A marzo il Master Show Terra dei Piloti a Talacchio

Mancano gli ultimi dettagli “di rifinitura”, ma il grosso del lavoro sembra fatto, per il 2° Master Show Terra dei Piloti, organizzato dal Team Reparto Corse Montefelcino con PRS Group ed in programma per il 27-29 marzo a Talacchio-Città di Vallefoglia, in provincia di Pesaro-Urbino.

Siamo dunque nelle Marche, terra di grande tradizione motoristica e di grandi piloti, sia di auto che di moto, e proprio per proseguire la grande tradizione ecco che torna, in modo vibrante la kermesse che unisce agonismo e spettacolo, chiamando a raccolta i rallisti italiani, per sfidarsi in un circuito di poco più di un chilometro interamente su asfalto, certamente disegnato per esaltare chi corre e chi sarà ad assistere.

Protagoniste della kermesse, dotata di un montepremi importante (in via di definizione) saranno le vetture da rally di categoria R5 per un massimo di 16 adesioni, per piloti non prioritari. Scelta operata per avere al via vetture importanti e piloti di livello, proprio per unire sport e spettacolo in un fine settimana decisamente adrenalinico.

Il format dell’evento ricalca in ampia parte quello dello scorso anno, della prima edizione, e con esso, oltre a mostrare lo spettacolo sportivo con vetture top car si vuole ribadire il valore di fondo dell’iniziativa, quello cioè perseguire i valori dell’amicizia, della solidarietà e di sostenere progetti in ambito sociale, scolastico e di aiuto alla popolazione.

L’organizzazione, infatti, essendo una Associazione senza scopo di lucro, devolve tutti i proventi della manifestazione a scopo benefico. Uno stimolo in più per chi corre, per partecipare, sapendo di poter aiutare il prossimo.

Programma Master Show Terra dei Piloti

Venerdì 27

Ore 21.30 shakedown (non obbligatorio)

Sabato 28

Ore 9.00 verifiche tecniche e sportive

Ore 13.00 prove libere e qualifiche

Ore 16.00 prima batteria

Domenica 29

Ore 10.30 seconda batteria

Ore 15.00 finali e finalissima

Ore 17.00 premiazioni

Il Rally Valdinievole diventa un rally day: il programma

Un solo giorno di gara, due distinte prove speciali da ripetere tre volte, partenza da Lamporecchio ed arrivo a Larciano, il 10 maggio. Ecco i caratteri salienti del 36° Rally della Valdinievole (la passata edizione vide la vittoria dei lucchesi Pierotti-Milli, con una Skoda Fabia R5 nella foto di AmicoRally), che quest’anno Laserprom015 propone con la formula rally day, quindi con un format di gara e di logistica più snello, con due sole prove speciali da ripetere tre occasioni.

Un cambio “di pelle” ma non di sostanza, per una delle gare più apprezzate e longeve in ambito toscano, assai gradita anche da concorrenti da fuori regione, una modifica sostanziale dettata dal voler andare incontro a chi corre proponendo, in un momento in cui è difficile trovare risorse economiche importanti, un rally evidentemente appetibile ad un ampio respiro di equipaggi.

Poi, quanta più partecipazione la gara avrà, quanta anche più gente arriverà sul territorio, andando ad avvalorare la nostra idea dell’essere oltre che sport anche veicolo di promozione turistica e di ricaduta economica sul territorio. Perciò l’organizzazione ha deciso di dare una virata decisa all’evento proponendolo appunto in un format certamente più snello come logistica ed anche come lunghezza di percorso, da corrersi in un solo giorno.

“E’ stata una scelta operata pensando di dare uno stimolo in più a chi corre – commenta Gianni Lazzeri, a capo dell’organizzazione – certamente il format ridotto potrà dare modo a molti più piloti di poterlo inserire nei propri programmi del 2020 proprio perché ha costi di partecipazione ridotti ed inoltre chi vorrà aderire alla nostra proposta troverà un percorso che ha sostanza, come abbiamo sempre cercato di offrire. Ed il fatto che potranno arrivare molti più piloti a correre dà forza alla nostra idea di portare sempre più persone sul territorio, la gara sarà sempre più un veicolo di comunicazione dei nostri bellissimi luoghi, capace di generare un importante ricaduta economica per il comparto turistico-ricettivo”.

