, il vincitore dello Junior avrà la grande possibilità di partecipare all’ERC 2022.