Rally del Portogallo: Adamo ribadisce di puntare al titolo

In vista del Rally del Portogallo l’obiettivo in casa Hyundai Motorsport è uno solo: interrompere questa serie negativa che sembra volerli risucchiare in classifica. Il team coreano è reduce da un Rally della Croazia in chiaro-scuro, è serve una prestazione super in Portogallo per ricucire il gap di 27 punti a vantaggio Toyota nel Mondiale Costruttori. Hyundai Motorsport schiererà tre vetture affidandole rispettivamente a Thierry Neuville, Ott Tanak e al rientrante Dani Sordo.

“Non solo vogliamo essere in lizza per la vittoria finale della gara, ma vogliamo dimostrare a tutti che il nostro obiettivo è portare a casa il titolo – dice Andrea Adamo -. Nelle edizioni precedenti abbiamo sempre fatto ottime prestazioni e ottenuto successi, quanto fatto in precedenza però ora non conta nulla. Sono molto fiducioso in vista della gara e sono sicuro che i nostri equipaggi faranno bene”.

Tra i piloti, il primo a prendere la parola è il belga Thierry Neuville, che nei giorni precedenti all’evento ha suonato la sveglia alla squadra: “Il Portogallo è sempre uno dei momenti clou del WRC. Sarà un rally molto impegnativo e lungo, sappiamo che ci sarà molto da fare e la concorrenza è agguerritissima, alla fine a vincere sarà solamente uno. Quindi sta a noi batterci al massimo per poterci giocare la vittoria finale”.

Obiettivo riscatto per Ott Tanak, reduce da un Croazia molto difficile: “Il nostro obiettivo è quello di riscattare il Croazia, gara per noi molto deludente. Le speciali del Portogallo sono sabbiose e morbide nel primo passaggio, mentre tendono a rovinarsi moltissimo nel secondo passaggio con la strada che tende a rompersi. Sarà fondamentale guidare usando la testa”.

Chiusura con il rientrante Dani Sordo, che sarà affiancato dal nuovo co-driver Borja Rozada: “Il Portogallo per me è un’evento speciale perché è una sorta di seconda gara di casa. Qui ho sempre avuto tantissimi tifosi sulle strade, so che quest’anno sarà difficile rivedere quelle fantastiche scene. Sono felicissimo di essere al via di questa gara”. Il team coreano schiererà anche due vetture nel WRC2, affidando le Hyundai I20 R5 al norvegese Ole Christian Veiby e al giovane Oliver Solberg.