Il programma di gara prevede al sabato 9 maggio le verifiche sportive e tecniche ed anche lo “shakedown”, il test con le vetture da gara, previsto su un tratto di una delle due “piesse” in programma. La gara, come già accennato sarà interamente alla domenica, su un totale di sei prove speciali.

Quartier generale sempre a Larciano, nelle funzionali strutture del Ready Center, partenza da Lamporecchio ed arrivo a Larciano (conferma della notevole sinergia con le Amministrazioni locali), completano il programma del “Valdinievole” 2020, pronto ad accendere le sfide per confermarsi una delle competizioni su strada più avvincenti, per proseguire la tradizione che dura dal 1985.

L’International Rally Cup premia e svela il 2020

Sabato 11 gennaio all’interno della Dallara Academy, location quanto mai affascinante, si è tenuta la premiazione finale della stagione 2019 dell’International Rally Cup, condotta dal come sempre esuberante Fausto Livi. La premiazione è stata preceduta da una visita alla Dallara Academy dove si è potuto anche ammirare l’innovativo simulatore di guida creato dall’accademia che oltre a servire come allenamento per i piloti, serve anche per studiare nuove evoluzioni.

L’ingegner Dallara ha fatto un’apparizione alla premiazione ricordando tra le altre cose i suoi trascorsi di rallista. Tra piloti premiati ed invitati sono state 200 le persone che hanno presenziato alla premiazione. Il montepremi distribuito in questa bella serata è stato di 282.000 Euro.

In questa occasione è stato anche presentato il nuovo calendario che prevede cinque gare distribuite tra marzo e ottobre, le stesse della scorsa edizione, ma con date differenti:

  • 28-29 marzo, Rally Appennino Reggiano
  • 23-24 maggio, Rally del Taro
  • 3-4 luglio, Rally del Casentino
  • 25-26 settembre, Rally Città di Bassano
  • 24-25 ottobre, Rally Piancavallo

Loriano Norcini promotore della serie si è detto molto soddisfatto di come è andata la premiazione e la stagione: “Devo ringraziare gli sponsor, tutti i piloti che hanno creduto in noi e non ultimi gli organizzatori delle varie gare che affrontano una bella sfida. A breve uscirà la bozza del regolamento che dovrà poi essere approvata dalla Federazione e il nuovo montepremi per questa stagione”. Ora si continua a lavorare per preparare la nuova stagione che come sempre offrirà interessanti gare e tanto agonismo.

Elenco dei principali premi distribuiti

Classifica Assoluta:

  1. Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone: 40.000 €
  2. Alessandro Re e Mauro Turati: 25.000 €
  3. Valter Gentilini e Giulia Zanchetta: 20.000 €

R4-N4-R3D-ProdS4

  1. Marco Belli e Andrea Albertini: 4.000 €

Forze di Polizia

  1. Pier Domenico Fiorese e Francesco Zannoni, Carlo Guadagnin: 1.500 €

R3C-R3T

  1. Andrea Galeazzi e Daniele Pellegrini: 5.000 €

R2B (Solo Peugeot)

  1. Mirco Straffi e Marco Nesti: 20.000 €

R2B (Escluso Peugeot)

  1. Mariano Mariani che ha corso con diversi navigatori: 5.000 €

N2-N1-N0-R1A-R1C

  1. Davide Trinca Colonel e Fabio Treccani: 8.000 €

La Ronde Val Merula accende i motori a febbraio

E’ già tempo di rally, in Liguria, con la settima edizione della Ronde della Val Merula, primo appuntamento del calendario regionale 2020. Organizzata dalla Asd Sport Infinity ed in programma ad Andora l’8 ed il 9 febbraio prossimi, entrerà nel vivo già da dopodomani, giovedì 9 gennaio, con l’apertura della iscrizioni, che si chiuderanno venerdì 31 gennaio e dovranno essere inviate alla Asd Sport Infinity, Via Rattalino 11 – 17051 – Andora (SV).

Il rally sarà articolato su un invariato percorso di 247,51 km, 45 dei quali relativi alla prova speciale “Passo del Ginestro”  che verrà percorsa quattro volte. “E’ la stessa ps della scorsa edizione – puntualizza Domenico Salati, Presidente della Asd Sport Infinity – molto apprezzata da tutti i concorrenti: è stata allungata di 750 metri e portata a 11,250 km. Il fine ps è stato spostato in avanti includendo la stretta inversione a sinistra verso Cesio e la prova terminerà 150 metri dopo l’inversione, prima dell’abitato di Cesio”.

