,

WRC, Rally di Turchia: le aspettative di Suninen e Tidemand

Teemu Suninen sarà al Rally di Turchia

Essendo uno dei più massacranti appuntamenti del WRC, il Rally di Turchia va corso con intelligenza, più che con velocità. Le PS sono tutte di terra dura, con enormi massi sparsi dovunque. A ciò si uniscono le alte temperature e poi le velocità medie lente che riducono anche il flusso d’aria e mettono sotto sforzo motori, trasmissioni e freni. Le strade, infine, rendono la gestione degli pneumatici una delle principali fonti di preoccupazioni.

Teemu Suninen e Jarmo Lehtinen cercheranno di lottare sicuramente per ottenere un buon risultato al Rally Turchia. Il giovane finlandese si è assicurato il quarto posto durante l’evento dello scorso anno, e cercherà di mostrare lo stesso livello di maturità accanto al suo recente velocità prossima settimana.

“Il Rally di Turchia è un evento molto caldo e molto duro. Fisicamente è una grande prova per i piloti, abbiamo bisogno di essere sicuri di avere l’energia per mantenere la nostra soglia di attenzione sempre alta. Il caldo è anche una grande prova per le auto e per le gomme così abbiamo bisogno di ricordarcene mentre guidiamo con un approccio bilanciato in modo da non surriscaldare la vettura”, ha spiegato Teemu Suninen.

“Le tappe sono anche estremamente ruvida e ci sono un sacco di cambi di ritmo che rende difficile giudicare la giusta velocità. Ho finito il quarto qui l’anno scorso che ha mostrato la forza della Fiesta e saremo punta a raggiungere un simile forte performance di quest’anno -. Combinando un approccio intelligente con la giusta velocità per le sezioni di destra”, ha detto Suninen.

Tornando nel WRC per la prima volta dal Rally di Svezia, Pontus Tidemand e Ola Floene cercheranno di fare ulteriori progressi al volante della Fiesta. Dopo aver disputato la manifestazione turca lo scorso anno, Tidemand sa cosa aspettarsi e cercherà di utilizzare quest’esperienza a suo vantaggio.

“E’ bello essere di nuovo su una Ford Fiesta WRC nel WRC. Questa è di gran lunga la macchina più incredibile che abbia mai guidato. Abbiamo completato due giorni di test con la squadra la scorsa settimana, e mi sento pronto a competere in questo evento impegnativo”, ha affermato Pontus Tidemand.

“Le strade particolarmente dissestate sono anche le più difficili della stagione e so dall’anno scorso che quelle grandi rocce in mezzo alla strada posso devastare la vettura. Il mio obiettivo principale è quello di affrontare una bella gara. Per me, questo significa essere in grado di ottenere il massimo da questa fantastica vettura, spero di andare in progressione in tutto l’evento”.