Séb Loeb, MonteCarlo 2022

Robert Reid stupito dalle Rally1: ”Ottimo lavoro”

Il nuovo vicepresidente della FIA, Robert Reid, ha elogiato l’introduzione dei nuovi regolamenti Hybrid Rally1. L’ex navigatore di Richard Burns, eletto insieme a Mohammed Ben Sulayem a dicembre, ha dichiarato: “La nuova formula sembra ottimale. L’elemento ibrido è qualcosa che sta chiaramente suscitando molto interesse. Ci sono stati alcuni problemi minori all’inizio del rally a Monte-Carlo, ma per la maggior parte penso che siamo in ottima forma andando avanti”.

Robert Reid ha sottolineato il fatto che i progressi sono stati equilibrati, almeno per ora tra Ford e Toyota, a differenza di Hyundai investita da una crisi senza precedenti e iniziata già nel 2021. “Le prestazioni delle vetture si sono rivelate ottime a MonteCarlo e non si può negare che la concorrenza sia equilibrata. È stato un rally piuttosto asciutto e abbiamo avuto i tre Costruttori che hanno vinto prove speciali – ha aggiunto Reid in una dichiarazione che sembra un po’ un’arrampicarsi sugli specchi per non rinnegare quanto fatto dal suo predecessore -. Avremo idee più chiare man mano che altre gare del Mondiale WRC andranno in archivio e, in particolare, quando si arriverà sulla terra, ma finora sembra tutto equilibrato”.

“Sono davvero impressionato da come i Costruttori hanno abbracciato le nuove normative e le hanno applicate – ha concluso Reid -. Ma a parte l’elemento ibrido, è anche bello vedere il nuovo carburante sostenibile e privo di fossili che le auto stanno utilizzando quest’anno (quello che ha affumicato il “povero” Oliver Solberg al Rally di MonteCarlo, ndr). Questo è un altro grande passo per il WRC”.