Come da programma, la 7^ Ronde della Val Merula scatterà alle ore 07:31 del 9 febbraio dalla centrale Via dei Mille ad Andora, dove alle 16:21 è previsto l’arrivo del primo equipaggio concorrente. Il giorno precedente la gara sarà riservato alle operazioni preliminari della stessa ed alla disputa dello Shakedown: quest’ultimo sarà ospitato a Stellanello, in via per Villalunga dalle 10 alle 13; novità, invece, per le verifiche sportive – sempre sabato mattina, dalle 8,00 alle 12,00 – che avranno luogo al piano terreno di Palazzo Tagliaferro. Sempre sabato, dalle 18,30 alle 20,00, ci sarà la rituale presentazione di tutti gli equipaggi sulla pedana con il successivo parcheggio delle vetture in parco partenza notturno.

La 6^ edizione della Ronde della Val Merula ha visto il successo di Fabio Andolfi e Simone Scattolin (Skoda Fabia R5) sulle analoghe vetture di Giandomenico Basso – Nicola Vettoretti e Stefano Albertini – Danilo Fappani.

Gli organizzatori presentano il nuovo Rally Islals Canarias

Il FIA European Rally Championship andrà nuovamente a correre il Rally Islas Canarias nel 2020 e gli organizzatori hanno svelato il percorso dell’evento che si terrà il 7-9 maggio 2020. Saranno 17 le PS di gara per un totale di 202,33 km di strade che passeranno da Guía, Valsequillo, San Mateo, Artenara, Tejeda, Las Palmas de Gran Canaria, Valleseco, Gáldar, Moya ed Arucas, alcune di queste colpite dagli incendi dello scorso agosto.

“L’impegno di tutta la società delle Canarie è importante e non dobbiamo fermarci sul dolore subìto la scorsa estate – ha detto Germán Morales, Presidente del comitato di organizzazione – Vogliamo che il rally passi in questi paesi per rivitalizzare l’economia delle aree colpite. Per ora è ancora presto per rivelare i dettagli di ogni PS, ma il primo passo era rendere noto l’itinerario della prossima edizione”.

Adria Rally Show a metà febbraio: istruzioni per l’uso

Iscrizioni aperte per Adria Rally Show, in programma per il 15-16 febbraio 2020 all’Adria International Raceway, provincia di Rovigo. Il periodo di accoglienza iscrizioni durerà un mese esatto, andando a chiudersi venerdì 7 febbraio. Dopo le festività natalizie la macchina organizzativa si è rimessa in moto per preparare al meglio e dare tanta enfasi all’evento che vede tornare i rally in pista, esperienza che avrà il suo clou nei due giorni di gara intensi, senza respiro, quasi 60 chilometri di percorso totale, dei quali 56 di distanza competitiva, punteggiati da cinque prove speciali.

Cinque sfide con il cronometro di adrenalina pura, di spettacolo in un impianto, quello dell’autodromo veneto, che pare fatto apposta per accogliere i rallisti, grazie alle proprie strutture modulabili per ogni esigenza sia agonistica che anche di immagine. Siamo in Veneto, la terra dei rally per eccellenza ed il suo autodromo, uno dei uno dei “templi” della velocità più apprezzati a livello internazionale, fa tornare i protagonisti delle corse su strada sul proprio tracciato, in quello che sarà certamente l’ideale “ponte” tra una stagione da poco terminata ed un’altra che sta muovendo i primi passi.

Lo farà accogliendo vetture in configurazione rally di tutte le classi, comprese le auto storiche, diventando l’appuntamento ideale per diventare un test per coloro hanno già disegnato un programma sportivo nel 2020 ed un’occasione imperdibile per presentare la stagione per team, concorrenti, case costruttrici. Tutto questo sarà possibile sfruttando gli adeguati spazi fruibili all’esterno ed all’interno, sale meeting – centro congressi – paddock coperto ed un’ampia scelta di possibili soluzioni per tutti.

Grande interesse suscitato dalla kermesse sportiva, dopo le prime comunicazioni diffuse, con le quali si è subito capito la filigrana di valore che ha, andando a coniugare agonismo e spettacolo, con alcune particolarità proposte per la prima volta, come la “Qualifying Stage” studiata per rendere ancora più avvincente e scenografica la sfida con i piloti “prioritari” e le “Supercar delle classi WRC, R5, RG-T, Super 2000”.

