Giandomenico Basso con la Skoda Fabia R5 al Rally Il Ciocco

Cir 2019, Rally del Ciocco: il reportage di Radio Rally

Mai così combattuto. Tre parole, scomodate già da tempo sulle riviste di settore. Alla resa dei conti, il Rally del Ciocco si è confermato così. Con tanti primattori e molta suspence. Dalla lotta sul filo dei decimi tra Andrea Crugnola e Giandomenico Basso, alle sgomitate per le restanti posizioni della top ten.

A fare la voce grossa, alla fine della fiera, è stato proprio il portacolori di Loran, vincitore insieme a Lorenzo Granai del primo appuntamento tricolore, contesto risolto soltanto a conclusione degli ultimi venti chilometri di Careggine. In seconda posizione la Ford Fiesta di Simone Campedelli e Tania Canton, limitati nelle prime prove del sabato da una condizione di assetto troppo morbida, con Luca Rossetti ed Eleonora Mori – su Citroen C3 – a completare il podio assoluto grazie ad una condotta che ha visto la francese regolare la Skoda di Craig Been, quarto ad un paio di secondi dal diretto avversario.

Una performance crescente, quella del pilota irlandese, al debutto sulle speciali di Media Valle e Garfagnana ed alle prese, nella fase centrale di gara, con una scelta di gomme troppo morbida. A chiudere la top five ed a prevalere tra gli sfidanti della serie asfalto è la Skoda Fabia di Stefano Albertini e Danilo Fappani, in sofferenza sulle prove più corte, con Rudy Michelini e Michele Perna ad occupare la sesta posizione assoluta su Skoda, al centro di una condotta tutt’altro che brillante in avvio ma garante di una seconda piazza nel confronto dell’Italiano Asfalto.

Alle spalle della boema del pilota lucchese la Polo R5 di Antonio Rusce e Sauro Farnocchia, attardata dallo spegnimento all’interno della speciale “Il Ciocco” ma davanti alla Hyundai I20 di Emil Lindholm, limitato dal contatto con una pietra che – nella fase finale di gara – ha fatto pensare ad una foratura appesantendone il riscontro.

Nei dieci assoluti la Hyundai I20 di Kevin Gilardoni e Corrado Bonato, ai primi chilometri con coperture Michelin e la Skoda Fabia Fabia di Gianluca Tosi ed Alessandro Del Barba, all’esordio sulla vettura. Nella cornice proposta dal Campionato Italiano 2 ruote motrici, ad avere la meglio sono stati Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella, sulla Peugeot 208 R2B ufficiale, trenta secondi più veloce della Ford Fiesta R2 di Luca Panzani e Francesco Pinelli. Per raccontarvi tutto questo, Radio Rally ha puntato sulla musica italiana: Vasco Rossi, grintoso come non mai nella sua “Blasco”, è parso l’ideale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Cosa ne pensi?