Podio Monti Savonesi

Rossi-Genovese sono i migliori del Giro dei Monti Savonesi

I concorrenti (67 partenti al Rally e 13 alla Regolarità) hanno dovuto affrontare un percorso totale di 329,27 km, di cui 72,54 relativi alle 8 prove speciali che hanno interesseranno 3 tratti: Caso, Colle Scravaion e Colle Melogno. I vincitori dei vari raggruppamenti sono stati Rossi-Genovese (4), Tirone-Torricelli (2), Lanfranchini-Panizza (3) e Parisi-D’Angelo (1). Un altro grande protagonista del rally è stato Matteo Musti su Porsche Carrera RS che, insieme al proprio navigatore Claudio Biglieri, ha vinto sei delle otto prove speciali, ma la cui classifica finale è stata compromessa dai problemi tecnici che ha dovuto gestire nella terza e nella quarta prova accumulando un notevole distacco.

Maurizio Rossi e Giorgio Genovese su Subaru Legacy hanno vinto ad Albenga la quarta edizione del “Giro dei Monti Savonesi Storico” organizzato dalla Asd Sport Infinity. Una gara costante che li ha visti vincere la terza prova speciale, classificarsi tre volte secondi e due terzi, e concludere le altre prove sempre nelle prime posizioni. Il loro tempo finale, al termine delle otto prove speciali, è stato di 49’54”.9 . Al secondo posto si sono classificati Ermanno Sordi e Maurizio Barone su Porsche 911 SCRS con un distacco di 29”3 e al terzo Pietro Tirone e Vincenzo Torricelli su Porsche Carrera RS in ritardo di 1’03”.

“Siamo felici per questo risultato – ha commentato Maurizio Rossi – Una vittoria, la seconda con questa vettura, giunta dopo quella conquistata ad agosto al Rally Storico di Salsomaggiore Terme. Ieri è stata una giornata complessa, oggi invece abbiamo iniziato a prendere in mano la vettura che è sempre più bella da guidare. Nei rally bisogna arrivare in fondo con un alto ritmo e attaccare quando è il momento giusto. Vincere qui in Liguria, dove sono di casa, è particolarmente bello quindi…molto bene”.

Grande spettacolo alla cerimonia di premiazione che si è svolta, in una grande cornice di pubblico, sul palco allestito in Piazza del Popolo ad Albenga, all’ingresso del centro storico. “Una grande giornata di sport dedicata al Rally che, anche in questa edizione, ha avuto un grande successo – ha commentato il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis – L’importante è che a vincere sia stato il divertimento e la voglia di stare insieme dopo alcuni anni difficili. Mi sono reso conto che il Rally sia come una grande famiglia, dove c’è voglia di condividere emozioni e momenti particolari. Quindi continueremo su questa strada, noi siamo disponibili e felici di mettere a disposizione la nostra città”.

“Grazie alla Sport Infinity con il suo presidente Domenico Salati e a Franco Peirano che hanno saputo sapientemente organizzare questa manifestazione – è intervenuto il Vicesindaco di Albenga Alberto Passino – Questo è un evento che abbiamo sempre apprezzato. La manifestazione inoltre porta grandi benefici in termini di numeri e quindi di indotto per il territorio in un mese considerato di bassa stagione”.

I concorrenti (67 partenti al Rally e 13 alla Regolarità) hanno dovuto affrontare un percorso totale di 329,27 km, di cui 72,54 relativi alle 8 prove speciali che hanno interesseranno 3 tratti: Caso, Colle Scravaion e Colle Melogno. I vincitori dei vari raggruppamenti sono stati Rossi-Genovese (4), Tirone-Torricelli (2), Lanfranchini-Panizza (3) e Parisi-D’Angelo (1). Un altro grande protagonista del rally è stato Matteo Musti su Porsche Carrera RS che, insieme al proprio navigatore Claudio Biglieri, ha vinto sei delle otto prove speciali, ma la cui classifica finale è stata compromessa dai problemi tecnici che ha dovuto gestire nella terza e nella quarta prova accumulando un notevole distacco. Per loro anche il “Trofeo Leo Bracco”, destinato all’equipaggio che ha realizzato il miglior tempo sulla prova del Melogno. Da segnalare anche la vittoria nella quarta prova speciale di Sergio Mano e Mauro Carlevero su Toyota Celica (trionfatori nell’edizione del 2019).

La 4^ edizione del “Giro dei Monti Savonesi Storico”, era valido per il Trofeo Rally di Zona (Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Liguria), la Michelin Historic Rally Cup (vincitori di raggruppamento Luca Prina Mello e Paolo Pastrone), il Memory Nino Fornaca e per la Coppa 127, promossa da Pro Energy Motorsport. Il podio delle Fiat 127 Sport ha visto la vittoria di Valtero Gandolfo e Marco Torterolo, al secondo posto Roberto Delbono e Claudio Fresia, al terzo Daniele Ruggeri e Martina Marzi.

Sono infine state tredici le vetture iscritte alla 4^ “Regolarità Sport Infinity”, che si è svolta in coda al rally storico, valida per la Coppa Regolarità Sport e per la neonata North West Regularity Cup. La classifica finale della Regolarità è stata vinta da Arturo Barbotto e Roberta Giachino su Fiat 131 Racing, seguono al secondo posto Daniele Carcereri e Claudio Norbiato
su Peugeot 205 Gti 1.9, e al terzo Enrico ed Ernesto Gemme su Alfa Romeo Alfetta Gt 1600.

Assegnati anche alcuni sentiti premi speciali, dedicati alla memoria di savonesi che hanno contribuito a scrivere la storia del rallysmo locale: la “Coppa Franco Sanfrancesco”, destinata al primo navigatore savonese classificato, è stata consegnata a Luciano Campanella; il “Memorial Dario Fadini”, per il più giovane licenziato AC Ponente Ligure, è stato assegnato Viola
Tamagnini.