Il Trofeo Arnaldo Cavallari

Non è possibile nel territorio del Polesine organizzare un rally e non avere un trofeo dedicato ad Arnaldo Cavallari, uomo straordinario, unico e grandissimo appassionato di automobilismo. La proprietà dell’autodromo ha stabilito di assegnare un Trofeo dedicato alla Classe A7 al primo assoluto classificato partecipante con vettura Renault Clio, ricordando così l’eclettico Arnaldo. Arnaldo Cavallari per tutti rimane il “matto della Ciabatta” e il “matto dei motori”, ed era proprio così un “matto”, ma di quelli buoni.

E’ stato un grande del mondo dei motori, sia come valente pilota, che come talent scout di giovani talenti. Ma non solo. Come sportivo nel mondo dei motori è stato quattro volte campione italiano di rally negli anni ’60, ma anche una Mitropa Cup e un titolo del Granturismo di serie e scopritore del talento di Sandro Munari, solo per citarne uno. Suo è il merito per la nascita del Rally del Pane – Rally di Adria. Arnaldo Cavallari – Istrionico imprenditore che ha visto il suo apice proprio con la nascita di quella specialità tutta Made in Polesine, che è la Ciabatta polesana, ma forse sarebbe meglio dire “Made in Arnaldo”.

Kit Car Master Italia

Le vetture Kit Car sia di Classe 2000 sia di Classe 1600, avranno le classi dedicate e per i partecipanti con queste vetture, sarà assegnato un premio ai primi tre assoluti denominato Kit Kar Master Italia. La passione legata ai motori aspirati, viene stigmatizzata nel profilo degli organizzatori del Rally Show Rodigino. Vetture fantastiche che hanno lasciato il segno indelebile nella storia rallistica internazionale. Su Rs e oltre in edicola a gennaio 2020 trovate una doppia intervista esclusiva ad organizzatore e direttore di gara, che vi anticipano tutte le curiosità.

Il Grappolo raddoppia tra auto da rally storiche e moderne

Nel 2020 il San Damiano Rally Club raddoppia i suoi impegni organizzativi e, accanto al Grappolo, giunto alla quinta edizione, lancia la prima edizione del Grappolo storico.

Il quinto Rally il Grappolo si correrà sabato 23 e domenica 24 maggio 2020 e sarà valido per la Coppa rally di zona CRZ. Come per le edizioni recenti parteciperanno le auto moderne, facendo base logistica a San Damiano d’Asti per muoversi lungo le colline astigiane per le prove speciali.

La novità dell’anno sarà il Rally il Grappolo Storico, che si disputerà tra venerdì 2 e sabato 3 ottobre 2020, sempre con partenza e arrivo da San Damiano d’Asti. In questa prima edizione oltre alle vetture del rally storico saranno al via anche gli specialisti della regolarità sport che abbina prove cronometrate e di media.

“Il 2020 sarà un anno importante per tutta la squadra del San Damiano Rally Club” spiega Walter Bugnano, coordinatore del team”. Con quattro edizioni del Grappolo abbiamo messo a punto tutta la macchina organizzativa ma non ci fermiamo e per la nuova edizione stiamo preparando ulteriori novità che faranno fare un altro salto di qualità all’evento. Seguendo le numerose richieste in arrivo dai piloti e dagli appassionati abbiamo anche deciso di dare spazio alle storiche, preferendo però un evento autonomo, in modo da dare risalto e la massima attenzione a tutti i partecipanti a entrambe le gara”.

“Ci attente un corposo lavoro – continua Bugnano – ma l’entusiasmo di tutti i componenti il Club è davvero alto a partire dall’attenta ricerca di percorsi che mettano d’accordo piloti, pubblico, abitanti e amministrazioni locali ai contatti con i tanti possibili partecipanti che si sono detti interessati ai nostri eventi e con sponsor e partner che permettono lo svolgimento dei rally”.

