Rally Il Ciocco 2020: si corre 21 e 22 agosto

Rally Il Ciocco 2020: la gara dei tempi migliori

“Bello, sarà ancora più verde, come viene raccontato quello corso negli anni Ottanta”. Valerio Barsella non nasconde l’entusiasmo di chi – su quella collocazione – aveva riposto mille aspettative. Abituato alle luci della prima ribalta nazionale, con il “suo” Rally del Ciocco 2020 a dare il là alle ostilità tricolori, il ragazzo cresciuto all’ombra della tenuta più esclusiva del Granducato ha badato al sodo facendo di tutto fuorché arrendersi all’indolenza da lockdown.

Non si è mai nascosto, il ragazzo di Organization Sport Events. Tra una diretta Facebook e l’altra, incalzato a più riprese su quello che sarebbe stato dell’evento più atteso dagli appassionati, ha sempre tenuto puntato l’obiettivo su agosto facendo leva su sensazioni ottimistiche: i mesi più caldi saranno presumibilmente quelli che racconteranno la fine dello stato di emergenza. “Non ero solo, però. Affinché si verificasse questo si sarebbero dovute incastrare diverse situazioni, così ho cercato di farmi trovare pronto ad ogni evenienza studiando un piano alternativo. Non è servito e va bene così”.

E allora, tutti pronto a gustarsi un Rally il Ciocco 2020 che – dopo il “Roma Capitale” – avrà il compito di confermare le aspettative di chi ha sorriso nelle due gare di apertura o rendersi occasione di rivalsa di chi non ha potuto far altro che recriminare. Un contesto diverso, rispetto a quello primaverile a cui il pubblico è abituato da anni. Lo sa bene Moreno Maffucci, memoria storica di Mediavalle e Garfagnana ed autore del libro dedicato ai quarant’anni della gara.

Valerio Barsella la sfoglia, fino ad arrivare alle pagine che raccontano l’edizione 1982, la prima su asfalto, in scena dal 1 al 3 luglio. Un contesto che lo stesso Maffucci documenta con cura dei particolari, colmando quel gran vuoto che aveva attanagliato il vispo promoter alla scoperta che molta della documentazione fotografica delle prime edizioni risultava introvabile. Nella inusuale ma non certo improvvisata edizione alle porte, l’ambientazione sarà ancora quella che – poco meno di trent’anni fa – ha testimoniato il passaggio delle vetture del Campionato Europeo.

Stai leggendo uno dei pochi contenuti premium disponibili sul nostro sito. Questo succede perché si tratta di uno degli articoli pubblicati sulla rivista in edicola e disponibile anche in digitale dal 5 di ogni mese per 12 mesi all’anno. Se lo hai apprezzato continua la tua lettura sul giornale, oppure scarica la nostra app o accedi da PC, registrati gratuitamente e abbonati. Il tuo sostegno ci aiuta a migliorare giorno dopo giorno il servizio che offriamo a te a tutti i nostri amici lettori.

Cosa sapere sull’abbonamento a RS e oltre

  • Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito
  • Le nostre app sono gratuite, ma dall’app non si può pagare
  • Dopo aver effettuato la registrazione (clicca qui) ci si potrà abbonare pagando da PC
  • Disponibile abbonamento singolo digitale o cartaceo
  • Oppure ci si può abbonare all’online e al carataceo con una super offerta

Opzioni di acquisto

  • Singola copia di RS – 2 euro
  • Abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) con accesso all’archivio storico – 25 euro
  • Abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) – 60 euro

Si può scegliere di leggere il giornale sul PC o sullo smartphone e sul tablet o se farsi leggere gli articoli dall’assistente digitale, ascoltandone i contenuti. Si può accedere all’archivio storico di RS e oltre gratuitamente per tutta la durata dell’abbonamento