Etienne Bouhot vince la Coppa di Francia Rally

Rinvii a raffica nei rally di Francia e Belgio

Per fortuna in Italia si corre. Anche i DPCM di Draghi ribadiscono quello espresso dai DPCM di Conte in passato e fanno salve le gare iscritte al calendario nazionale e in particolare quelle inserite nei campionati di vertice. Va diversamente a pochi chilometri da noi. In Francia e in Belgio la situazione non è delle migliori. E per molti organizzatori si prospettano rinvii a raffica.

Il nuovissimo rally ideato dall’ASA Marsiglia, che doveva svolgersi il 21 e il 22 maggio, sarà posticipato l’11 e il 12 giugno secondo il Decreto Ministeriale del 29 ottobre 2020 relativo alla crisi sanitaria legata al Covid-19. Si spera che questo sia il primo e l’ultimo rinvio per questo nuovissimo rally nel sud della Francia.

Il comunicato stampa degli organizzatori recita: “Il decreto ministeriale del 29 ottobre 2020, relativo alla crisi sanitaria legata al Covid-19, non ci autorizza ad organizzare il 21 e 22 maggio il 1° Rallye des Sources de l’Huveaune. Dopo aver consultato i comuni e i servizi statali, rinviamo l’evento all’11 e al 12 giugno.
Per gli equipaggi che non saranno disponibili l’11 e il 12 giugno, i soldi delle loro iscrizioni verranno restituite. Chiunque desideri partecipare può continuare a partecipare. Le verifiche delle iscrizioni verranno mantenute fino alla nuova chiusura di lunedì 31 maggio”. 

Ora tocca ad Antibes

Il problema riguarda tutto il territorio francese. Infatti, adesso rischia di saltare il banco anche Antibes. La situazione non sta migliorando e il Prefetto delle Alpi Marittime dovrebbe pronunciarsi entro 48 ore sul mantenimento della manifestazione che dovrebbe svolgersi dal 12 al 15 maggio 2021. La possibilità di una nuova data ad ottobre sarebbe già sul tavolo degli organizzatori che, vista la situazione sanitaria, si aspettano già un rifiuto da parte delle autorità per svolgere l’evento a maggio. Le date del 9 e 10 ottobre sono già state menzionate. La risposta non dovrebbe tardare.

Anche il Belgio annulla

E’ arrivata la notizia ufficiale e il Rally della Vallonia (Rallye de Wallonie) non aprirà la stagione del Campionato Belga Rally. Sarà rinviato all’8-10 ottobre. L’Automobile Club de Namur, organizzatore del Rallye de Wallonie, ha deciso di optare sulla seconda opzione prevista a inizio anno. “La decisione era inevitabile in considerazione delle nuove misure sanitarie adottate dal governo federale”, spiega Etienne Lerson, presidente dell’ACN.

“Era impossibile immaginare di poter organizzare il rally in buone condizioni di salute e sicurezza, preservando l’aspetto sportivo e popolare che ci sta a cuore. Questa decisione è stata ovviamente presa in accordo con il promotore del campionato e il RACB”.