Ecco i Campionati Italiani Rally per auto storiche

Definiti in quel di Roma tutti i calendari delle serie tricolore ed assegnate nello stesso contesto anche le date di svolgimento per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, il neonato Campionato Italiani Rally Terra Storici oltre alla definizione delle date per le gare del Trofeo Rally di Zona. Di seguito le date delle gare titolate per le tre competizioni nazionali:

CAMPIONATO ITALIANO RALLY AUTO STORICHE

6-8 marzo: 10° Historic Rally delle Vallate Aretine (AR);

2-5 aprile: 35° Sanremo Rally Storico (IM);

9-10 Maggio: Targa Florio Historic Rally (PA);

29-30 maggio: 16° Rally Storico Campagnolo (VI);

20-21 giugno: 10°Rally Lana Storico (BI);

27-29 agosto: 25° Rally Alpi Orientali Historic (UD);

17-19 settembre: XXXII Rallye Elba Storico (LI);

16-17 ottobre: 3° Rally Costa Smeralda Storico (SS);

CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA STORICI 2020

22-23 febbraio: 2° Rally Storico della Val d’Orcia (SI);

21-23 marzo: 3° Rally Storico Arezzo Crete Senesi Valtiberina (AR);

2-3 maggio: 2° Rally Storico del Medio Adriatico (AN);

11-12 Luglio: Historic San Marino Rally (RSM);

3-4 Ottobre: 2° Liburna Terra Storica (SI);

21-22 Novembre: 11° Tuscan Rewind Historic (SI);

TROFEO RALLY DI ZONA 2020

14-16 febbraio: 2° Lessinia Rally Historic (VR)

24-25 aprile: 10° Valsugana Historic Rally (TN)

2-3 maggio: 13° Rally Storico del Cuneese (CN)

9-10 maggio: Targa Florio Historic Rally (PA)

29-31 maggio: 3° Rally Storico Del Salento (LE)

13-14 giugno: VIII Rally Abeti Storico (PT)

20-21 giugno: 10° Rally Lana Storico (BI)

18-19 luglio: 3° Coppa Ville Lucchesi (LU)

8-9 agosto: 4° Tirreno Historic Rally (ME)

12-13 settembre: 10° Rally Storico Città di Torino (TO)

13 settembre: 7° Historic Città di Modena 2020 (MO)

25-26 settembre: 15° Rally Storico Città di Bassano (VI)

26–27 settembre: 4° Historic Rally Valle del Sosio (PA)

16–17 ottobre: 15° Due Valli Historic (VR)

24–25 ottobre: 2° Giro dei Monti Savonesi Storico (SS)

24-25 ottobre: 5° Trofeo Maremma Storico (GR)

6-7 novembre: La Grande Corsa (TO) FINALE NAZIONALE

C’è aria di Ciocchetto: la gara che chiude la stagione

Siamo entrati, da qualche giorno, nel mese di dicembre, il mese delle festività di fine anno e, come ormai quasi trentennale tradizione, è anche il mese dell’appuntamento “da corsa” natalizio per antonomasia, il 28° Ciocchetto Event, a calendario nel fine settimana che precede il Santo Natale.

Il “Ciocchetto”, come è ormai conosciuto, torna per la sua edizione duemiladiciannove i prossimi 20 e 21 dicembre. Già aperte le iscrizioni, con chiusura prevista per venerdì 13 dicembre. La prima, importante novità è nei giorni di svolgimento, che sono stati anticipati al venerdì e sabato, per dare modo a tutti di poter rientrare, con comodo, alla domenica ma anche di partecipare alla premiazione finale del sabato sera e alla festa degli auguri e di saluto che seguirà, nella cornice natalizia del Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & SPA.

Il Ciocchetto Event presenta poi ulteriori novità nel percorso di gara – sempre disegnato interamente all’interno della Tenuta Il Ciocco – con una nuova Super Prova Speciale di cinque chilometri, che verrà disputata sia al venerdì che al sabato. Insieme alle vetture moderne, possono partecipare a Il Ciocchetto Event anche le macchine storiche, con la particolarità che, in questa gara, partono “mescolate”, in un elenco di partenza assemblato per affinità di prestazioni.

Ricco e originale, come consuetudine, il carnet dei premi, con in testa, per importanza – e per essere assai ambito – il Trofeo che, dal 2004, è dedicato al ricordo di Maurizio Perissinot, inventore del Ciocchetto, che viene consegnato al navigatore primo classificato.

Un altro premio “in tema” sarà assegnato alla vettura che verrà giudicata più “natalizia”, vale a dire con la livrea o l’addobbo che verrà valutato il migliore da una votazione che verrà lanciata, nei giorni della gara, sulle pagine social Cioccorally.

Allo scopo di incentivare la partecipazione degli equipaggi storici, Automobile Club Lucca e OSE Organization Sport Events riservano uno sconto del 20% sulla iscrizione al Ciocchetto Event a coloro che hanno preso parte al rally Coppa Ville Lucchesi 2019.

