Non perderti nessun video di corse proposto dalla redazione di RS e oltre. Entra subito e scopri le tue news preferite.

Paolo Diana: un fenomeno dei rally spopola sui social (VIDEO)

Il 2020 è stato un anno difficile ma ricco di soddisfazioni per Paolo Diana. Nonostante l’emergenza coronavirus e le gare annullate, Paolo ha conquistato il cuore della gente allo Jannerallye, al Rallylegend ed attraverso i suoi canali social e YouTube con un notevole incremento di fans. A novembre 2020, il “pilota influencer”, che sta emergendo prepotentemente nel web per lo spettacolo che offre, su Facebook aveva più follower (oltre 63.000) di Miki Biasion (circa 62.000) e addirittura il doppio rispetto ad Antonio Giovinazzi (più di 31.000).

A livello sportivo, Paolo Diana (nella foto Giorgio De Negri) ha iniziato l’anno con la partecipazione allo Jannerallye in Austria poi ha partecipato al 18° Rallylegend dove è salito sul terzo gradino del podio al Legend Show. Purtroppo gli altri appuntamenti in programma sono stati annullati a causa dell’emergenza sanitaria.

Paolo si è cimentato poi nel ruolo di istruttore ai corsi di pilotaggio organizzati da Pilotiamo. A livello sociale, ha promosso l’iniziativa “Ti Voglio Racing ma con la mascherina”, una campagna di sensibilizzazione sull’ uso della mascherina per prevenire la diffusione del
Covid. In occasione del Rallylegend ha regalato oltre 1000 mascherine ai suoi fans. A settembre è diventato il nuovo testimonial del Rally dei Nuraghi e del Vermentino. In ottobre è stato insignito del Premio Sport Valmarecchia.

Rally Lana 2020: se sei incerto tieni aperto (VIDEO)

Sono Andrea Crugnola e Pietro Ometto i re dell’edizione 2020 del Rally Lana (il reportage della gara lo trovate qui). Un’edizione particolare e senza dubbio difficile a causa delle misure di sicurezza obbligatorie, ma comunque ben riuscita grazie alla collaborazione tra chi deve far rispettare le regole e chi le deve mettere in pratica, come si può vedere dal video.

Il secondo gradino del podio è andato alla coppia formata da Corrado Pinzano e Marco Zegna: un risultato inaspettato vista la foratura per la quale ha pagato 20 secondi. La buona performance nelle prove successive ha poi permesso all’equipaggio di casa di recuperare diverse posizioni, innescando un duello con i fratelli Carmellino, oggi finiti fuori scena a causa di un incidente.

Terzo posto invece per Elwis Chentre con Andrea Canapa alle note, equipaggio vincitore dell’edizione 2019: un risultato che ha confermato la loro preparazione e bravure in questa specialità.

Kalle Rovanpera lascia a bocca aperta papà Harri (VIDEO)

Sono attivamente ripresi i test su strada. Ad approfittarne sono maggiormente i team ufficiali, che hanno nel portafoglio un budget già stanziato. Kalle Rovanpera ha sostenuto una sessione di test con la Toyota Yaris WRC Plus. Una giornata di test, che ne prevede in tutto tre, uno per ciascun pilota, in vista del Rally di Estonia. A leggergli le note, per la prima volta, c’era il papà Harri.

Piccole e simpatiche coincidenze. Se poche settimane prima, nel corso del Rally di Svezia Lockdown, il giovane Oliver aveva debuttato con la mamma, ex pilota rally, stupendola, poche settimane dopo è toccato a Kalle lasciare a bocca aperta papà Harri. Ecco il video diffuso da Toyota Gazoo Racing.