Quindici vittorie assolute per PA Racing: ricco bilancio stagionale

Bottino pieno per la PA Racing, che nel 2018 conquista ben quindici vittorie assolute ed è protagonista in tutti i campionati a cui ha partecipato. “E’ stata un annata davvero impegnativa – commenta Alessandro Perico, Team Principal di PA Racing – che ci ha visto prendere parte a praticamente tutti i campionati nazionali. Siamo saliti per ben trentasei volte sul podio assoluto, e le vetture, abbinate alle gomme Pirelli, si sono dimostrate ancora una volta tanto competitive quanto affidabili”.

Con Luca Rossetti, il team bergamasco, ha firmato la vittoria nel campionato IRC, dove ha colto anche la terza piazza assoluta con il francese Pierre Campana ed ha vinto la classifica riservata alle vetture World Rally Car con il toscano Roberto Cresci. Su quattro partecipazioni, Rox ha colto ben tre vittorie assolute ed un ritiro per una leggerissima toccata quando occupava la prima posizione. Nel Campionato Italiano Rally Asfalto, brillante seconda piazza per Rudy Michelini che precede il giovane Giacomo Scattolon, che però ha saltato la prima gara della serie; stagione positiva anche per Maestrini, che gara dopo gara è cresciuto in maniera considerevole.

Il Campionato Italiano WRC è stato in ballo fino all’ultima gara, dove in tre si sono giocati l’alloro tricolore: proprio a Como purtroppo il buon Manuel Sossella è stato costretto alla resa per una toccata e si è dovuto così accontentare di una comunque ottima terza posizione finale. Per lui c’è anche la soddisfazione di esser salito sul gradino più alto del podio sia al Rally della Marca Trevigiana che al San Martino di Castrozza. Nello stesso campionato, vittoria della Coppa riservata alla classe R5 per il veneto Antonio Forato.

Daniele Ceccoli è stato tra i protagonisti del Campionato Italiano Rally Terra: purtroppo, all’ultima gara, quando comandava la classifica assoluta si è dovuto ritirare per un’uscita di strada. Un vero peccato, altrimenti invece che il terzo posto finale del campionato, avrebbe occupato il gradino più alto del podio, conquistando così il titolo tricolore. Rimane però la gioia di aver colto la vittoria assoluta al Rally di San Marino, davanti a tutte le squadre ufficiali. Sempre nel terra anche il Veneto Giovanni Manfrinato, ha colto dei buoni risultati.

Il sardo Giuseppe Dettori si è presentato al via della gara del mondiale, il Rally Italia Sardegna: per lui eccellente diciasettesima piazza assoluta in mezzo a tutti i big iridati. Ha corso davvero poco, ma quando lo ha fatto è sempre stato determinato ed incisivo: Alessandro Perico al 1000 Miglia ha letteralmente dominato la classe R5 ed ha occupato un ottimo quinto posto assoluto, mentre al rally Città dei Mille è salito sul secondo gradino del podio assoluto, preceduto soltanto da quel Craig Breen, abituale frequentatore del mondiale con la WRC Plus.

Nel mese di marzo brillante vittoria assoluta del velocissimo Giò Dipalma, che con la Skoda Fabia R5 fa suo il Rally dei Laghi davanti al sempre velocissimo Beppe Freguglia. Nonostante corra pochissimo e nonostante non avesse mai utilizzato la Skoda Fabia R5, Gabriele Cogni ha colto una bellissima vittoria al Rally Sanremo Leggenda. In territorio Francese, grandi vittorie di Bruno Riberi che fa suo, prima il Rallye de L’Escarène e poi il Nice Jean Behra. Ad inizio luglio, Fabrizio Margaroli scrive il proprio nome sull’albo d’oro del Rally Valli Ossolane. Bellissima vittoria di classe R5 anche per la “strana coppia” Jury Danesi e Andrea Locatelli, che si sono alternati alla guida al Milano Rally Show.

Debutto positivo sulla Skoda targata PA Racing per il veneto Adriano Lovisetto, che in agosto coglie la vittoria assoluta al Rally Città di Scorzè. Corrado Pinzano ormai è il re del Gomitolo di Lana: a novembre ha vinto per la terza volta consecutiva la ronde biellese. Rudy Michelini, oltre che nel campionato tricolore si è impegnato anche nelle gare di casa: non sbaglia un colpo e sale sul gradino più alto del podio sia al Rally Città di Lucca che al Città di Pistoia.

A fine anno il team bergamasco si è presentato in massa al Monza Rally Show, schierando in gara ben undici autovetture, le quali non hanno dato il minimo problema meccanico. Peccato per una foratura che ha messo la parola fine alla gara di Perico, quando stava dominando la categoria riservata alla WRC. Eccellente performance di Scattolon, che chiude al quinto posto di R5, in una classe che vedeva al via oltre sessanta vetture. Nella stessa categoria buone performance anche per Pinzano, Freguglia e Biolghini, che chiudono rispettivamente al dodicesimo, tredicesimo e sedicesimo posto.

Degne di nota anche le due apparizioni di Tobia Cavallini a Pistoia e al Maremma, gare in cui è andato a podio in entrambe le occasioni. “Sono davvero orgoglioso – continua Perico – di questa stagione sportiva. Abbiamo preso parte praticamente a tutti i campionati e siamo stati sempre tra i protagonisti. Un grazie va sicuramente a tutti gli equipaggi per la fiducia accordataci, ma il grazie più grande va a tutta la mia squadra, che ha lavorato in maniera instancabile ed impeccabile. Le vetture si sono dimostrate estremamente competitive e performanti, oltre che molto affidabili. Un pensiero anche a tutti i nostri indispensabili sponsor, oltre che a tutti gli importantissimi partner tecnici. Le gomme Pirelli sono state, come di consueto, perfette in ogni fondo e con qualsiasi condizione meteo, e quindi un grazie va anche a Terenzio e Matteo collaboratori e consulenti assolutamente indispensabili per offrire un pacchetto vincente. Grazie davvero a tutti, perché una stagione così penso che possa davvero passare alla storia”.

Adesso, dopo qualche giorno di meritato riposo i tecnici della PA Racing torneranno al lavoro per iniziare a preparare questa nuova stagione sportiva, che si aprirà con l’importante partecipazione al Rallye di Monte-Carlo con l’equipaggio formato da Silvano Patera e Maurizio Barone. “Già da qualche mese stiamo pianificando la nuova stagione sportiva – conclude Perico – che ci vedrà impegnati nuovamente in svariati campionati. Per il momento non possiamo ancora anticipare nulla, ma come sempre puntiamo in alto. In linea di massima, tutta la squadra è confermata, con la direzione tecnica affidata alle sapienti doti di Beppe Ciletti, tecnico che vanta oltre quindici anni di esperienza nel mondiale rally, mentre Matteo Bottacin è confermato in qualità di direttore sportivo del team”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?