Il 28° Ciocchetto Event entrerà nel vivo giovedì 19 dicembre, con l’apertura, nel tardo pomeriggio, delle verifiche tecnico-sportive, presso la Locanda alla Posta e allo Stadio de Il Ciocco, che proseguiranno fino alla prima serata.

Le operazioni preliminari di verifica tecnico-sportiva proseguiranno anche nella mattina di venerdì 20 dicembre, insieme alla distribuzione dei road book. Sempre venerdì, dalle ore 9.00 alle 14.00 avranno luogo le ricognizioni del percorso, che precedono di poco la partenza della prima tappa del Ciocchetto Event, prevista per le ore 15.00 dallo Stadio de Il Ciocco.

L’arrivo della prima frazione avverrà alle ore 21.45 presso Il Ciocco Parking2. Sabato 21 dicembre il via della seconda tappa, alle ore 9.30, con arrivo finale alle ore 17.15. Quattordici, in totale, le prove speciali previste, sette nella prima tappa e sette anche nella seconda, che comprendono anche un passaggio per ogni giornata sulla nuova Super Prova Speciale di 5 km.

Lo scorso anno a vincere Il Ciocchetto Event sono stati Umberto Scandola, con D’Amore (Skoda Fabia R5), mentre Bottoni-Nappa, su Opel Kadett GTE, si sono aggiudicati la classifica tra le auto storiche.

E’ una sfida tutta interna ai tanti piloti e navigatori iscritti, licenziati dell’Automobile Club Lucca, sia tra gli equipaggi che corrono tra le vetture moderne che con le auto storiche. Entrambe queste classifiche si decideranno a Il Ciocchetto Event, con Favero-Perrone (Peugeot 106), attuali capoclassifica Piloti e Navigatori, che dovranno guardarsi le spalle dall’ultimo assalto di Taddei-Salotti, primi nella Under 25. Anche le classifiche dei vari Raggruppamenti delle auto storiche si decideranno al “Ciocchetto”.

CIR e CIWRC: approvate le date dei calendari gare

Sono stati approvati i calendari gare dei rally per la stagione agonistica CIR e CIWRC 2020. L’assemblea degli organizzatori, alla presenza della Commissione Rally ACI Sport presieduta da Daniele Settimo, si è tenuta questa mattina presso la sede romana dell’Automobile Club D’Italia.

Definiti tutti i calendari delle serie CIR e CIWRC ed assegnate le date di svolgimento per il Campionato Italiano Rally, Campionato Italiano Rally WRC, Campionato Italiani Rally Terra, oltre alla definizione delle date per le gare con validità di Coppa Rally di Zona per le 9 aree in cui è suddivisa l’Italia rallistica e la Finale per la Coppa Italia al Trofeo ACI Como.

Campionato Italiano Rally (date relative al week end di riferimento):

15 Marzo: 43° Rally del Ciocco e Valle del Serchio (LU)

19 Aprile: 44° Rally 1000 Miglia (BS)

10 Maggio: 104^ Targa Florio (PA)

7 Giugno: Rally Italia Sardegna (SS – OT)

26 Luglio: Rally di Roma Capitale

27 Settembre: 67° Rallye Sanremo (IM)

18 Ottobre: 38° Rally 2 Valli (VR)

22 Novembre: 11° Tuscan Rewind (SI)

Campionato Italiano Rally WRC (date relative al week end di riferimento):

26 Aprile: 53° Rallye Elba (LI)

31 Maggio: 53° Rally del Salento (LE)

28 Giugno: 37° Rally della Marca (TV)

2 Agosto: 14°Rally di Alba (CN)

30 Agosto: 56° Rally Friuli Venezia Giulia Alpi Orientali (UD)

13 Settembre: 40° Rally San Martino di Castrozza (TN)

Campionato Italiano Rally Terra (date relative al week end di riferimento):

5 Aprile: Rally del Vermentino (SS)

3 Maggio: 27° Rally Adriatico (MC)

7 Giugno: Rally Italia Sardegna (SS – OT)

12 Luglio: 48° San Marino Rally (RSM)

4 Ottobre: 12° Rally Liburna (SI)

22 Novembre: 11° Tuscan Rewind (SI)

Finale Coppa Italia: 8 Novembre: Trofeo ACI Como