Il Rally Camunia 2019 sarà una festa

Curiosità e motivi sportivi del Camunia

La pubblicazione dell’elenco iscritti è uno degli ultimi atti formali prima del weekend di gara. Con la lista completa ben in vista sul sito di gara, la scuderia New Turbomark entra ufficialmente nella fase più calda che precede la corsa; il Camunia Rally numero sei valevole per la Coppa Rally di Zona 2 si correrà tra sabato 18 e domenica 19 maggio.

Non manca di sicuro tra i partenti il plurivincitore Ilario Bondioni che affronterà la gara di casa insieme a Maria Panteghini su Skoda Fabia R5, stesso bolide di un altro camuno dal piede pesante: torna infatti a gareggiare Felice Ducoli che sebbene lontano dalle corse da qualche tempo, a dalla sua l’ottima conoscenza del percorso. E’ invece reduce dalla sua 27° vittoria assoluta Marco Gianesini che per l’occasione, insieme a Sabrina Fay (i due vinsero il Camunia 2016), utilizzerò la VW Polo R5, ultimo ritrovato di tecnica nel campo delle R5.

Possibili outsider per il successo il locale Pogna, Serioli (entrambi su Skoda) o il comasco Muzio su Citroen C3. Guai a sottovalutare le S2000: al Laghi sia Spataro che Pederzani hanno fatto intendere che potrebbero mettere il muso nelle zone alte della classifica con le Peugeot 207 aspirate. Sarà una sfida lecchese la S1600 racchiusa ai soli Pasquini, Mauri e Sassi. L’elvetico Daldini, su Clio turbo, sarà l’avversario da battere in una R3 che conta al via nove concorrenti tra i quali Rivaldi, Lozza, Della Maddalena, Chiappa o Bettoni.

Ben quindici le R2: Carminati dopo lo strepitoso 100 Miglia è chiamato ad una conferma mentre Trevisani è pilota di caratura nazionale e sulle strade amiche vorrà certo dire la sua, stesso discorso per Giulio Panteghini; buone chances anche per Luca Fredducci, Davide Tosini, Giorgio Mendeni o l’ex trofeista valtellinese Nicholas Parolaro. In N3 saranno presenti tutti i migliori interpreti regionali: dai bresciani Imperiale e Marangon al varesino Mazzetti, dal valtellinese Cambiaghi al loverese Marini: se ne vedrà delle belle al Camunia per questa classe! Conferme arrivano dalla sempre affollata N2, classe delle millesei non preparate: Matteo Marignan parte coi galloni del favorito ma il camuno Branchi, il sondriese Formolli o i bresciani De Cecco e Vaira venderanno cara la pelle. Sara Micheletti e Silvia Rocchi, su Peugeot n.48 compongono l’unico equipaggio femminile in gara.

La corsa assegnerà tre importanti Memorial: quello intitolata a GianMario Mazzoli se lo aggiudicherà l’equipaggio che avrà la migliore somma dei tempi sulle prove di Astrio; il Memorial Federico Tassara andrà invece al vincitore assoluto mentre il Memorial Tommaso Rocco andrà al navigatore più giovane al traguardo. Giovedì sera si terrà la presentazione della corsa presso il Ristorante Giardino di Breno alle ore 19. Venerdì 17 e Sabato 18 si terranno le verifiche tecniche e sportive mentre sabato spazio allo shakedown dalle 9 alle 12. Si partirà dalla zona industriale di Breno alle ore 15.31 di sabato mentre l’arrivo, previsto dopo le nove prove speciali previste, sarà alle ore 17 di domenica 19 maggio presso il Comune di Breno.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Cosa ne pensi?