Simone Miele vince la PS1 del Rally Marca Trevigiana 2019

Rally Marca Trevigiana, giorno 1: dopo 2,4 chilometri in testa c’è Miele

Partito il quarto round del Campionato Italiano WRC con il Rally Marca Trevigiana. Rispettando il programma, dalle 9.00 alle 13.00 gli equipaggi sono stati impegnati con le operazioni di verifiche tecniche e sportive a Valdobbiadene, sede anche del parco assistenza mentre dalle 13.30 fino alle 17.30 è stata la volta dello shakedown, nella consueta località di Combai.

I protagonisti della quarta prova Campionato Italiano WRC, dopo aver messo a punto le proprie vetture sullo shakedown di Combai, lamentavano il caldo soffocante. Il caldo, come testimoniano i piloti, renderà ancora più impegnativo un week end di gara che si preannuncia particolarmente intenso vista la presena di tutti i big al volante delle WRC.

L’attesa era, però, rivolta tutta per questa sera, con lo start ufficiale in piazza Marconi a Valdobbiadene alle 20.15. La centralissima piazza era letteralmente gremita, da togliere il respiro. Partenza e PS d’apertura Zadraring di appena 2,40 chilometri a partire dalle 20.40. Partita la PS1 si registra subito il ritiro di Vanzetti-Simioni, su Renault Clio RS.

Con il miglior tempo di 2’17”7, la PS1 Zadraring va a Simone Miele, navigato da Roberto Mometti sulla Citroen DS3 WRC, che riesce ad anticipare di appena 0”2 Corrado Fontana e Nicola Arena, con la Hyundai i20 WRC. Terza posizione a 1”8 per Signor-Bernardi, anche loro velocissimi con la Ford Fiesta WRC. Quarto tempo, a 2”0 dal vertice, per Pedersoli-Tomasi, con la Citroen DS WRC.

Un primo impegno cronometrato che ha evidenziato le capacità dei vari equipaggi, non solo tra le Wrc, ma anche nelle altre classi: alle spalle dei primi quattro, primo tra le R5, termina davanti l’esperto Efrem Bianco, seguito dall’altro outsider Alessio Roveta, entrambi su Skoda Fabia. Ad occupare le ultime posizione della top ten sono la Ford Fiesta Wrc di Lorenzo Della Casa, e le Fabia R5 di Mauro Miele, Matteo Daprà e Corrado Pinzano.

Tra le Swift R1B in corsa per il Suzuki Rally Cup il più veloce è stato il giovanissimo Andrea Scalzotto. Il vicentino ha chiuso questa prima speciale davanti alle Swift 1.0 Boostjet R1 del padovano Nicola Schileo con un solo secondo di vantaggio e dell’aostano Simone Goldoni, con quasi due secondi.

Dopo questa prima giornata bollente”, gli equipaggi riprenderanno le corse, Domani, Sabato 29 giugno con uscita dal riordino alle 08.00. Due giri identici: successione della classica “Monte Cesen” (21,52 km, start 8:50 e 12:52), di “Arfanta” (8,04 km, start 9:46 e 13:48) e di un altro must la “Monte Tomba” (12,08 km, start 10:53 e 14:55). Nel finale un terzo passaggio solo su “Monte Cesen” (16:54) e “Monte Tomba” (17:54), per chiudere nuovamente in piazza a Montebelluna con la cerimonia di premiazione prevista dalle 19:10. Saranno 119,28 i km di prove speciali immersi in 355,95 di percorso complessivo sull’ asfalto dello splendido territorio dei colli trevigiani.

Classifica Rally della Marca dopo PS1

1. Miele-Mometti (Citroen Ds3 Wrc) in 2’17.7; 2.Fontana-Arena (Hyundai Ng I20 Wrc) a 0.2; 3. Signor-Bernardi (Ford Fiesta Wrc) a 1.8; 4.Pedersoli-Tomasi (Citroen Ds3 Wrc) a 2.0; 5. Bianco-Lamonato (Skoda Fabia R5) a 2.9; 6.Roveta-Gonella (Skoda Fabia R5) a 3.4; 7.Della Casa-Pozzi (Ford Fiesta Wrc) a 4.2;8. Miele-Beltrame (Skoda Fabia R5) a 4.4;9. Daprà-Andrian (Skoda Fabia R5) a 4.9; 10.Pinzano-Zegna (Skoda Fabia R5) a 5.2.