Eric Camilli

Saintéloc Racing e Eric Camilli mettono nel mirino il WRC-2

Dopo alcune stagioni a mezzo servizio, finalmente è arrivata l’opportunità di strutturare un programma completo nel WRC2 anche per il nizzardo Eric Camilli. L’ex pilota Citroen e M-Sport ha ufficializzato la sua presenza a sette eventi del Mondiale, il programma prenderà il via dal Monte-Carlo, gara di casa per il francese.

Il francese rimarrà fedele alla sua Citroen C3 Rally2/R5, vettura con cui corre ormai da fine 2019 con la quale ha conquistato un successo nel WRC2 e uno nel WRC3. Il programma sarà gestito da Saintéloc Racing, mentre la grande novità riguarderà il navigatore che sarà Yannick Roche, ex coequiper di Nicolas Ciamin. Il programma partirà dal Monte-Carlo e si svilupperà successivamente in Croazia, Portogallo, Sardegna, Estonia e Spagna. A queste gare si aggiungerà una settima che al momento non è stata ancora decisa, ma tutti gli indizi portano al Nord Irlanda, che appare sempre più vicino ad occupare la slot mancante nel calendario iridato.

“Finalmente riusciamo a strutturare un programma completo nel WRC2 – dichiara Camilli – Stavo cercando di mettere in piedi un programma solido e ben definito allo stesso tempo, la mia volontà era quella di proseguire il mio percorso con Citroen Racing e con la C3 Rally2. Corro con questa vettura dalla stagione 2019 e conosco bene come lavora Saintéloc”.

“Sono felice di poter correre con loro in questa stagione, il mio programma partirà dal Monte-Carlo, gara che conoscono molto bene e che ho già avuto modo di vincere nella mia categoria in passato. Recentemente abbiamo vinto il WRC2 in Catalogna, quindi sappiamo perfettamente che il livello in questo 2022 sarà altissimo e per ambire ai volanti ufficiali bisognerà fare bene in ogni occasione”.

“Avremmo una due giorni di test prima del rally, fortunatamente Saintéloc prepara test e gare benissimo, questo mi permetterà di prepararmi con più tranquillità. Poter contare su un team così professionale, ti da un grosso aiuto mentale perché ti permette di concentrarti solamente sulla gara. Per mettere su il programma c’è voluto un po’ di tempo, ma finalmente possiamo ufficializzarlo. Dopo il Monte-Carlo saremmo presenti in Croazia, Portogallo, Italia-Sardegna, Estonia, Spagna più un’altra gara ancora da decidere”.