La Suzuki Swift 1.0 Boosterjet del trofeo monomarca

Centodiciottomila motivi validi per scegliere Suzuki Rally Cup

Il 2018 è da poco concluso, ma Suzuki Italia è già proiettata a pieno merito tra i principali protagonisti della stagione 2019. Ad Automotoretrò, nel contesto dell’Oval del Lingotto, il presidente Massimo Nalli ha presentato i risultati positivi dell’anno appena passato, mentre il responsabile motorsport Massimo Nicoletti ha premiato i vincitori dei campionati Suzuki 2018 e ha annunciato i trofei 2019 e i ricchi montepremi in denaro. Le corse sono in fondo da sempre nel dna di Suzuki.

Animati da passione, i manager e i tecnici di Hamamatsu hanno portato nel tempo il brand a gareggiare in ogni genere di sfida e a trionfare ai massimi livelli sulla scena internazionale. In Italia le versioni sportive di Swift e l’intramontabile Grand Vitara hanno lasciato un segno profondo nella stagione agonistica del tricolore rally e del cross country, permettendo ai piloti e ai team Suzuki di eccellere in entrambe le specialità.

Con la loro Swift, Giorgio Cogni e Gabriele Zanni hanno trionfato nel Campionato Italiano Rally R1 e nel Suzuki Rally Trophy, mentre l’altro monomarca di Hamamatsu, la Suzuki Rally Cup ha visto svettare Corrado Peloso e Massimo Iguera. Entrambe le serie hanno riscosso un grande successo e hanno permesso come tradizione a tanti gentleman driver di sfogare la loro passione al volante, con tanto divertimento e costi sempre contenuti.

Il 2018 ha visto ancora una volta protagonista la collaudata Swift Sport 1600, ma nelle posizioni di testa si è affacciata più volte anche la Swift 1.0 Boosterjet, che ha messo in mostra un grande potenziale. Nel 2018, Suzuki ha dettato legge anche nell’altra specialità in cui è impegnata da anni. Con Grand Vitara e la tecnologia Allgrip 4×4 si è imposta difatti nel fuoristrada aggiudicandosi per la decima volta il Campionato Italiano Cross Country.

Grazie alle prestazioni superlative di Lorenzo Codecà, al nono titolo personale, navigato da Matteo Lorenzi. Altrettanto importante, perché ottenuta con una vettura strettamente derivata dalla serie, è stata poi la vittoria nel Gruppo T2 di Claudio Petrucci e Paolo Manfredini, trionfatori pure nella diciannovesima edizione del Suzuki Challenge.

Suzuki Rally Cup e Suzuki Rally Trophy che verranno

Suzuki Rally Cup e Suzuki Rally Trophy: undici anni di storie parallele, di percorsi equidistanti di trionfi e di crescita costante, che nel 2019 convoglieranno in un unico gran finale ad eleggere il campione della dodicesima edizione della Suzuki Rally Cup, la grande novità dei trofei monomarca 2019 delle versioni sportive di Suzuki Swift. Ancora una volta, Suzuki Italia si conferma per il dinamismo, per la capacità di proporre motivazioni sempre più sfidanti e montepremi sempre più alti, dedicati a coloro che corrono con i diversi modelli sportivi della compatta della Casa di Hamamatsu.

Quest’anno, attraverso la direzione sportiva di Emmetre Racing, Suzuki Italia istituisce la dodicesima edizione della Suzuki Rally Cup, serie monomarca destinata ai Clienti sportivi che potranno disputare scegliendo tra le tre vetture proposte: Swift Sport R1B, allestite con le specifiche del Gruppo R1, oppure Swift 1.0 Boosterjet allestite con le specifiche del Gruppo R1 e Baleno 1.0 Boosterjet, allestite con le specifiche R1 Nazionale.

La Suzuki Rally Cup 2019 si articola in dodici gare valide su asfalto: sei scelte tra i rally del Campionato Italiano Rally e sei tra i rally del CiWRC, con due calendari distinti che avranno una loro specifica classifica determinata dai risultati ottenuti in ogni singolo round. Delle sei prove di ogni singolo calendario, per formare le classifiche, saranno sommabili i punteggi derivanti dai risultati conseguiti in cinque distinti round.

Al termine delle due serie di gare, che i concorrenti possono disputare contemporaneamente e concorrere per i relativi montepremi, è istituita una sfida finale al Rally di Como che permetterà lo scontro diretto tra i piloti che abbiano preso la partenza ad almeno quattro dei dodici rally e piazzati nelle classifiche del calendario di gare nel Cir oppure del CiWRC.

Al traguardo della “finalissima” sarà assegnato il titolo di vincitore assoluto della 12° Suzuki Rally Cup, caratterizzato da un distinto montepremi, del valore di 118 mila euro. Il format delle singole “gare” ricalcherà quanto sperimentato negli ultimi anni ed ha avuto elevato consenso, prevedendo una classifica a stralcio da quella ufficializzata Aci Sport, compilata dai punteggi derivanti dalla somma matematica di tutti i punti ottenuti nelle classifiche d’arrivo e nelle power stage.

Per ogni calendario sono previste e premiate le seguenti classifiche: Piloti, Piloti Under 25, Navigatori, Over 50, Concessionari, quindi una classifica per la singola prova finale, che premierà i primi tre piloti piazzati. In ultimo, Suzuki prevede anche un riconoscimento per chi si aggiudicherà il Campionato Italiano R1 istituito da Aci Sport e che ha sempre visto primeggiare i piloti Suzuki.

Giorgio Cogni e Daniele Zanni premiati da Massimo Nalli e da Massimo Nicoletti

Giorgio Cogni e Daniele Zanni premiati da Massimo Nalli e da Massimo Nicoletti

Estratto del regolamento della Suzuki Rally Cup 2019

Ai concorrenti iscritti alla 12° Suzuki Rally Cup 2019 verranno riconosciuti sconti e premi in denaro in base alle condizioni previste. Per partecipare al trofeo monomarca, occorre iscriversi prevedendo il versamento di:

– Euro 500,00 + IVA, per ogni Pilota già iscritto ad una stagione di Suzuki Rally Cup o Trophy

– Euro 1000,00 + IVA, per ogni Pilota nuovo iscritto

L’iscrizione per i Navigatori, invece, è gratuita

Ogni nuovo pilota iscritto avrà in dotazione una tuta ignifuga Hrx personalizzata Suzuki. Le gomme di marca Toyo Tires sono scelte in regime monomarca e modello Ires PX 888RT 195/50-15, con omologazione Fia rally asfalto.

Calendario gare valide scelte nel Campionato Italiano Rally

– 24 marzo, 42° Rally il Ciocco e Valle del Serchio

– 14 aprile, 66° Rally di Sanremo

– 12 maggio, 103° Targa Florio

– 21 luglio, Rally Roma Capitale

– 31 agosto, 55° Rally del Friuli

– 12 ottobre, Rally 2 Valli

Calendario gare valide scelte nel Campionato Italiano WRC

– 31 marzo, 43° Rally Mille Miglia

– 28 aprile, 52° Rally dell’Elba

– 2 giugno, 52° Rally del Salento

– 30 giugno, 36° Rally Marca Trevigiana

– 28 luglio, Rally di Alba

– 15 settembre, 39° Rally San Martino di Castrozza

Finalissima 12° Suzuki Rally Cup

– 26 ottobre, 38° Rally Trofeo Aci Como

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Cosa ne pensi?