,

Rally Terra Sarda: presentato l’evento alla Promenade du Port di Porto Cervo

Si è svolta oggi, negli ampi spazi messi a disposizione da Promenade du Port di Porto Cervo, ad Arzachena, la conferenza stampa di presentazione del Rally Terra Sarda, appuntamento in programma da venerdì 6 a domenica 8 ottobre che manderà in archivio la Coppa Rally di Zona 9, il TER Series, la nuova serie internazionale di TER, il TER – Tour European Rally ed il TER Historic. Grande la partecipazione all’evento, presenziato dal presidente di Porto Cervo Racing Mauro Atzei e che ha visto la presenza del vice presidente del sodalizio di Arzachena, Dino Caragliu, del promoter di TER, Luca Grilli, della pilota Inessa Tushkanova – tra gli attesi protagonisti dell’evento – dell’assessore allo Sport di Regione Sardegna, Andrea Biancareddu e dell’assessore allo Sport del Comune di Arzachena, Nicoletta Orecchioni.

Mauro Atzei, presidente di Porto Cervo Racing: “La partecipazione attiva degli amministratori del territorio alla conferenza stampa di oggi, da quelli regionali a tutti coloro che ospiteranno il nostro evento, è l’ennesima conferma di una comunione d’intenti di grande spessore. Si respira grande fermento, i numeri ci stanno dando ragione e la presenza di grandi interpreti, a partire da Stig Blomqvist nelle vesti di apripista, garantirà a tutti gli appassionati uno spettacolo indimenticabile. Mancano pochi giorni alla chiusura delle iscrizioni, presto sveleremo l’elenco iscritti che, mi sento di preannunciare, sarà di altissimo livello. Grazie a tutto il mio staff, a tutti coloro che lavorano dietro le quinte, il loro supporto è fondamentale”.

Luca Grilli, organizzatore e promoter TER: “Come TER, siamo orgogliosi di essere presenti per il secondo anno al Rally Terra Sarda, confermandoci parte integrante di una collaborazione triennale di alto livello con Porto Cervo Racing, per regalare agli appassionati di motorsport un altro gran bel Rally Terra Sarda. Quest’anno, oltre al TER – Tour European Rally ed al TER Historic, si è aggiunto il nuovo TER Series, serie mondiale che attraversa tre continenti e che avrà nel Rally Terra Sarda la sua manche conclusiva. Stiamo parlando di un appuntamento molto importante, sia per il rapporto che si è creato con gli organizzatori ma anche per l’opportunità di portare la serie TER in un territorio fantastico come la Sardegna, dove l’ospitalità e la professionalità sono di un livello altissimo. Poter vantare Porto Cervo come sede di premiazione finale dei campionati TER rappresenta un’eccellenza per il nostro progetto che ha come obiettivo principale la valorizzazione del territorio”.

IL PROGRAMMA DI GARA

Undici prove speciali, settantadue chilometri di agonismo ed il massimo coefficiente assegnato, quello di 1,5, esclusiva della gara: il Rally Terra Sarda è pronto ad elevarsi ancora in ambito nazionale con un format di grande respiro. Venerdì 6 ottobre, a prendersi la scena sarà la Promenade du Port di Porto Cervo, ad Arzachena, con equipaggi e vetture coinvolti dalle verifiche tecnico-sportive e l’apertura del Villaggio Rally Mirtò Sardegna, struttura che ospiterà una serie di eventi tra i quali l’atteso Cooking Show, la sfida “tra i fornelli” che chiamerà a rapporto i protagonisti del TER, ognuno in rappresentanza della nazione di appartenenza. Alle ore 18, riflettori puntati sulla presentazione degli equipaggi partecipanti al doppio confronto moderno e storico: un coinvolgente biglietto da visita che – con lo spettacolo pirotecnico previsto in tarda serata – manderà in archivio il pre event. La direzione gara sarà ospitata da Smeralda Holding, struttura che metterà a disposizione il prestigioso Cervo Conference Center, a Porto Cervo, Arzachena. 

L’indomani, sabato 7 ottobre, motori accesi per lo shakedown – il test con vetture da gara – in programma dalle ore 8 alle ore 12 sull’asfalto proposto dalla “Gallura-Fonti di Rinaggiu-Tecnograf”. Le ore 13:30 vedranno la prima vettura calcare la pedana di partenza di Tempio Pausania, con il pubblico atteso in Corso Matteotti per il primo saluto alle vetture protagoniste; esemplari che – dal centro cittadino – si dirigeranno verso lo “start” delle prime due prove speciali in programma, “Le sugherete – Gimar” delle ore 14:09 e “I graniti di Gallura – Cala Costruzioni” in programma alle ore 14:57. Tempio Pausania sarà chiamata ad ospitare anche il primo riordinamento di gara, alle ore 15:27 ed il successivo parco assistenza, dove verranno sviluppate le tecniche di gara da equipaggi e team, a partire dalle ore 16. Il secondo giro di prove speciali vedrà gli equipaggi confrontarsi in un’impegnativa replica dei due tratti di apertura per poi concludere la prima giornata di gara sui chilometri de “I Castelli di Luogosanto – PPT”, tratto preceduto da un riordinamento, ambientato ad Aglientu, in Piazza Sclavo. Le vetture si dirigeranno successivamente verso il riordinamento conclusivo del Day 1, al Molo Vecchio di Porto Cervo.

Domenica 8 ottobre, motori accesi dalle ore 7:30, con l’uscita delle vetture dal riordinamento notturno di Porto Cervo verso il parco assistenza, ambientato ad Arzachena. A caratterizzare il primo giro di prove speciali della giornata saranno i chilometri della “Stazzi di Gallura – Grimaldi”, della “Città di Arzachena – Aire” e della “Costa Smeralda – Ayla Project”, rispettivamente programmate per le ore 9:21, 10:21 e 10:57. Prima del rush finale, gli interpreti del Rally Terra Sarda e Rally Storico Terra Sarda avranno la possibilità di mettere a punto le ultime strategie di gara nelle fasi di parco assistenza, previsto ancora ad Arzachena e preceduto da un ultimo riordinamento, alla Promenade du Port. Alle ore 13:00, semaforo verde per la partenza della nona prova speciale in programma, la “Città di Arzachena – Aire”, seguita dalla “Stazzi di Gallura – Grimaldi” e dal tratto conclusivo, quello che punterà i riflettori sui chilometri della “Costa Smeralda – Ayla Project”. La cerimonia d’arrivo delle vetture, sulla pedana che assegnerà le posizioni della classifica assoluta della serie mondiale del TER e della Coppa Rally di Zona 9 per le vetture moderne e quelle relative al Rally Storico Terra Sarda e TER – Historic, sarà ambientata al molo vecchio di Porto Cervo, nel territorio del Comune di Arzachena, chiamato al saluto finale dell’evento, dalle ore 15:19.

Tra i quindici comuni coinvolti nell’evento, oltre ad Arzachena chiamata ad ospitare le attività proposte all’interno del Villaggio Rally Mirtò Sardegna, la cerimonia di arrivo ed il passaggio di due prove speciali, saranno interessate dal passaggio delle prove speciali Tempio Pausania, Calangianus, Luogosanto e Aglientu.

Informazioni disponibili sul sito ufficiale del Rally Terra Sarda