Petter Solberg, atteso al debutto in Spagna

I piloti stranieri prendono punti in tutte le serie nazionali

Il Consiglio Mondiale Fia ha approvato importanti modifiche al Codice Sportivo Internazionale, che da gennaio 2019 dovranno essere recepite da tutte le federazioni nazionali che aderiscono e si riconoscono nei principi fondamentali della Fia. E’ stato approvato il principio che autorizza i titolari di licenza straniera a prendere punti nelle classifiche dei campionati, coppe, trofei, challenge o serie nazionali aperti alla partecipazione straniera (articolo 2.3 del Codice). Saranno cancellati e aggiornati molti articoli del Codice. Si fa qui riferimento ai più interessanti.

Nell’articolo 2.3.6.a.i verrà eliminato il divieto di accumulare punti per gli stranieri: ” If the National Competition forms part of a National Championship, cup, trophy, challenge or series, Competitors and Driver s who are foreign licence‐holders will not be eligible to score points in the classification of the said Championship, cup, trophy, challenge or series. The allocation of points in the ranking of the said championship, cup, trophy, challenge or series must be done without taking take the Competitors and Dri vers who are foreign licence‐holders into account.

Sarà cancellato l’articolo 2.3.6.a.ii che prevede sanzioni per gli organizzatori che includono piloti stranieri nella classifica di campionati, coppe, trofei, challenge o serie nazionali. Resta  per gli organizzatori l’obbligo di richiedere  l’autorizzazione della ASN di appartenenza  per i piloti  stranieri che corrono in Italia.

Sarà cancellato l’articolo 2.3.7 che riguarda i campionati nazionali a partecipazione straniera registrata Fia Nell’ambito delle classifiche di Campionati coppe, trofei, challenge o serie nazionali, scompare la figura dei Piloti Professionisti UE: l’articolo 2.3.9  del Codice è dunque cancellato, insieme all’articolo  2.3.10  che consente ad un pilota titolare di licenza straniera di partecipare con questa licenza alle gare che si svolgono nel suo paese di origine.

Per i piloti professionisti della UE, resta in vigore comunque l’articolo 2.6.3 in cui il termine “Campionati nazionali” sarà sostituito da “Campionati di Zona”. I piloti professionisti UE saranno infatti autorizzati a partecipare a Campionati di Zona che si svolgono nei  Paesi Europei (o assimilati) conformemente all’articolo 7.3 dell’Allegato Z.

Per le Asn che appartengono ad una Zona resta possibile organizzare una sola gara all’estero del proprio campionato, coppa, trofeo, challenge o serie nazionale purché sia   in un paese confinante. Sarà eliminato invece l’obbligo di presentare all’approvazione FIA i regolamenti sportivo e tecnico di tale campionato, coppa, trofeo, challenge o serie nazionale e di svolgere la gara in un circuito omologato Fia (Art. 2.4.4).

Per le Asn che non appartengono ad una Zona, sarà possibile organizzare una seconda gara fuori dal territorio nazionale per i campionati coppe, trofei, challenge o serie nazionali di livello bronzo o club  (E’ istituito all’uopo l’articolo 2.4.4.e del Codice). E’ stata inoltre approvata con validità immediata la ripartizione dei Paesi per Zona che sarà pubblicata come parte dell’Allegato Z al Codice Sportivo Internazionale Fia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?