Rally Giro dei Monti Savonesi, Sordi vince nel Memory Fornaca

Sordi si aggiudica la gara ligure e si porta ad un solo punto dal capoclassifica Lombardo assente ad Albenga. Si prospetta un avvincente finale all’ultimo appuntamento della Grande Corsa che grazie al coefficiente 2 tiene in corsa almeno sette piloti

Finale di stagione in grande spolvero per Ermanno Sordi e Maurizio Barone che dopo essersi messi in bella evidenza nel CIR Auto Storiche, firmano la vittoria nel sesto appuntamento del Memory Fornaca ospitato lungo le prove speciali del 4° Giro dei Monti Savonesi.
Il duo con la Porsche 911 SC/RS ha preceduto nella classifica del Trofeo la Porsche 924 Turbo di un ottimo Simone Lanfranchini in coppia con Sabrina Panizza e la BMW 2002 Tii di un altrettanto convincente Luca Prina Mello affiancato da Simone Bottega. Punti preziosi anche per Luca Delle Coste quinto con la sua Fiat Ritmo 75.
L’esito del Giro dei Monti Savonesi presenta una situazione molto interessante in vista della gara conclusiva, La Grande Corsa in programma il 25 e 26 novembre, soprattutto grazie al coefficiente 2 che tiene in gioco almeno sette piloti, quattro dei cinque sopra menzionati ai quali si aggiungono Tiziano Nerobutto e Lorenzo Delladio, assenti ad Albenga, ma anche Alberto Salvini che attualmente si trova in settima posizione.
La situazione nelle altre classifiche è già delineata nelle classi “1150” e 1300” coi titoli che non saranno assegnati visto che nessun conduttore avrà totalizzato il minimo previsto delle quattro gare per risultare classificato; diversa la faccenda nella “1600” con Delle Coste che deve marcare almeno 8 punti per la certezza matematica, mentre la “2000” promette scintille tra Pier Luigi Porta (Ford Escort RS) e Prina Mello che lo tallona a due lunghezze ma anche Antonio Parisi, a 11, potrebbe dire la sua. Rispecchia in parte l’assoluta la “Oltre 2000” con i primi cinque ancora in gioco e non è ancora detta l’ultima parola anche nella femminile che attualmente vede Lucia Zambiasi condurre con 17 punti su Claudia Musti e in gioco potrebbe rientrare anche Franca Regis Milano seppur con 34 di gap dalla vetta. Se nella “under 40” Delle Coste passa al comando ai danni di Lombardo, nella “over 60” è perfetta parità tra Sordi e Delladio con Nerobutto in terza posizione. Tra le scuderie, il
Team Bassano, già ampiamente in fuga, allunga ulteriormente sulla Rally & Co e sulla Scuderia Palladio Historic.