Metti anche RS e oltre una sera a cena con Paolo Andreucci

Proprio così, ormai è una consuetudine consolidata nel tempo. Da dieci anni a questa parte, ovvero dal quarto Campionato Italiano Rally vinto nel 2009 con Anna Andreussi a bordo della Peugeot 207 S2000 del team Racing Lions, Paolo Andreucci dedica, a fine stagione, una serata estremamente conviviale ed informale ad amici ed appassionati, nuovi e di un tempo che durante la stagione non hanno modo di seguirlo negli eventi organizzati in tutta Italia, ma soprattutto nella sua amata Garfagnana.

Nonostante tutti gli impegni Paolo non si è mai sottratto a partecipare a questa cena, organizzata come consuetudine presso il Ristorante Pizzera “Il Cigliere” di Terricciola dai proprietari Andrea Caroti e Gabriele Petroni che lo conoscono da più di 20 anni e che hanno avuto modo, in passato, di collaborare con lui. Una serata nata per caso appunto con la vittoria del quarto titolo nazionale quando Andrea e Gabriele avendo rilevato questa attività decisero di invitare l’amico Paolo Andreucci a festeggiare questa vittoria con una serata a base di zuppa di pane, molto apprezzata dal pluricampione italiano.

Lunedì 25 scorso, come da tradizione, l’ennesimo ritrovo e cena a base di zuppa di pane, con una cinquantina di persone presso “Il Cigliere” alla presenza anche che dei suoi più stretti collaboratori attuali e di uomini che hanno fatto la storia di questo Campione, come il suo primo navigatore Ferdinando Pierotti con il quale fu protagonista di un episodio memorabile al 10° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio 1987, dove iscritto come navigatore, fu effettivamente lui a pilotare la Renault 5 GT Turbo della Scuderia Vallserchio Corse, preparata dai fratelli Venturi.

Espediente utilizzato per evitare le attenzioni dei genitori che non volevano pilotasse una vettura da rally per la pericolosità . Con Ferdinando Pierotti sempre nel 1987, Paolo centrò il primo podio, conquistando il terzo posto assoluto, al 9° Rally Alta Val di Cecina a bordo della Renault 5 Gt Turbo. Presente anche Alessandro Giusti che nel 2001 alternandosi con la debuttante Anna Andreussi portò Andreucci alla vittoria del suo primo Campionato Italiano a bordo della Ford Focus RS WRC del team Euro Motor Sport.

Mentre alla TV scorrevano i filmati e le immagine relative alla vittoriosa stagione 2018, saltando di tavolo in tavolo, con la solita forma fisica e l’allegria che contraddistingue il campione Garfagnino, Paolo non si è sottratto a nessuna domanda dedicando tempo ad amici ed appassionati presenti per incontrarlo e festeggiarlo, sacrificando anche l’ottima cena (anche se in realtà noi sappiamo che Paolo segue una rigidissima dieta, fatta di rarissime eccezioni). La serata si è conclusa con la consueta sessione di autografi e foto di rito catturate da Paolo Fontanelli davanti al bancone del bar dov’è stata tagliata l’undicesima torta a celebrazione dell’ultimo titolo italiano vinto, almeno per ora.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Cosa ne pensi?