Sebastien Ogier vince il Mondiale Rally per la sesta volta

Runfola-Federighi calano il tris al Rally Day Pomaracnce

Vincendo quattro prove speciali delle sei in programma, il cefaludese Marco Runfola e la massese Corinne Federighi (compagna di vita nonché fresca vincitrice del titolo tricolore rally femminile) si sono aggiudicati per il terzo anno consecutivo il Rally Day di Pomarance, giunto alla quinta edizione e andato in scena nell’entroterra Pisano. L’affiatato equipaggio della scuderia Project Team, su Renault Clio R3 della Smd Racing, è passato al comando della gara toscana sin dall’avvio mantenendo costantemente la leadership sino al traguardo, alla luce di una prestazione efficace, pulita e regolare.

“Ritengo sia stata determinante la scelta di gomme e il primato ottenuto già nella prima frazione cronometrata – ha sottolineato un soddisfatto Runfola all’arrivo -. Risultato che ci ha consentito di guadagnare un vantaggio che, nel prosieguo, abbiamo incrementato e successivamente amministrato fino alla bandiera a scacchi, senza incorrere in inutili rischi. Io e Corinne non potevamo sperare in miglior finale di stagione”.

Al secondo si piazza posto Roberto Tucci, affiancato da Micalizzi sulla Renault Clio S1600, dopo un duello con Andrea Volpi e Maffoni sulla Renault Clio R3, terzi. Quarta posizione per Alessio Della Maggiora e Favali (Renault Clio S1600) dopo il ritiro di Fabio Bolognesi per noie alla trasmissione della Mitsubishi Lancer Evo IX. Quinti Nico Signorini e Marraccini su Peugeot 106 kit. Ottime prestazioni per Claudio Fanucchi (Renault Clio R3), sesto assoluto, e per Simone Borghi (Renault Clio Williams), settimo.

In classe R2 spettacolo e duelli: vincono i fratelli Lorenzo e Cosimo Ancillotti (Peugeot 208), ottavi assoluti, per un soffio davanti a Lorenzo Sardelli e Giovacchini (Peugeot 208), noni in generale. Chiudono la top ten assoluta Incerpi-Monti (Peugeot 106). Il Rally, organizzato da Laserprom 015, ha ricevuto il forte sostegno delle amministrazioni comunali di Pomarance e Montecatini Valdicecina e ha fatto segnare il record stagionale di iscritti in Toscana, con 118 equipaggi su strada.